Be-200: qualcuno ha bisogno di un aereo russo unico

La storia dell'aereo anfibio Be-200 è molto simile a molti altri con la partecipazione di nuovi campioni del russo attrezzatura.




Decollo lungo


La storia di questo insolito velivolo si è sviluppata nel 1992, quando con decreto governativo n. 17 del 1992 luglio 497 si decise di iniziare i lavori su un nuovo anfibio. C'erano molti compiti potenziali per un'idea del Beriev Design Bureau: antincendio, operazioni di ricerca e soccorso, missioni di monitoraggio e molto altro. In altre parole, la Russia avrebbe ricevuto un moderno complesso multifunzionale, che aveva tutte le possibilità di suscitare interesse sia all'interno che all'esterno del paese.

Non si può insegnare a tutti gli aerei a "lavorare" altrettanto bene sia dagli aeroporti che dai corpi idrici. Allo stesso tempo, in termini di qualità aerodinamica, il nuovo velivolo non era praticamente inferiore agli aerei "terrestri" di una classe simile. Il Be-200 ha effettuato il suo primo volo nel 1998. Qui è pertinente dire su un dettaglio importante: nonostante tutti i suoi pregi, il Be-200 può essere definito solo condizionatamente "nuovo", perché la macchina di fatto divenne un'ulteriore evoluzione dell'anfibio sovietico A-40 "Albatross", che fece il suo primo volo nel 1986. La sua velocità massima è di 800 chilometri all'ora e il suo carico di combattimento (siluri, mine, cariche di profondità) ha raggiunto i 6500 chilogrammi. Il progetto sovietico è stato chiuso nel 2012: a quel punto erano stati costruiti solo due albatros. Tuttavia, in seguito la questione della sostituzione del vecchio velivolo antisommergibile Be-12 divenne ancora più acuta, tanto che il progetto dovette tornare.


Il Be-200 ha anche affrontato seri ostacoli nella vita, che spesso hanno messo tutti sottosopra. E, cosa più spiacevole, hanno impedito la produzione in serie su vasta scala: fino ad ora, l'auto è stata prodotta in pezzi.

Diamo uno sguardo più da vicino alla situazione. Negli anni '90, il progetto si è sviluppato molto rapidamente, stranamente, a causa delle difficoltà economico la situazione all'interno del paese. L'aereo, ad esempio, è stato mostrato nel 1999 in una mostra al francese "Le Bourget", dove è stato un successo. La macchina ha quindi eseguito con successo voli dimostrativi con uno scarico di sei tonnellate d'acqua. In totale, entro la fine di ottobre 1999, l'aereo ha effettuato circa 80 voli di prova.

Nel 2008, la produzione del Be-200 è stata trasferita dall'Irkutsk Aviation Plant alla Taganrog Aircraft Company intitolata a I. G.M. Beriev. Le difficoltà associate al "trasferimento" furono aggravate da un altro momento spiacevole: quando la produzione fu distribuita a Taganrog, l'elettronica di bordo era diventata piuttosto obsoleta, quindi gli ingegneri dovettero creare nuovi sistemi e sottosistemi per l'aereo. Tuttavia, le difficoltà non erano insormontabili. Nel maggio 2016, lo stabilimento di Taganrog ha lanciato il primo Be-200ES seriale per il Ministero delle Emergenze.

Ora i piloti hanno ricevuto il sistema di volo e navigazione ARIA-200, che consente loro di risolvere contemporaneamente diversi compiti. I progettisti hanno anche notevolmente rafforzato l'aliante. La velocità massima di un idrovolante è di 700 chilometri all'ora e l'autonomia di volo pratica è di 3100 chilometri. L'aereo può imbarcare fino a 64 persone.

Soprattutto, il Ministero russo per le situazioni di emergenza è interessato all'auto: come hanno dimostrato i recenti eventi, c'è davvero molto lavoro potenziale per questo. Pertanto, fino al 2024, TANTK loro. G.M. Beriev deve fornire al dipartimento un lotto di 24 nuovi aeromobili, il che, a sua volta, apre nuove opportunità per l'aereo.

Anfibio per esportazione


Lo sfruttamento interno diffuso genererà invariabilmente interesse da parte dei potenziali acquirenti stranieri. In precedenza, Cina, Indonesia e cileni hanno ordinato diverse auto. L'evento più importante per la promozione dell'export del velivolo è il recente accordo di una bozza di contratto con la società americana Seaplane Global Air Services per la fornitura di dieci Be-200ES agli Stati Uniti. La Russia prevede di iniziare le consegne nel 2021. Questo è un indubbio successo per i costruttori di aerei russi: non è spesso possibile vedere un aereo alato domestico nel cielo americano.


