La Russia ha posto una condizione per la Turchia: venderemo il Su-35 solo insieme al Su-57


Dal 17 al 21 novembre 2019 si è tenuto a Dubai (EAU) il Dubai Airshow 2019. A margine dell'evento, Viktor Kladov, direttore per la cooperazione internazionale della Rostec State Corporation, ha affermato che Mosca avrebbe venduto ad Ankara un caccia Su-35 di quarta generazione super manovrabile solo se i turchi avessero acquisito un caccia multifunzionale Su-57 di quinta generazione. Lo riporta il sito e la rivista americana su politica, Notizie sulla difesa delle tecnologie commerciali e di difesa.


La Turchia è molto concentrata sull'acquisizione di aerospaziale moderno tecnologia... Stanno lavorando sul proprio aereo. Vogliono sviluppare il loro aereo e abbiamo negoziati preliminari per quanto riguarda il Su-35, a condizione che la Turchia intenda acquisire il Su-57. Perchè no? E l'interesse immediato è sorto dopo che gli Stati Uniti hanno annunciato l'annullamento dei piani per la fornitura di F-35

- ha detto il top manager della società statale.

Allo stesso tempo, Kladov ha chiarito che Russia e Turchia non avevano mai condotto negoziati riguardanti esclusivamente la vendita del Su-57. Tuttavia, Mosca potrebbe aiutare Ankara a sviluppare il proprio caccia TF-X di quinta generazione diventando un partner a tutti gli effetti o fornendo i propri motori aeronautici. La cosa principale qui è conoscere le caratteristiche che il Ministero della Difesa turco dà a questo velivolo e la "dimensione del mercato".

Va chiarito che nel dicembre 2010, il Comitato esecutivo dell'industria della difesa turca (SSİK) ha incaricato il ministero della Difesa locale di sviluppare il primo caccia turco di propria produzione e immediatamente la quinta generazione. Il primo volo nato da un'idea dell'industria aeronautica turca era previsto per il 2023 in occasione del centenario della Repubblica turca. La società aerospaziale turca TAI ha assunto lo sviluppo. Tre possibili opzioni di design, ad es. disegno, sono stati presentati nel maggio 2013 alla Fiera Internazionale della Difesa IDEF-2013 a Istanbul (Turchia). Da allora, si sa molto poco del progetto.

Va aggiunto che in questa fiera ("Dubai Airshow 2019") la Russia ha mostrato un gran numero dei suoi sviluppi. C'erano anche i sistemi "Repellent", "Sapsan-Bekas", "Rubezh-Avtomatika", "Kupol", "Luch" e "Pishchal" progettati per contrastare i piccoli droni.
  • Foto utilizzate: https://www.1zoom.ru/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Raccoglitore Офлайн Raccoglitore
    Raccoglitore (Myron) 21 November 2019 21: 08
    -3
    I russi non sono in grado di proporre tali condizioni ai turchi. lol
    1. Il commento è stato cancellato
  2. 123 Online 123
    123 (123) 21 November 2019 21: 23
    +1
    C'era una condizione? no

    Secondo lo stesso Kladov, era molto felice se la Russia avesse venduto 48 Flankers Su-35S alla Turchia. E quasi nessuno "ricatterebbe" Ankara, costringendola ad accettare il Su-57. Sarebbe logico se la Turchia acquistasse prima i "trentacinque" e poi guardasse da vicino il Su-57. Ma l'opzione di uno sconto sostanziale sulla condizione di ordinare il Su-57 è del tutto possibile.

    https://utro.ru/army/2019/11/21/1425885.shtml

    A proposito, ho guardato il sito web, ho trovato un articolo sul Su-35.

    https://www.defensenews.com/air/2019/10/28/turkey-russia-
    colloqui-avanzati-su-35-jet-deal /

    Nemmeno sul loro account Twitter vediamo niente del genere. richiesta

    https://twitter.com/defense_news

    Cari redattori, vaghi dubbi afflitti sentire vorresti condividere un link all'articolo originale?
    1. Kristallovich Офлайн Kristallovich
      Kristallovich (Ruslan) 22 November 2019 08: 21
      0
      Defense News ha cambiato il testo originale. Nella prima decrittazione intervista con Kladov erano le seguenti parole (cito):

      Vogliono sviluppare il proprio velivolo e abbiamo discussioni preliminari con velivoli come il Su-35, a condizione che la Turchia abbia in programma di acquisire il Su-57.

      Ora sostituito da:

      Stanno lavorando sul proprio aereo. La Turchia ha in programma di acquisire il Su-57. Rostec sta anche tenendo discussioni preliminari per la Turchia per l'acquisto di altri velivoli, come il Su-35.
      1. 123 Online 123
        123 (123) 22 November 2019 08: 58
        +1
        Grazie per chiarimenti. hi sto pensando ricorso Non l'hanno capito la prima volta? richiesta E per loro l'impostazione di tali condizioni è la norma e non immaginano che sia possibile condurre gli affari in modo diverso? sorriso
  3. Termit1309 Офлайн Termit1309
    Termit1309 (Alexander) 22 November 2019 10: 15
    0
    Citazione: Bindyuzhnik
    I russi non sono in grado di proporre tali condizioni ai turchi.

    Com'è. Abbiamo altre 18 tonnellate di ezhin in riserva. Finché non avremo finito di mangiare, proporremo delle condizioni. wassat
  4. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 23 November 2019 08: 54
    -1
    E la solita contrattazione per le preferenze. Nemmeno un fico non venderà il Su-57.

    E quello che abbiamo catturato Erdogan nel trattare con i terroristi - a nessuno importa.