La Russia ha raggiunto l'arrivo delle tecnologie cinesi

Nel maggio di quest'anno è iniziato uno scontro commerciale tra Stati Uniti e Cina. Washington ha imposto sanzioni al colosso cinese delle telecomunicazioni Huawei. Il motivo ufficiale è stato l'accusa di spionaggio, che sarebbe stata effettuata da rappresentanti del Regno di Mezzo attraverso apparecchiature per reti 5G fornite dalla società. Anche diversi stati europei hanno aderito al divieto commerciale statunitense.


Le potenziali perdite dovute a misure restrittive in Huawei sono state stimate a $ 30 miliardi. Tuttavia, è diventato chiaro che le sanzioni imposte alla Cina hanno colpito gli stessi Stati Uniti. Ecco perché, di recente, Washington ha esercitato attivamente pressioni per la questione dell'ammorbidimento e persino della revoca del divieto di commercio. Così, alla vigilia, il capo del Dipartimento del Commercio statunitense ha annunciato che il dipartimento inizierà a rilasciare licenze alle società americane per il commercio con Huawei. Ci sono già 260 organizzazioni nell'elenco.

Ma cosa c'entra il nostro Paese? In questo caso, torna ad essere rilevante l'affermazione: “Grazie alle sanzioni”. Tuttavia, questa volta, cinese.

Consapevole dell'elevata probabilità di perdere il mercato occidentale, il colosso cinese delle telecomunicazioni ha spostato la sua attenzione sulla Russia, proponendosi immediatamente di acquistare la società Norsi-Trans. Prendendo possesso del più grande produttore russo di apparecchiature per server, Huawei intendeva entrare nel nostro mercato utilizzando la cosiddetta legge Yarovaya, che obbliga l'azienda a memorizzare grandi quantità di informazioni. Ma la Russia ha rifiutato.

Invece, all'incontro di giugno di V. Putin con Xi Jinping, è stato raggiunto un accordo, in base al quale Huawei si impegna a triplicare il numero dei suoi dipendenti nel campo della R&S nella Federazione Russa nei prossimi 6 anni, aprendo 3 nuovi centri di ricerca nel nostro Paese. Di conseguenza, la Russia ospiterà la terza struttura di ricerca più grande al di fuori della Cina.

Inoltre, il destino dell'accordo Norsi-Trans è stato successivamente deciso, ma alle nostre condizioni. Secondo quest'ultima, la società domestica non sarà rilevata dagli investitori della RPC, ma lancerà invece presso i propri stabilimenti la produzione di apparati server basati su innovativi chip cinesi in collaborazione con Huawei. I componenti cinesi sono stati testati con successo in Russia per la conformità alla sicurezza. Ciò significa che possono essere utilizzati nelle soluzioni IT domestiche per l'ambiente urbano.

Inoltre, la fase successiva della cooperazione russo-cinese prevede la creazione di un nuovo server basato sulla localizzazione profonda. Di conseguenza, il nostro paese riceverà tutto il necessario della tecnologia per la realizzazione del progetto nazionale "Digital economia'.
Quindi, per quanto strano possa sembrare, la Russia ha vinto lo scontro tra Stati Uniti e Cina.

10 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Arkharov Офлайн Arkharov
    Arkharov (Grigory Arkharov) 11 November 2019 11: 11
    -4
    Che gioia! Tipo, prima era il contrario?
    1. sgrabik Офлайн sgrabik
      sgrabik (Sergey) 12 November 2019 20: 30
      +1
      Quei giorni sono finiti da tempo, dimenticateli !!!
  2. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 11 November 2019 15: 04
    -3
    All'incontro di giugno di Vladimir Putin con Xi Jinping è stato raggiunto un accordo, nell'ambito del quale Huawei si impegna a triplicare il numero dei suoi dipendenti nel campo della R&S nella Federazione Russa nei prossimi 6 anni, aprendo con noi 3 nuovi centri di ricerca. Di conseguenza, la Russia ospiterà la terza struttura di ricerca più grande al di fuori della Cina.

