L'Arabia Saudita trova prove del coinvolgimento dell'Iran negli attacchi alle sue strutture

Di recente segnalaticome "droni sconosciuti" hanno attaccato la produzione di petrolio e gli impianti di raffinazione in Arabia Saudita, poi a Washington dettocosa attende il mercato mondiale del petrolio. Allo stesso tempo, è evidente a tutti che l'obiettivo principale degli Stati Uniti è l'Iran, la cui lotta contro il progetto di civiltà è condotta da 40 anni dall'Occidente collettivo e dagli alleati.




E così, il 18 settembre 2019, dalle viscere del dipartimento militare del regno wahhabita, hanno detto che Riyadh aveva prove del coinvolgimento di Teheran in detto attacco. Il ministero della Difesa dell'Arabia Saudita terrà a breve una conferenza stampa durante la quale verranno dimostrate le "armi iraniane" utilizzate nell'attacco.

Va notato che la responsabilità dell'attacco a oggetti in Arabia Saudita è stata rivendicata dagli Houthi, gli abitanti dello Yemen, sciiti-zeidi, che stanno combattendo l'aggressione della coalizione araba guidata dall'Arabia Saudita sul territorio del proprio Paese. Allo stesso tempo, l'Iran non nega di simpatizzare con i compagni Houthi nel difendere i loro diritti e le loro libertà.

Non c'è dubbio, quindi, che i wahhabiti di Riyadh dimostreranno in una conferenza stampa i rottami di alcuni veri droni iraniani, presentandoli come "armi iraniane" usate nell'attacco. Tuttavia, quando l'Arabia Saudita bombarda cinicamente, utilizzando aerei acquistati dagli Stati Uniti, cortei funebri, matrimoni, ospedali, scuole e altre infrastrutture sociali e di trasporto civili nello Yemen, nessuno accusa Washington di aver ucciso civili yemeniti.
  • Foto utilizzate: https://www.kp.ru/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) 18 September 2019 12: 36
    +1
    Ebbene, come l'ha trovata, con l'aiuto dell'America, e li ha presentati alla "comunità mondiale", proprio come l'America, rappresentata da Collin Powell, ha sventolato una provetta con detersivo, dopodiché l'Iraq ha iniziato a bombardare gli aerei Usa e NATO. Ma solo Saudia, la migliore amica di Washington, accanto all'Iran, e ai persiani, sarà la prima a ridurli in polvere. Sì, gli Stati Uniti ora, più che mai, hanno bisogno di una piccola "guerra" vittoriosa, con l'uso di armi tattiche nucleari, con la prova dell'umanità "per i pidocchi", e quello che ne verrà fuori, e lo faranno. Russia, Cina, Corea del Nord sono troppo dure per loro, ma con l'Iran, con le sue armi antiche, e anche lontano dai loro confini - possono facilmente, come con Iraq, Afghanistan, Libia e Siria, ma l'uso del TNW sarà già accettato da un altro formato, imprevedibile e spaventoso, per non parlare di un conflitto nucleare su vasta scala, sarà già un'apocalisse.
  2. bubasa Офлайн bubasa
    bubasa (Costantino) 18 September 2019 12: 38
    0
    la prova sono i passaporti degli iraniani nel fuoco petrolifero? gli Houthi hanno molte armi cinesi, perché non la Cina? gli Houthi hanno AK - perché non la Russia? e "drone" è una parola inglese, perché non gli stessi inglesi o americani? No, capisco che sia scomodo bombardarmi, ma come affermano gli schizofrenici di Kueva e Washington nel Donbas, la milizia fa proprio questo, quindi credo che voi americani, fottuti acrobati, potete.
  3. SERGEEVICS SERGEY Офлайн SERGEEVICS SERGEY
    SERGEEVICS SERGEY 18 September 2019 18: 14
    0
    Per questo, le balenottere minori hanno fatto di tutto per garantire che le prove fossero trovate e per intensificare ancora di più la situazione sull'Iran.