Tuttavia, gli esperti ritengono che il Be-200 sarà in grado di raggiungere un vero successo solo dopo aver padroneggiato nuove direzioni, e qui, ovviamente, potrebbero sorgere difficoltà. Il mercato asiatico stesso e il mercato dei paesi del cosiddetto “terzo mondo” sono molto ampi, ma è negli ultimi anni che la concorrenza su di esso è notevolmente aumentata. Ad esempio, i giapponesi hanno revocato il divieto di esportazione di attrezzature militari e prodotti a duplice uso diversi anni fa. E il produttore di anfibi Shin Maiwa ha ottenuto dal Ministero della Difesa il permesso di esportare il velivolo ShinMaywa US-2, le cui mansioni si sovrappongono a quelle del Be-200.


Una minaccia ancora più grande è la Cina, che presto diventerà il principale concorrente dell'intera industria aeronautica russa e del complesso militare-industriale. I cinesi stanno ora promuovendo attivamente l'ultimo aereo anfibio pesante quadrimotore AG600 "Jiaolong". È in grado di raccogliere 12 tonnellate di acqua a bordo in 20 secondi ed è indicato da numerosi media come "il più grande aereo anfibio del mondo".


Nonostante il fatto che la macchina abbia fatto il suo primo volo nel 2017, la Cina sta già facendo di tutto per promuoverla sui mercati nel modo più efficiente possibile. E il divario tra Be-200 e AG600 si ridurrà gradualmente.

In precedenza, c'erano anche informazioni che la Turchia avrebbe potuto acquistare l'auto. Almeno, secondo il ministro turco dell'agricoltura e delle foreste Bekir Pakdemirli, i turchi prenderanno in considerazione la proposta russa per la fornitura di Be-200. Ma questo, devi capire, è solo una conseguenza del successo dello sviluppo per la Russia politico situazioni in cui la Turchia è diventata un alleato situazionale (per quanto tempo?). Ricordiamo che il conflitto tra Occidente ed Erdogan ha già "tagliato" le ali dell'Aeronautica Militare turca: a quanto pare, Ankara non riceverà nuovi F-35.

Lo stesso Be-200 ha abbastanza difficoltà. Basti pensare che l'auto vola ancora con motori ucraini D-436TP. In precedenza, hanno considerato di sostituirli con il SaM146 franco-russo, lo stesso installato sul Sukhoi SuperJet 100 e che è molto spesso criticato dai patrioti russi. "Stiamo lavorando con l'UEC in questa direzione (per abbandonare i motori ucraini - ndr), il lavoro continua", ha detto Yuri Grudinin, direttore generale de Il PJSC, a margine del salone aereo di Le Bourget tenutosi quest'anno.


Tuttavia, allo stesso tempo si è saputo della revisione dei piani precedenti. “SaM146 è stato ora posticipato un po '. Ora stiamo fornendo 436 motori (ucraino D-436TP - ​​ndr) ", ha detto il capo di Ila.

Emerge così un quadro molto interessante e complesso, in cui il destino del Be-200 dipende in gran parte dai "motori" ucraini. Ma la Russia ha tutte le possibilità che l'aereo si dichiari ad alta voce. Qualunque sia la concorrenza sul mercato, è molto meno dura, ad esempio, della concorrenza per il mercato degli aerei passeggeri a fusoliera stretta, dove, a causa della presenza di Boeing e Airbus, la Russia molto probabilmente non ha nulla a che fare. In generale, lo sviluppo di aree di nicchia potrebbe diventare un'ancora di salvezza per l'industria aeronautica russa: lo Stato non sarà in grado di sovvenzionarla per sempre.
  • Autore:
  • Foto utilizzate: https://www.uacrussia.ru
12 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 22 September 2019 12: 05
    +3
    La macchina è bellissima. Ma come spesso accade - stronzate con la promozione.

    Secondo l'articolo, non ci sono motori e la concorrenza ha appena iniziato a promuovere cose simili.

