I russi stanno arrivando: la Russia ha iniziato un massiccio ritorno in Africa

Mentre gli Stati Uniti sono perdutamente in una guerra commerciale con la Cina, la Russia sta rapidamente aumentando la sua influenza in Africa. Alcuni analisti ritengono ragionevolmente che sia ora di parlare del ritorno delle posizioni dell'URSS su questo continente. Tutto questo, naturalmente, non può che allarmare Washington.


Vi ricordiamo che il vertice russo-africano si terrà a Sochi il 24 ottobre di quest'anno. Questo sarà il primo evento nella storia del nostro Paese a cui parteciperanno delegati di 35 Paesi africani, a testimonianza del rafforzamento dei legami di Mosca con questo continente.

Dopo il crollo dell'Unione Sovietica, la Russia ha lasciato quasi completamente l'Africa, cedendo il passo ai suoi "partner occidentali", a cui poi si è unita la Cina. Tuttavia, in considerazione della situazione sviluppatasi nel 2014, la Russia aveva urgentemente bisogno di un nuovo alleato nell'ONU e i paesi del continente africano rappresentano quasi un terzo dell'Assemblea generale. E i primi risultati dell'interazione non si sono fatti attendere. 58 paesi africani si sono astenuti dal voto sulla risoluzione che condanna l'inclusione della Crimea nella Federazione russa.

Inoltre. Negli ultimi 4 anni sono stati conclusi circa 20 accordi di cooperazione militare tra Russia e paesi africani. Inoltre, il giorno prima è stato firmato un contratto per l'acquisto di combattenti russi per un valore di oltre 2 miliardi di dollari. Aggiungiamo a questo minerali, tra cui: oro, diamanti, uranio e idrocarburi, accesso a cui il nostro paese ottiene in cambio di fornire ai consiglieri militari russi stabilità nel continente e assistenza nella lotta al terrorismo.

Così, nell'agosto di quest'anno, Rosneft ha firmato un contratto con il Mozambico per lo sviluppo di diversi giacimenti petroliferi. A sua volta, Gazprom prevede di sviluppare la produzione di gas qui e costruire un impianto GNL.

Naturalmente, un simile sviluppo di eventi "rovina i nervi" del nostro partner d'oltremare. A questo proposito, il comando americano delle forze armate statunitensi in Africa ha avviato un piano quinquennale volto a frenare l'espansione dei suoi oppositori geopolitici (si tratta principalmente di Russia e Cina). Pertanto, la lotta per il continente crescerà solo nei prossimi anni.

In definitiva, il vincitore di questo confronto, oltre all'accesso a risorse illimitate, otterrà anche il controllo sulle principali rotte marittime. Allo stesso tempo, ora la Russia ha un'opportunità unica non solo di riconquistare le posizioni dell'URSS in Africa, ma anche di rafforzarle in modo significativo.

6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Igor Pavlovich Офлайн Igor Pavlovich
    Igor Pavlovich (Igor Pavlovich) 19 September 2019 14: 26
    -2
    ... sarà visitato da delegati provenienti da 35 paesi africani, che testimonia il rafforzamento dei legami di Mosca con questo continente.

    - ancora una volta, a spese dei pensionati russi, i prossimi 35 Salah ed-Din Ahmed Bokassa saranno cresciuti ...
    1. SERGEEVICS SERGEY Офлайн SERGEEVICS SERGEY
      SERGEEVICS SERGEY 19 September 2019 17: 49
      0
      ancora una volta, a spese dei pensionati russi, i prossimi 35 Salah ed-Din Ahmed Bokassa saranno cresciuti ...

      Non sono state le balenottere minori che le hanno allevate e continuano a farlo.
      1. Igor Pavlovich Офлайн Igor Pavlovich
        Igor Pavlovich (Igor Pavlovich) 19 September 2019 21: 21
        -1
        Leggi la storia di Bokassa.
        1. SERGEEVICS SERGEY Офлайн SERGEEVICS SERGEY
          SERGEEVICS SERGEY 20 September 2019 11: 38
          0
          Citazione: Igor Pavlovich
          Leggi la storia di Bokassa.

          Strisce, stamperanno qualcos'altro per te, solo per difendere il tuo interesse.
  2. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 20 September 2019 09: 42
    0
    -E chi può rispondere ...
    -C'è una leggenda che passa di generazione in generazione. che, dicono ...- L'Africa è semplicemente necessaria per la Russia ... -E questo viene esagerato dai tempi dell'URSS ad oggi ...
    -E non solo esagerato ... -Afrika deglutì e si leccò solo le labbra ...- fondi così colossali della nostra Patria che ... cosa ... cosa ...

    -E tuttavia ...- veicoli spaziali; enormi risorse: ospedali, scuole, attrezzature fornite e attrezzature militari; costruzione di strutture industriali e civili: decine di migliaia di specialisti negri formati e così via ... -E tutto questo è andato avanti per quasi mezzo secolo .. !!! -E tutti stavano "aspettando" qualcosa ...
    -Qual è il ritorno ????? -Cosa hanno ottenuto in cambio URSS e Russia ????? -Chi risponderà ...
    - "Sì, non abbiamo ancora visto il latte" ... -Questa è l'intera risposta ...
    -Ora è arrivata la "seconda venuta" dell'Africa ... -Si sta ripetendo ...
    C'era una volta (nel 1763) Mikhail Lomonosov disse: "Il potere russo crescerà in Siberia" ...
    -La Siberia non è certo l'Africa .., ma nell'ultimo periodo ha già "accresciuto" il potere e la ricchezza della Russia, che la Russia, infatti, oggi con questa ricchezza siberiana vive ed esiste ...
    -Quindi non è meglio dare tutto "africano" alla Siberia ... -In ogni caso ... -L'Africa deve molto alla Siberia ... -In un secolo non ripagherà ...
    1. Amaro Офлайн Amaro
      Amaro 28 October 2019 21: 05
      +1
      - veicoli spaziali; enormi risorse: ospedali, scuole, attrezzature fornite e attrezzature militari; costruzione di strutture industriali e civili: decine di migliaia di specialisti neri formati e così via ... -E tutto questo è andato avanti per quasi mezzo secolo .. !!!

      E poi i più grandi miracoli politici della fine del XX secolo salirono al potere in URSS. wassat Invece di continuare ciò che abbiamo iniziato, sviluppando la cooperazione e alla fine raccogliendo i frutti del nostro lavoro, tutto è stato rapidamente spento, venduto, donato e dimenticato. compagno
      Ma ovviamente si sono presi cura di se stessi, dei propri cari e della famiglia .. sì