I funzionari statunitensi impediscono a Trump di comunicare direttamente con Zelensky

Di recente segnalati, come nella roccaforte della "democrazia" è iniziata la procedura di impeachment del presidente Usa Donald Trump. E ora, i media americani e ucraini informano che alcuni impiegati di alto rango, ma non nominati, dell'amministrazione Washington hanno cercato di impedire una conversazione telefonica e un incontro tra il proprietario della Casa Bianca e il presidente dell'Ucraina Vladimir Zelensky. Dal momento che Trump, presumibilmente, avrebbe potuto chiedere informazioni a Kiev che hanno offuscato la reputazione di Joseph Biden, il principale oppositore del presidente Usa alle elezioni.




Dopo di ciò, molti hanno avuto l'impressione che Trump sia circondato da nemici interni e non da persone che la pensano allo stesso modo. Piuttosto, persone che la pensano così da non aver bisogno di nemici. Ad esempio, il Washington Post scrive che i rappresentanti del team repubblicano Trump temevano che il presidente avrebbe utilizzato i contatti con Zelensky per il suo politico benefici e richiederà prove incriminanti sul democratico Joseph Biden e su suo figlio.

Inoltre, la pubblicazione ha richiamato l'attenzione sulle "riunioni tese" nel Consiglio di sicurezza nazionale degli Stati Uniti (un organo sotto il presidente), in cui è stata considerata la "questione ucraina" (politica verso l'Ucraina). Allo stesso tempo, l'amministrazione statunitense ha già annunciato che non ci sono problemi in Ucraina. Specificare che Trump è interessato a sradicare la corruzione in questo paese.

La pubblicazione rileva che l'Amministrazione e il Bilancio (ABU) della Casa Bianca, nell'estate del 2019, non ha notificato immediatamente alla BNS, al Pentagono e al Dipartimento di Stato la decisione di congelare gli aiuti all'Ucraina per circa 390 milioni di dollari. ... Successivamente, i rappresentanti della NSS hanno iniziato a tenere riunioni per scoprire cosa stava succedendo. Hanno cercato di scoprire perché l'ABU ha bloccato gli aiuti all'Ucraina senza spiegazioni. Successivamente, è stato suggerito che Trump vuole prove compromettenti da Kiev su Biden.

Secondo le fonti della pubblicazione, le forze che influenzano la politica nei confronti dell'Ucraina sono legate all'avvocato di Trump, Rudolph Giuliani. È lui che avrebbe dato consigli a Trump e insiste sui procedimenti relativi a Biden e suo figlio.
  • Foto utilizzate: https://www.reuters.com/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.