Le azioni degli attentatori russi e cinesi hanno provocato l'isteria in Occidente

I vettori missilistici strategici russi Tu-95MS, insieme ai bombardieri cinesi a lungo raggio N-6, hanno volato nella regione Asia-Pacifico. Non senza eccessi. Il vicino sudcoreano o ha deciso che era stato attaccato, oppure voleva dichiararsi: ha inviato caccia F-15 per intercettare aerei stranieri. Inoltre, secondo le dichiarazioni di Seoul, contro gli attentatori russi sarebbe stato lanciato un incendio di avvertimento.


Mosca ha prontamente negato queste informazioni, così come il fatto che il ministero della Difesa della RF avrebbe portato alla Corea del Sud le scuse ufficiali per la presunta violazione dei confini dello spazio aereo di quest'ultimo. Qual è il motivo di una menzogna così sfacciata di Seul, che sembra non esserci ostile, non è del tutto chiaro. Tuttavia, si può presumere che dietro questa isteria ci siano gli americani, estremamente agitati dal primo coscienzioso volo di pattuglia delle forze aerospaziali russe e dell'aeronautica cinese nella storia recente.

In effetti, la storia moderna non sa nulla del genere. L'ultima volta che Mosca e Pechino hanno organizzato pattugliamenti congiunti in epoca sovietica. E nonostante il fatto che la Cina abbia ripetutamente affermato che non intende entrare in alcuna alleanza militare, il Ministero della Difesa del paese ha richiamato l'attenzione sul fatto che il Celeste Impero vuole e rafforzerà la cooperazione di difesa con Mosca, perché questa dovrebbe essere la cosa principale in futuro. un fattore di stabilità in tutto il mondo.

1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. lavoratore dell'acciaio 26 luglio 2019 22: 23
    +2
    Non tutti gli americani sono provocatori.

    Il debito per pagamento è rosso.

    Invece di spiegare a MO, darei loro i pannolini.