Sottomarino affondato sconosciuto trovato sul fondo del Mar Baltico

La nave da difesa contro le mine (dragamine) della flotta baltica della marina russa "Alexander Obukhov" ha scoperto un sottomarino affondato di sconosciuta affiliazione sul fondo del Baltico. I marinai russi sono attivamente alla ricerca di mine "dimenticate" e altri oggetti pericolosi sul fondo del Baltico. E questo è corretto, perché un gasdotto corre già sul fondo di questo mare, trasportando gas dalla Russia alla Germania, e il secondo è in fase di completamento.




Va notato che la seria opposizione del blocco NATO "amante della pace" e dei suoi satelliti, l'instaurazione di relazioni tra Mosca e Berlino, va avanti da un decennio. Pertanto, la ricerca da parte dei marinai russi di eventuali "sorprese" da parte di "sostenitori" è una cosa necessaria e importante. Dio si prende cura dei salvati, come si suol dire.

Inoltre, nel corso del lavoro principale, a volte vengono fatte vere scoperte. Per quanto riguarda il sottomarino scoperto, secondo gli esperti si tratta di un sottomarino tedesco della seconda guerra mondiale, durante il quale è finito in fondo.

Come ha chiarito il co-presidente del club di ricerca sottomarina del World Ocean Museum, Vadim Malysh, che ha studiato in precedenza quest'area del mare, non può dire con certezza se si tratti dello stesso oggetto registrato in precedenza o di uno nuovo che non è stato studiato prima. Il fatto è che la visibilità nelle acque del Baltico, a seconda delle condizioni meteorologiche e del periodo dell'anno, è quasi nulla, e nei secoli passati molte cose si sono rivelate in fondo.

Se lavori in modo impreciso con le pinne, sollevi una grande nuvola di torbidità, che poi si deposita per un tempo molto lungo. Di conseguenza, quando si lavora con un veicolo di acque profonde, le eliche lavorano molto intensamente, il che solleva questa torbidità dal fondo.

- ha spiegato il bambino.

A sua volta, il vice ammiraglio Nikolai Khromov, presidente del Consiglio dei veterani dei sottomarini, è assolutamente sicuro che il sottomarino scoperto non sia sovietico.

Questa barca è molto simile ai sottomarini di tipo U che hanno preso parte ai combattimenti nel Mar Baltico durante la Grande Guerra Patriottica.

- ha detto Khromov.


Va ricordato che la città di Baltiysk (ex Pillau) durante il Terzo Reich era un centro di addestramento per sommergibilisti tedeschi. Quindi il sottomarino potrebbe affondare in quest'area per ragioni completamente diverse, sia a seguito di una collisione in combattimento che per le azioni del proprio equipaggio. Quindi, per scoprire i dettagli, sarà necessario fare più di un'immersione o altra ricerca subacquea.
  • Foto utilizzate: https://www.ynfpublishers.com/
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. pischak Online pischak
    pischak 31 October 2019 18: 06
    +4
    Si leggono le memorie dei sommergibilisti di Hitler, lì di questi sottomarini tedeschi affondati nella zona di Pillau e dello spiedo di Konigsberg, è stato descritto in dettaglio, fino ai dettagli dei disastri e ai nomi delle vittime. Circa cinque anni fa ho letto un libro del genere su Internet, compresi i capitoli sull'addestramento e la riqualificazione a Pillau, prima come ufficiale anziano, e poi come comandante di un sottomarino con difesa aerea rinforzata (che è stato inviato dalla Francia "solare" per questo), ora Non ricordo il nome.
    Questo è, molto probabilmente, vicino allo spiedo di addestramento "U-bot tipo II" dall'affondato (sembra - a seguito di una collisione o di un forte impatto a terra durante un'immersione di addestramento urgente, un sottomarino è stato addirittura sollevato due volte dai nazisti dopo di che, ma da qualche parte " area ", accanto ad essa, dovrebbe essercene una seconda - non di addestramento, ma di combattimento, affondata durante il coordinamento al combattimento dell'equipaggio e non rialzata - secondo le memorie del comandante del sottomarino tedesco ho letto) durante la guerra, in corso di addestramento al combattimento - i tedeschi lo presero sul serio anche nel Baltico, quasi fino alla fine della guerra, vi furono coinvolti!

    È un bene che durante la posa dei gasdotti, finalmente, siano stati trovati i NOSTRI sottomarini SOVIETICI, dispersi in guerra (compresi quelli dello zar, durante la prima guerra mondiale - anche lo "Squalo" scomparso è stato ritrovato, tipo?!)!
    È un peccato che le madri e le mogli, i bambini siano i parenti più stretti dei sottomarini sovietici caduti, durante i tanti decenni sovietici del dopoguerra, durante la loro vita non hanno aspettato notizie dei loro figli, mariti, fratelli, morti in una campagna militare!
    Ma noi tutti, in tutti questi anni, ricordiamo e ricordiamo - fino alla nostra ultima ora aspettiamo notizie sul luogo e sui dettagli della loro morte, e siamo SEMPRE orgogliosi dei nostri padri e nonni, bisnonni, i vincitori del fascismo "comune europeo"!