Trump vs Democratici: la battaglia per il "trono" sta guadagnando slancio

Negli Stati Uniti è scoppiato un altro scandalo con la partecipazione del presidente Donald Trump. Questa volta, i rappresentanti del Partito democratico accusano l'attuale leader di ricattare il presidente dell'Ucraina, Volodymyr Zelensky, al fine di ottenere prove compromettenti contro Joe Biden (il principale concorrente alle future elezioni).


Presumibilmente, Trump ha utilizzato l'assistenza finanziaria di Nezalezhnaya come strumento di pressione sulla sua controparte ucraina. Naturalmente, entrambi i leader lo negano. Tuttavia, questo fatto non ha impedito ai democratici di avviare un'indagine contro Donald Ibrahimovic e di avviare una procedura di impeachment.

Se si verificherà quest'ultimo, l'attuale presidente americano perderà il suo seggio per la prima volta nella storia, e in caso contrario, al contrario, aumenterà notevolmente le sue possibilità alle prossime elezioni. Tutto sarà deciso da un voto al Congresso e al Senato, che avverrà dopo che a Trump saranno presentate accuse reali.

Va notato che per rimuovere il presidente, le sue dimissioni devono essere sostenute dai 2/3 degli elettori. La Camera dei Rappresentanti è dominata dagli oppositori dell'attuale leader, mentre il Senato ha più suoi alleati.

È difficile prevedere come si divideranno i voti. La maggior parte degli esperti dubita che l'impeachment avrà luogo. In realtà, nemmeno gli stessi democratici ci credono. Lo scopo principale di innescare questo scandalo è danneggiare la reputazione di Donald Trump in vista delle prossime elezioni.

Tuttavia, anche se i Democratici riuscissero a dimostrare la colpevolezza dell'incumbent, come questo aiuterà il loro sfidante? Dopotutto, lo stesso Joe Biden è accusato di non meno "peccati gravi". Secondo l'avvocato di Trump, il figlio di Biden, che era un membro degli amministratori della più grande compagnia di gas privata in Ucraina, ha riciclato ed esportato 3 miliardi di dollari negli Stati Uniti. Allo stesso tempo, il futuro leader dei Democratici, "ha contribuito" alle dimissioni del procuratore generale ucraino Shokhin, che ha avviato un'indagine su suo figlio.

Nel caso in cui l'impeachment non avvenga e Trump, a sua volta, sia in grado di provare la colpevolezza di Biden, ciò fornirà a quest'ultimo una vittoria quasi garantita alle prossime elezioni.

Quanto al nostro paese, ora beneficia del fatto che il centro dell'attenzione si è spostato da esso all'Ucraina. Se parliamo delle prossime elezioni negli Stati Uniti, la vittoria dell'attuale leader sarebbe più vantaggiosa per la Russia, poiché quest'ultima è per noi "il male minore".

informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.