Gli Stati Uniti, contrariamente alle promesse, trasferirono più soldati in Siria

Contrariamente alla riduzione del contingente militare in Siria annunciata da Donald Trump, gli Stati Uniti continuano ad aumentare la propria presenza in questo Paese mediorientale.




Lo ha affermato durante un briefing il rappresentante speciale del presidente della Russia per la soluzione della situazione in Siria, Alexander Lavrentyev.

Secondo lui, l'accumulo del contingente statunitense nella zona di conflitto è dovuto all'aumento del numero di dipendenti di società militari private americane nei territori occupati dalle formazioni armate curde appartenenti alle Syrian Democratic Forces (SDF).

Alexander Lavrentyev ha espresso l'auspicio che gli Stati Uniti cambino atteggiamento nei confronti del problema siriano e ritirino le proprie unità dal territorio della Repubblica Araba, oltre a liberare la zona non autorizzata di Al-Tanfa.

Inoltre, il diplomatico russo ha osservato che una soluzione pacifica nella zona di conflitto a Idlib dipende interamente dal rispetto da parte dell'opposizione siriana degli accordi sulla creazione di una zona smilitarizzata, raggiunti durante i negoziati a Nur-Sultan.

Tuttavia, il rappresentante speciale del presidente russo ha sottolineato che la lotta contro i gruppi terroristici radicali in Siria continuerà.
  • Foto utilizzate: https://sm-news.ru
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. lavoratore dell'acciaio 2 August 2019 20: 23
    0
    Una tregua deve essere negoziata con gli Stati Uniti, mentre i diplomatici convincono i terroristi. Questi giochi in Siria sono già così stanchi, scusa per i nostri ragazzi che stanno morendo lì.
  2. Joe Cook Офлайн Joe Cook
    Joe Cook (Joe Cook) 3 August 2019 03: 06
    +1
    Ecco perché Putin ha poi sorriso quando gli è stata posta la questione del ritiro delle truppe statunitensi. Non credevo. Ebbene sì, la Siria non è la Somalia. Nessuno è interessato ai diritti umani e agli attacchi chimici lì. Niente petrolio, niente interessi.
  3. Syoma_67 Офлайн Syoma_67
    Syoma_67 (Semyon) 3 August 2019 15: 15
    0
    Ricordo che il VVP ha annunciato tre volte il ritiro delle truppe russe, e allora?