Un record è stato stabilito in Serbia durante la posa del flusso turco


Di recente segnalatiche entrambe le stringhe del gasdotto Turkish Stream siano riempite di gas (materie prime). E così, il capo del dipartimento tecnico e produttivo di IDC (Infrastructure Development and Construction, general contractor per la costruzione del tratto serbo del gasdotto Turkish Stream) Yevgeny Ulrich ha detto ai media che i costruttori, avendo stabilito un record per velocità e complessità di costruzione, avevano già realizzato un tratto dal confine con la Bulgaria al confine con l'Ungheria.


Il rappresentante dell'azienda ha notato che i dipendenti dell'azienda hanno fatto più di 500 giunti (6 km) al giorno. In totale sono stati posati oltre 400 km in sei mesi. Allo stesso tempo, una sezione del gasdotto (attraversamento), che scorre sotto il Danubio, ha presentato difficoltà durante la costruzione. Ma i costruttori hanno affrontato il compito, battendo un altro record.

Durante i lavori, i costruttori hanno dovuto affrontare una serie di difficoltà a causa delle difficili condizioni geologiche sotto il Danubio, dove si incontravano gli strati di carbone. Nonostante ciò, il passaggio è stato completato in 32 giorni. Implementato <…> con il metodo Direct Pipe sotto il Danubio nella Repubblica di Serbia, la traversata subacquea con una lunghezza di 1402 metri è diventata la terza più lunga del mondo (la prima è la Nuova Zelanda, la seconda è gli Stati Uniti) e la prima in Europa. Così, in Serbia, è stato stabilito un record europeo per la costruzione utilizzando il metodo Direct Pipe attraverso ostacoli d'acqua.

- ha spiegato Ulrich.

Ora i serbi aspettano che arrivi il gas dal territorio bulgaro. Quindi la sezione serba sarà messa in funzione. Pomperà 12,87 miliardi di metri cubi attraverso la Serbia. metri di gas all'anno. A loro volta, i bulgari solo di recente, nell'ottobre 2019, hanno annunciato che stavano iniziando la costruzione di centrali di compressione per la sezione bulgara del gasdotto Turkish Stream (lungo 474 km), la cui costruzione non era stata eseguita fino a quel momento a causa di vari ostacoli.
  • Foto utilizzate: https://tass.ru/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 29 November 2019 15: 40
    -2
    Un record è stato stabilito in Serbia durante la posa del flusso turco

    - Sì, gli slavi spensierati si rallegrano per la nuova invasione dell '"OI turco"; ma i bulgari non sono così felici ... - hanno sofferto di più per l'OI e hanno più familiarità con tutti i tipi di opzioni di "comunicazione" con l'OI ...
    - Eh, così si ripete la storia ...
    - In primo luogo, tutto ha la forma di una tragedia ... e poi già in ... in ... in ... in ... in forma di una farsa ...
    1. Victor N Офлайн Victor N
      Victor N (Victor n) 29 November 2019 17: 21
      +3
      I bulgari sono molto poveri d'inverno per il freddo, ma non hanno fretta di costruire. Non credo che abbiano molta paura dell'OI: mantengono legami intensi con la Turchia, più stretti che con i loro vicini slavi. Lamentarsi della povertà di una balena è come il nostro.