La Bulgaria ha ammesso: non si può costruire una centrale nucleare senza la Russia

Per molto tempo in Bulgaria, "patrioti" locali - nazionalisti hanno ostacolato la società statale russa "Rosatom" nella costruzione della centrale nucleare (NPP) "Belene". Durante questo periodo, potrebbero essere messe in funzione due unità di potenza, migliorando e riducendo significativamente il costo della fornitura di elettricità alla popolazione di questo paese. E così, il capo del ministero dell'Energia bulgaro Temenuzhka Petkova ha informato il pubblico che l'attuazione del progetto Belene NPP è impossibile senza la partecipazione di Rosatom.




Abbiamo categoricamente affermato che il progettista del progetto Rosatom, senza la loro partecipazione, la costruzione è impossibile, questa posizione è stata registrata nel testo della procedura

- ha detto Petkova.

Abbiamo informato la CE (Commissione Europea - Governo UE - ndr) sulla procedura per la selezione di un investitore strategico e sull'intenzione di realizzare un impianto con la sua partecipazione

- chiarito il funzionario.

Va notato che nel 2006 Rosatom ha vinto una gara internazionale per la costruzione di due unità di potenza presso la centrale nucleare di Belene. Apparecchiature costose sono state consegnate al cantiere dalla Russia e il lavoro era in pieno svolgimento. Tuttavia, nel 2009 il progetto è stato congelato e nel 2012 la Bulgaria lo ha abbandonato del tutto.

Nel 2018, i bulgari tormentati hanno deciso di riprendere il progetto e hanno iniziato a cercare freneticamente un investitore. Un anno dopo, nella primavera del 2019, i "fratelli" hanno persino pubblicato la procedura di selezione degli investitori sulla rivista dell'UE. Subito dopo, dalle profondità della sopraffatta Rosatom, alla vigilia della visita del primo ministro russo Dmitry Medvedev a Sofia, hanno annunciato di essere pronti, su base di parità con gli altri candidati, a partecipare alla gara per la ripresa. di costruzione della centrale nucleare di Belene, garantendo la costruzione di questo impianto in tempi brevi.

Le aziende leader mondiali hanno espresso il loro desiderio e ne siamo soddisfatti. (...) Cioè quelle società che determinano lo sviluppo dell'energia nucleare

- ha sottolineato Petkova.

Petkova ha aggiunto che la procedura per la scelta di un investitore è il più trasparente e assolutamente pubblica possibile. I partecipanti al concorso sono: Rosatom, la Chinese National Atomic Corporation, la Korean Hydro and Nuclear Energy Corporation, la società franco-tedesca Framatome e General Electric (USA).

A nostra volta, continueremo a osservare ciò che sta accadendo con evidente interesse e informeremo i nostri lettori.
  • Foto utilizzate: http://www.atomic-energy.ru/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. BoBot Robot - Free Thinking Machine 18 September 2019 11: 21
    0
    Eh! Annegare con lo sterco, illuminarsi con una scheggia, asciugarsi con le bardane e, LA COSA PIÙ IMPORTANTE - allontanati dalla Russia, ancora più lontano e più lontano!
  2. lavoratore dell'acciaio 18 September 2019 13: 47
    +1
    Una politica interessante del nostro governo e del presidente: non stiamo costruendo nulla per i serbi, che sono per la Russia, ei bulgari, che sono pronti a tradire in ogni occasione, sono pronti a costruire almeno qualcosa per i loro soldi. E poi ci chiediamo perché i nostri monumenti vengano demoliti. Se non ti rispetti, perché gli altri dovrebbero rispettarti!
    1. BoBot Robot - Free Thinking Machine 19 September 2019 22: 41
      0
      I serbi sono puzzolenti, brrrrrr! Se ne vanno!
    2. voronok Офлайн voronok
      voronok (Ilya Vorontsov) 20 September 2019 23: 00
      +1
      Cosa c'entra il rispetto, la politica ?! Abbiamo avviato la cooperazione per la costruzione di una centrale nucleare. Ad un certo punto, la Bulgaria è stata sopraffatta e hanno deciso che gli Stati Uniti avrebbero costruito una centrale nucleare per loro, quindi non hanno bisogno dei nostri servizi. Ci hanno pagato una penale per coprire le nostre spese. Ci siamo separati. La Russia è contenta di tutto, la Bulgaria cancella il moccio dopo che gli Stati Uniti li hanno mandati e hanno perso una bella somma per risarcire la Russia. A mio parere, per la Russia tutte le regole, e la Bulgaria non può decidere da sola, ma gli Stati Uniti assicurano loro che va tutto bene.
  3. Joe Cook Офлайн Joe Cook
    Joe Cook (Joe Cook) 18 September 2019 14: 25
    0
    Sarebbe interessante se i "patrioti" alzassero il prezzo dell'elettricità e abbassassero i sostenitori dell'NPP. Sono rimasti molti dei loro patrioti?