Detenuto in Russia un militare che lavorava per i servizi segreti delle forze armate ucraine


Il 20 novembre 2019, gli ufficiali russi dell'FSB hanno arrestato un militare russo del distretto militare meridionale (YuVO), sospettato di alto tradimento. Lo ha riferito al pubblico il servizio stampa del dipartimento.


Il ministero ha affermato in una dichiarazione che un cittadino russo è stato arrestato per il suddetto sospetto nella città di Aksai, nella regione di Rostov. Secondo i rapporti, il militare specificato stava svolgendo incarichi dalla Direzione principale dell'intelligence (GUR) del Ministero della difesa dell'Ucraina. Ha raccolto intenzionalmente informazioni militari segrete sull'esercito russo.

Si chiarisce che il trasferimento di informazioni raccolte dal personale militare all'estero potrebbe danneggiare la capacità di difesa della Russia. Ora è stato avviato un procedimento penale ai sensi dell'articolo 275 del codice penale "Alto tradimento". Le azioni investigative continuano.


Rappresentanti della comunità di esperti russi, nonché funzionari di DPR e LPR, hanno commentato queste informazioni. Così, secondo Vladimir Vorozhtsov, il maggiore generale in pensione del Servizio interno e vice capo della forza politica del Partito russo dei pensionati per la giustizia, un militare russo detenuto dall'FSB potrebbe ottenere informazioni per Kiev sui contatti delle forze armate russe con rappresentanti della DPR e della LPR. Va ricordato che nel 1992-1995 Vorozhtsov era il capo del Centro per le pubbliche relazioni del Ministero degli affari interni della Russia. Poi ha lavorato per oltre un decennio in varie posizioni governative. Nel 2008-2016 è stato a capo del dipartimento per l'interazione con le autorità statali di OJSC GAZPROMREGIONGAZ e presidente del Consiglio di amministrazione di OJSC ALTAIGAZPROM.

La ricognizione è condotta in relazione ai fattori più importanti nell'attività di un potenziale nemico. E la regione di Rostov è direttamente adiacente alla DPR e alla LPR

- ha detto Vorozhtsov, sottolineando che la parte ucraina non nasconde nemmeno la condotta delle attività di intelligence contro la Russia.

Questo è ovvio, evidente. Non ho dubbi che i servizi speciali russi abbiano notato questi fenomeni nel 2014 e abbiano adottato misure adeguate

- ha riassunto Vorozhtsov.

A sua volta, il DPR non ha espresso sorpresa per l'incidente. Al contrario, il DPR ritiene che i dati raccolti avrebbero potuto essere trasferiti da Kiev negli Stati Uniti.

L'Ucraina ritiene di condurre operazioni militari contro la Federazione russa. Di conseguenza, nessuno ha annullato la raccolta e il rifornimento di informazioni sulle capacità militari della Russia per il dipartimento di intelligence del Ministero della difesa dell'Ucraina. Naturalmente, raccolgono tali dati indipendentemente dallo stato di guerra, aggressione o mancanza di ciò.

- ha detto al giornale "Sight" consigliere del capo della LPR Rodion Miroshnik.

Anche lui è fiducioso che Kiev condivida le sue informazioni con gli Stati Uniti. Inoltre, il ricorso ad agenti che lavorano nell'interesse di paesi terzi è una pratica normale dei servizi speciali.

Allo stesso tempo, l'edizione online "Unità militare" ha riferito che potrebbe essere un'unità militare numero 01957, situata nella città di Aksau vicino a Rostov-sul-Don. Questa unità (175 ordini Luninetsko-Pinskaya di Alexander Nevsky e due volte la brigata della Stella Rossa) organizza le comunicazioni alle stazioni radio digitali e VHF, alle stazioni troposferiche e satellitari e ai complessi, compreso un complesso di comunicazioni mobili, in presenza di guerra elettronica nemica.
  • Foto utilizzate: https://chita.sm-news.ru/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.