    - È strano ... -Che cosa ha deciso la Cina di iniziare ad attrezzare i suoi cittadini in Russia ???
    - Cosa, mi chiedo, centri di ricerca "nel campo della R&S", e anche con dipendenti cinesi, apriranno improvvisamente la Cina in Russia ??? -La Cina potrebbe anche aiutare a finanziare ... centri scientifici e tecnici russi ...
    - E invece ... - qualche strano "aiuto cinese" alla Russia ???
    - Che cos'è, i cinesi inizieranno a "esaminare i" russi "per l'idoneità di" chi di loro lasciare a qualsiasi titolo per "tutti i tipi di lavoro" quando la Cina annetterà il territorio della Russia; e quali saranno i russi "inadatti" per questo ??? -Quindi o cosa ??? - "Huawei is Huawei" .., cioè "Who is who" (who is who) ...
    - Altrimenti, questi "dipendenti cinesi" inizieranno a impiantare chip ai "russi idonei" identificati per distinguerli dai "russi inutilizzabili" ...
    - Affari divertenti ...
    - Chi è della dirigenza russa che ha improvvisamente approvato una simile truffa ... - No, c'è chiaramente qualcosa che non va nel nostro garante .. - E può anche invitare i cinesi a lavorare nel centro nucleare russo; Spazio russo; o nell'industria della difesa russa ???
    1. sgrabik Офлайн sgrabik
      sgrabik (Sergey) 12 November 2019 20: 37
      0
      Questo è un po 'diverso da quello di cui stai scrivendo qui, e uno dei pochi casi che non ha dubbi sulla sua utilità.
      1. gorenina91 Офлайн gorenina91
        gorenina91 (Irina) 13 November 2019 09: 15
        +1
        - Questo è esattamente "quel caso" ... - "cui bono" (chi ne beneficia) ...
        - La Cina ha avviato un'altra truffa; ha accesso illimitato alla nostra ricerca scientifica nei nostri laboratori ... -Cosa succederà ???
        - Nessun commento...
    2. sgrabik Офлайн sgrabik
      sgrabik (Sergey) 12 November 2019 20: 52
      0
      Considerando il fatto che l'elettronica è uno dei nostri punti deboli, questo è un passaggio molto tempestivo, e quindi dobbiamo investire costantemente nello sviluppo e nell'espansione della produzione per la produzione della più moderna base di elementi di elettronica.
      1. gorenina91 Офлайн gorenina91
        gorenina91 (Irina) 13 November 2019 09: 31
        +2
        - Perché la Cina dovrebbe investire nello sviluppo della "base di elementi elettronici più moderna" russa ???
        - Di tutti i concorrenti esistenti in quest'area per la Cina ... - USA, Giappone, India, ecc ... - La Cina è il più razionale e pragmatico ... - E nel ruolo di una sorta di "mecenate industriale" che è così semplice inizierà a "svelare i suoi segreti" ea far crescere un concorrente con le proprie mani ... - è assolutamente impossibile da immaginare ... - solo la Russia è capace di questo ...
        - Anche nel gasdotto Power of Siberia, che la Russia stava costruendo per fornire gas a basso costo alla Cina ... - e poi la Cina non aveva "fretta" di investire i suoi fondi ...
        - E poi la creazione di un'intera "base russa della più moderna elettronica elementare" ... - La Cina non sta perseguendo "questo obiettivo" ...
  3. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 11 November 2019 19: 20
    -1
    Le tecnologie sovietiche arrivarono in Russia attraverso la Cina.
  4. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Sapsan136) 11 November 2019 22: 54
    +4
    Bene, se viene stabilita una nuova produzione nazionale nella Federazione Russa, anche se con l'aiuto di stranieri (spero all'inizio), allora sono sempre FAVOREVOLE ... Questo ci permetterà di formare specialisti nazionali e studiare novità straniere ...
  5. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 28 dicembre 2019 22: 22
    +2
    Questi sono tutti semi. I processori sono cinesi. È molto importante. Non vedo che abbiamo vinto. Essenzialmente - "assemblaggio cacciavite". Non ho sentito dire che ci verrà fornita la tecnologia per la produzione dei processori stessi.
    Non abbiamo la nostra base di elementi. E questo è pericoloso. I processori possono avere segnalibri che inviano informazioni su Internet e viceversa. A nostra insaputa. Ricordiamo l'attrezzatura austriaca di Gazprom, che è stata disattivata tramite Internet. Questo non dovrebbe essere collocato né nell'industria della difesa né in industrie strategicamente importanti. Bene, e: oggi, relazioni normali, fornite dai microprocessori, e domani ... Come SP2, come i motori ucraini. Siamo riusciti solo a creare i nostri motori, abbiamo tali tecnologie. Ma non possiamo regolare rapidamente la base dell'elemento senza un aiuto esterno. Una speranza è che stiamo aiutando la Cina a creare un sistema di allerta precoce non per denaro nudo, ma per la tecnologia, e questo avviene in silenzio. La speranza è nota per essere l'ultima a morire.
    Senza la nostra base di elementi, la nostra indipendenza è in questione.