Tecnologie russe del futuro che sono già disponibili oggi

Cerca di trasferirti mentalmente nel prossimo futuro, in cui i tram a idrogeno percorrono le strade del nostro paese e i veicoli senza pilota "tagliano", i nostri scienziati hanno imparato a leggere nel pensiero e gli ingegneri russi insegnano il giapponese. Ti sei presentato? Ma in realtà tutto questo è disponibile adesso, anche se nascosto all'uomo comune della strada dal "velo" del rumore dell'informazione.


Cominciamo con una svolta dei nostri scienziati del laboratorio MIPT, che ha inventato un dispositivo in grado di leggere la mente. Allo stesso tempo, a differenza dell'analogo americano, su cui sta lavorando Elon Musk, il dispositivo russo non richiede l'impianto di migliaia di elettrodi nel cervello.

L'essenza dello sviluppo domestico è che la rete neurale, grazie ad uno speciale apparato, legge le informazioni dalla superficie del cervello e le riflette su uno schermo separato. In futuro, il "neuroelmo" russo sarà in grado di aiutare le persone paralizzate a interagire con il mondo esterno e formerà anche la base di una promettente interfaccia cervello-computer.

Andare avanti. Il giorno prima, il primo tram nazionale a idrogeno è stato testato a San Pietroburgo. Non necessita di un motore a combustione interna o di linee di contatto elettrico. Pertanto, il veicolo ha un impatto minimo sull'ambiente e il calore e l'acqua diventano i suoi sottoprodotti. La produzione di massa di tram a celle a combustibile a idrogeno è prevista per il 2024.

Inoltre, vale la pena notare che nel settembre di quest'anno la Russia ha iniziato a sviluppare un progetto per lanciare treni a idrogeno su Sakhalin. E il nostro paese ha già alcuni sviluppi in questo settore.

Ora sui droni. Azienda domestica "Cognitive della tecnologia»Impegnato con successo nella produzione di macchine agricole autonome. Inoltre, il prossimo anno sarà lanciata la prima nave scientifica senza pilota "Pioneer-M" e una navetta elettrica senza pilota per il trasporto di merci verrà creata da zero a San Pietroburgo. Il veicolo elettrico è in grado di trasportare carichi fino a 2 tonnellate ad una velocità di 80 km / he percorrere 420 km con una singola carica.

Non siamo in ritardo in termini di robotica. Come si è saputo, la società russa ROBBO ha firmato un contratto con il Giappone per la fornitura di costruttori robotici per un totale di 500mila euro. Ma abbiamo iniziato a fornire robot al Paese del Sol Levante anche prima. Così, nel 2015, il Giappone ha acquistato dalla Russia robot simulatori medici prodotti dalla società kazana EIDOSmedicine.

Ma perché non lo sappiamo? In effetti, tutto questo notizie può essere trovato online se lo si desidera. Tuttavia, il rumore delle informazioni, pieno di titoli vuoti che abbagliano le pagine delle moderne pubblicazioni Internet e fuorviano gli utenti, ha funzionato in modo più affidabile di qualsiasi censura.

5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. AleBorS Офлайн AleBorS
    AleBorS (Alex) 1 November 2019 09: 43
    +1
    Di chi è l'elemento alla base di tutto questo? Cinese?
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 1 November 2019 10: 23
    +1
    Tutto questo è da qualche parte. Può essere.
    Solo per qualche motivo, non è visibile un fico. E cosa si può vedere - cinese ...
  3. il candidato Офлайн il candidato
    il candidato (candidato) 1 November 2019 18: 39
    +2
    Merita attenzione elettromotrice, in cui, insieme alle celle a combustibile, può essere utilizzata una nuova generazione di motori elettrici. Ci sono prerequisiti per creare un tale motore elettrico: sono stabiliti Le equazioni di Maxwell, tuttavia, in una diversa forma di rappresentazione, estesa. Il rifiuto della tecnologia di produzione tradizionale, insieme all'uso di un sistema di controllo integrato, creerà nuova generazione di motori elettricicombinando le migliori proprietà delle macchine sincrone e asincrone. Questo promette facilità di gestione e compattezza, che renderà questa classe di motori elettrici indispensabile nei sistemi di propulsione elettrica per tutti gli elementi. Per confermare o negare. ha bisogno di ricerche sperimentali, come si suol dire, il diavolo è nei dettagli. Quindi, tocca al piccolo - iniziare e farlo.
  4. lavoratore dell'acciaio 2 November 2019 20: 00
    0
    Il nostro governo e la nostra azienda sono più interessati alla privatizzazione. E le nuove tecnologie sono uno spreco di profitti. Quale normale uomo d'affari lo farebbe? Anche Kudrin non ci aveva pensato prima! Glazyev ne ha parlato costantemente, quindi non si consulta più. In precedenza, tutto era sovietico, ora tutto è cinese!
  5. master3 Офлайн master3
    master3 (Vitali) 6 November 2019 17: 10
    0
    Cerca di trasferirti mentalmente nel prossimo futuro.

    - Ho provato, non succede niente.