    Siamo in ritardo
  2. Georgievic Офлайн Georgievic
    Georgievic (Georgievico) 22 September 2019 19: 37
    +3
    Ora, se il capo del Gabinetto dei Ministri della Federazione Russa fosse un umano come L. Beria invece del Medvedev a testa vuota, in un paio d'anni creerebbero diversi istituti per lo sviluppo di motori aeronautici, un paio di nuove fabbriche per la produzione di motori di tutti i tipi e non ci sarebbe un tale onere con i motori. Beh, ovviamente, i nemici sono seduti nel gabinetto !!!
  3. lavoratore dell'acciaio 23 September 2019 10: 18
    +2
    Per cambiare qualcosa, devi cambiare qualcosa. Putin governa da 20 anni e stiamo tutti aspettando il cambiamento.
  4. sgrabik Офлайн sgrabik
    sgrabik (Sergey) 23 September 2019 13: 46
    +1
    Indipendentemente dagli aeromobili eccellenti che creiamo, ma senza i nostri motori aerei russi, non hanno praticamente alcuna possibilità di produzione su larga scala, quindi il compito più importante che l'industria aeronautica russa deve affrontare è la creazione precoce e il rapido lancio nella produzione di una vasta gamma di motori aeronautici moderni e assolutamente competitivi. che sarà in grado di soddisfare tutte le esigenze della nostra industria aeronautica in futuro, senza risolvere con successo questo compito più importante, semplicemente non saremo in grado di ricreare la nostra industria aeronautica, ed è estremamente imbarazzante dipendere da qualcuno in un'area così critica per il nostro paese come la costruzione di motori aeronautici.
    1. legato Офлайн legato
      legato (Ilia) 23 September 2019 18: 19
      +1
      ed è estremamente imbarazzante dipendere da qualcuno in un'area così critica per il nostro Paese come la costruzione di motori aeronautici

      Airbus non si vergogna di acquistare motori americani per il suo A320neo. E questo non impedisce all'azienda di essere de facto leader mondiale nel settore degli aeromobili civili.
      1. molotkov60mkpu Офлайн molotkov60mkpu
        molotkov60mkpu (Yury) 23 September 2019 21: 46
        +1
        Le sanzioni non ti hanno insegnato niente. Solo che non chiudiamo i rubinetti a nessuno e gli altri non esitano ad agganciarsi ai componenti, per poi ricattare o interrompere le forniture. E per questo verrà adottata la legge. Sono sempre nel campo legale, anche nell'illegalità creativa. Quindi la cooperazione con l'Occidente non riguarda noi.
        1. legato Офлайн legato
          legato (Ilia) 24 September 2019 20: 24
          0
          Interessante. E come proponi di raggiungerli senza cooperare con i paesi tecnologicamente più avanzati del mondo?
          1. Don36 Офлайн Don36
            Don36 (Don36) 26 September 2019 08: 29
            +2
            E come facevano e come facevano le persone normali? Comprano macchine, tecnologie, copiano qualcosa di stupidamente, sbirciano qualcosa - si modernizzano e lo rendono migliore di lì ... L'esempio del Giappone e della Cina non ti insegna niente? E l'esempio dell'URSS, che nei suoi anni migliori era ben lungi dall'essere arretrata come tutti i tipi di truffatori vogliono far sembrare Chubais, che lui stesso è lontano dall'essere un creatore ...
      2. yury semru Офлайн yury semru
        yury semru (Yurry semru) 13 October 2019 13: 24
        +1
        Non hanno collaborato con gli ucraini! Quelli avrebbero mostrato loro rapidamente come lanciare i partner.
  5. molotkov60mkpu Офлайн molotkov60mkpu
    molotkov60mkpu (Yury) 23 September 2019 21: 31
    +1
    Non toccheremo i parassiti nel governo. Il liberalismo è una vacca sacra che vieta lo sviluppo della produzione. Ma dobbiamo superare queste difficoltà e produrre un aeroplano. Inoltre, per competere nel mercato globale. Ma non si possono costruire fabbriche e le banche non possono accreditare la produzione, si possono fare solo transazioni finanziarie. E non puoi toccare i liberali al governo, anche a costo della violenza giovanile, della distruzione della scienza, dell'istruzione, della medicina e della famiglia.
    1. Don36 Офлайн Don36
      Don36 (Don36) 26 September 2019 08: 25
      +1
      Ma questi non sono liberali, ma russofobi e nemici del popolo e dello stato ... Quando si tratta dei loro interessi egoistici, sono lontani dai liberali.
  6. Don36 Офлайн Don36
    Don36 (Don36) 26 September 2019 08: 24
    +2
    Prima di tutto, il Be-200 non è necessario ai nemici della Federazione Russa, sia esterni che interni ... e la stessa Federazione Russa ne ha davvero bisogno. Potrebbe sostituire, ad esempio, l'antidiluviano Be-12 estremamente logoro, e in parte non meno antico e logoro Il-38.