Colpo di stato un successo: il presidente boliviano Evo Morales lascia l'incarico


Il 10 novembre 2019, il presidente boliviano Evo Morales, amico della Russia, ha annunciato la sua decisione di dimettersi. Ciò è avvenuto sullo sfondo delle incessanti proteste dell'opposizione filoamericana e delle rivolte che hanno colpito questo paese latinoamericano dopo il 20 ottobre 2019, quando vi si sono svolte le prossime elezioni presidenziali e parlamentari.


Va notato che in precedenza Morales aveva annunciato l'introduzione dello stato di emergenza nel paese e accusato i suoi oppositori di aver organizzato un colpo di stato. Ha promesso ai suoi sostenitori che non avrebbe lasciato il suo incarico e si sarebbe dimesso sotto la pressione organizzata. Tuttavia, la leadership dell'esercito, guidata dal comandante delle forze armate boliviane, Williams Romero, e l'Unione dei lavoratori boliviani hanno convinto Morales che "il popolo ha bisogno di essere pacificato".

Morales ha detto di aver deciso di fare un passo del genere in modo che "i nostri fratelli e sorelle, funzionari pubblici, non vengano attaccati e minacciati". Ha sottolineato che non lascerà il Paese dopo le sue dimissioni e la lotta per "l'uguaglianza e la pace" ancora "non è finita". Nel suo discorso di addio, ha espresso la speranza che i disordini in Bolivia finiranno e la responsabilità per la vita delle persone ricade sui leader dell'opposizione.

Dopo le dimissioni di Morales, quasi tutti i massimi dirigenti della Bolivia hanno annunciato le loro dimissioni: il vicepresidente Alvaro García Linera, il capo del senato Adriana Salvatierra e il capo della Camera dei deputati Victor Borda. Successivamente, la seconda vicepresidente del Senato, Jeanine Agnes, ha annunciato che il potere nel paese le sarebbe stato trasferito.

Lunedì (11 novembre 2019 - ndr) sarò a La Paz per assumermi formalmente la responsabilità del trasferimento dei poteri in vista della convocazione di nuove elezioni

Dichiarò Agnes.

Vi ricordiamo che il 25 ottobre 2019 la Corte Suprema Elettorale della Bolivia ha annunciato la vittoria di Morales alle elezioni. Morales ha vinto il 47,08% dei voti e il suo rivale, Carlos Diego Mesa Gisbert, nato il 12.09.1953 settembre 36,51, il XNUMX%. Dopo di che, "improvvisamente" ci furono critiche da parte dell'Organizzazione degli Stati americani (OAS), controllata da Washington, e iniziarono le proteste degli "ingannati". Cioè, la minoranza aggressiva e militante ha deciso di prendere il potere dalla maggioranza amante della pace. Dopo di che, hanno iniziato a funzionare gli strumenti della "rivoluzione del colore", che sono stati ben collaudati in altri paesi negli ultimi decenni. Sono iniziate le manifestazioni, che si sono trasformate in rivolte e blocco delle autorità giudiziarie, legislative ed esecutive.

Va aggiunto che Mesa (giornalista, storico e politico filoamericano) è stato il presidente della Bolivia dal 17 ottobre 2003 al 6 giugno 2005. Allo stesso tempo, Juan Evo Morales Ayma (nato il 26.10.1959) è il presidente della Bolivia dal 22 gennaio 2006 (il partito "Movimento per il socialismo"). Questo è il primo statista in 400 anni (dalla colonizzazione spagnola) che è un rappresentante della popolazione indigena del paese - gli Aymara. Ora la Bolivia sta per tenere nuove elezioni presidenziali.
  • Foto utilizzate: https://ren.tv/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
13 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Arkharov Офлайн Arkharov
    Arkharov (Grigory Arkharov) 11 November 2019 09: 33
    -4
    Penso che un duro colpo per Maduro, e in generale un promemoria della necessità di elezioni eque per tutti gli autocrati mondiali.

    Cioè, la minoranza aggressiva e militante ha deciso di prendere il potere dalla maggioranza amante della pace.

    - le prossime, spero, elezioni democratiche mostreranno se è così?
  2. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 11 November 2019 10: 03
    +2
    È necessario abbassare il livello delle relazioni diplomatiche e non riconoscere il nuovo governo. È divertente sentire parlare delle nuove elezioni democratiche.
    È triste che Morales abbia mancato l'esercito.
    1. Arkharov Офлайн Arkharov
      Arkharov (Grigory Arkharov) 11 November 2019 11: 19
      -1
      Saranno molto turbati.
  3. 123 Офлайн 123
    123 (123) 11 November 2019 10: 21
    +2
    Ora la Bolivia sta per tenere nuove elezioni presidenziali.

