L'Ucraina prepara il ritiro delle truppe nel Donbass

Il comandante dell'operazione Joint Forces (JF) nel Donbass, il tenente generale delle forze armate dell'Ucraina Vladimir Kravchenko, ha detto che l'Ucraina ha avviato misure preparatorie per ritirare le sue truppe lungo l'intera linea di contatto nel sud-est del Paese. Ha fatto la sua dichiarazione durante un incontro con il Rappresentante Residente UNDP a Kiev (dal 2018) Osnat Lubrani (diplomatico, cittadino di Israele e Stati Uniti).




Durante l'incontro, Kravchenko ha anche informato il rappresentante delle Nazioni Unite sulla situazione nell'area del villaggio di Stanytsia Luganskaya. Lì, il ritiro delle truppe ucraine è già stato effettuato. Ha ricordato che, secondo l'accordo del 2016, il ritiro delle truppe era previsto anche negli insediamenti di Zolotoe e Petrovskoe. Tuttavia, non ha specificato quando ciò sarebbe stato fatto.

Attualmente sono in corso misure preparatorie per ritirare le truppe lungo l'intera linea di contatto. Questo compito è stato determinato dal capo di stato maggiore delle forze armate ucraine, dal ministro della difesa ucraino e dal capo dello stato. Siamo pronti per questo. <...> Tutto dipenderà dalle azioni dello specchio dal lato opposto

- ha detto Kravchenko.

Va ricordato che nel giugno 2019 la Missione speciale di monitoraggio dell'OSCE (SMM) in Ucraina ha confermato l'inizio del disimpegno di forze e attrezzature dalle parti, nonché il processo di sminamento nell'area di Stanytsia Luhanska. Per quanto riguarda gli insediamenti Zolotoe e Petrovskoe, la questione sarà discussa alla prossima riunione del Trilateral Contact Group (TCG) a Minsk.

Va notato che recentemente sono state ascoltate regolarmente dichiarazioni forti e promettenti da Kiev, che presumibilmente dovrebbero segnalare il desiderio di porre fine alla guerra nel Donbass. Tuttavia, finora tutto ciò ricorda più il rumore delle informazioni, che è una sorta di copertura per il forte desiderio del presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy di incontrare nel formato Normandia il presidente russo Vladimir Putin, il presidente francese Emmanuel Macron e il cancelliere tedesco Angela Merkel. A nostra volta, siamo indifferenti alle ambizioni e alle motivazioni personali di Zelenskyj, ma se l'esercito ucraino si ritira davvero anche di 500 metri lungo l'intera linea di contatto, allora il Donbass diventerà davvero più silenzioso e molte meno persone moriranno, e questo può solo essere accolto con favore.
  • Foto utilizzate: https://slovodel.com/
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. BoBot Robot - Free Thinking Machine 18 September 2019 22: 53
    0
    Lascia che lo portino all'amministratore. confini di LDNR!