    La Bolivia non è stata fortunata con i leader. Apparentemente, Morales non tira, una vittoria convincente non ha funzionato, ma sarà sostituito da un candidato con ancor meno sostegno. Hanno vinto ancora meno voti in queste elezioni. Sceglieranno il "meglio del peggio". Anche interferenze esterne.
    In effetti, questo è il "terzo turno", come in Ucraina con Yushchenko. Dove porta? Ricorda come è iniziato:



    e a cosa ha portato.
  4. catch22 Офлайн catch22
    catch22 (Egor) 11 November 2019 10: 21
    0
    Ehi americani, chi sta interferendo con le elezioni adesso ?! Eh?
    1. Arkharov Офлайн Arkharov
      Arkharov (Grigory Arkharov) 11 November 2019 12: 52
      -1
      In precedenza, Morales ha perso un referendum sul diritto di candidarsi per un nuovo mandato, ma ha comunque presentato la sua candidatura, avendo ottenuto una decisione della Corte costituzionale. E poi non è riuscito a vincere in modo convincente al primo turno, a quanto pare, ha deciso di "modificare" i risultati, è stato oggetto di critiche, si è precipitato. Delegittimazione nella sua forma più pura.
      La polizia, i militari e persino i sindacalisti leali gli si sono costantemente opposti. Di conseguenza, non solo le dimissioni, ma il completo smantellamento del regime. Il vicepresidente e gli oratori di entrambe le Camere hanno rassegnato le dimissioni.
      Un altro residente è andato all'uscita. In esecuzione. Un esempio istruttivo e assolutamente comprensibile: nessun Paese può svilupparsi normalmente senza un cambio di governo.
      1. 123 Офлайн 123
        123 (123) 11 November 2019 13: 40
        +1
        Nessun paese può svilupparsi normalmente senza un cambio di governo.

        Spero che questo serva da lezione per Frau Merkel. sorriso
        1. Arkharov Офлайн Arkharov
          Arkharov (Grigory Arkharov) 11 November 2019 13: 44
          -2
          Allora cosa essere uno stupido? Capisci perfettamente la differenza?
          1. 123 Офлайн 123
            123 (123) 11 November 2019 14: 06
            +1
            Allora cosa essere uno stupido? Capisci perfettamente la differenza?

            Naturalmente capisco. Ti aspettavi la risposta sbagliata? triste

            Un esempio è istruttivo e del tutto comprensibile

            Per chi è istruttivo? Non esiste una relazione diretta tra il turnover del potere e lo sviluppo del Paese. Non è un caso che abbia scritto di Merkel. Confronta con l'Italia (penso che il confronto sia corretto), cambiano regolarmente lì. E come sono i risultati? L'Italia è migliore?
            Non sto difendendo lo stesso Morales, non basta essere un rappresentante di una nazionalità indigena, bisogna anche saper governare il Paese. Un'altra cosa preoccupa. Là sono già stati emessi mandati di arresto, si lanciano sassi e si accendono falò nelle strade. Tutto questo è molto simile all'Ucraina. Non è la vernice verde dei funzionari, ma la vernice rossa. Ora metteranno in prigione tutti i "cattivi", e poi inizieranno a scegliere tra loro il giusto e il buono. E qualunque cosa si possa dire, circa la metà di Morales ha votato per. E ora nessuno ascolterà questa metà. A cosa porta questo? Guarda l'Ucraina.

            1. Arkharov Офлайн Arkharov
              Arkharov (Grigory Arkharov) 11 November 2019 14: 15
              -2
              Ci scusiamo per Morales. Lascia gli affari. 
              La conclusione è generalmente cupa, ma duplice: 
              Non va in prigione e non si fa sparare - 
              Una casa tranquilla sulla costa del Titicaca. 
              Ho provato a "distorcere" - dolore, vergogna e disonore! 
              I boliviani hanno voltato le spalle, incasinati! 
              ... Catturerà gamberi e fondenti, taglierà i lama, realizzando che non c'è ritorno.
              Ricorda come era amico di Putin e Madura era più cara di suo fratello. 
              Alleva i formichieri, dai da mangiare agli alpaca e diventa triste, ricorda come è successo
              Chichu lo colerà, verserà un bicchiere e sembra che non sia mai successo ... 
              1. 123 Офлайн 123
                123 (123) 11 November 2019 16: 00
                +1
                Non va in prigione e non si fa sparare -
                In una casa tranquilla sulla costa del Titicaca

                Non è un dato di fatto.

                La polizia boliviana ottiene il mandato di cattura per Evo Morales

                https://tvzvezda.ru/news/vstrane_i_mire/content/20191111510-FLkwk.html

                PS Valutare il talento poetico non fa per me. hi
                1. Arkharov Офлайн Arkharov
                  Arkharov (Grigory Arkharov) 11 November 2019 16: 14
                  -1
                  Devo ammettere che il talento, ovviamente, è estremamente debole, qualcosa del genere: sono un poeta, mi chiamo Dunno, da me una balalaika. E in qualche modo si è scoperto stranamente: passare da una dimensione poetica all'altra? E tutto ciò era inteso, ovviamente, in assenza di reati penali nelle sue azioni. Ma lui, come chiunque altro, a priori, non può essere definito un criminale senza una decisione del tribunale. Anche se la polizia potrebbe saperlo meglio? Vediamo cosa succede dopo.
                  1. 123 Офлайн 123
                    123 (123) 11 November 2019 16: 21
                    +1
                    Vediamo cosa succede dopo.

                    Che è di destra.
                    Il mandato d'arresto viene emesso per un motivo, devono esserci informazioni a conferma delle accuse. Inoltre, è stato scritto non solo per lui. Sei riuscito a condurre un'indagine approfondita in un giorno? Troppo vivace, non è vero? Sullo sfondo degli eventi (vedi video sopra), tendo a considerare queste azioni come l'inizio della repressione.