La delegazione greca lascia scandalosamente l'apertura del gasdotto TANAP in Turchia


Le relazioni tra greci e turchi sono sempre state difficili. E così, si è saputo che il 30 novembre 2019, quando si è tenuta la cerimonia di apertura del gasdotto trans-anatolico (TANAP) nel villaggio di Ipsala nella provincia di Edirne (Turchia), la delegazione greca, guidata dal viceministro dell'Energia e dell'Ambiente Dimitris Ikonou, ha lasciato l'evento con uno scandalo. Come riportato dal canale televisivo greco Skai, l'iniziativa della Grecia è una protesta contro le "dichiarazioni provocatorie" del leader turco Recep Tayyip Erdogan.


Va notato che nel suo discorso a questa cerimonia, Erdogan segnalati non solo sulla data di lancio del Turkish Stream. Ha assicurato ai presenti che la Turchia non smetterà di perforare al largo di Cipro e Cipro Exclusive economico zona (ZEE). Erdogan ha anche toccato i diritti dei turco-ciprioti sulle viscere dell'isola e sulle acque adiacenti, specificando che questi diritti sono violati dai greco-ciprioti. Quindi, secondo Erdogan, Ankara agisce nel quadro del diritto internazionale e "niente urla e urla" costringerà la Turchia a ritirarsi da lì le navi impegnate nell'esplorazione geologica sotto la protezione della Marina. E letteralmente un minuto dopo quello che ha detto Erdogan, il capo della delegazione greca ha lasciato la cerimonia.

Sono andato in rappresentanza del governo greco su un argomento ben preciso: il gasdotto TANAP sarà collegato al gasdotto Trans-Adriatico (TAP, attraversa Grecia e Albania fino all'Italia - ndr). Quindi abbiamo avuto un motivo per essere presenti all'inaugurazione. Dal momento in cui il signor Erdogan ha iniziato a parlare dei problemi estranei all'apertura del gasdotto e provocatoriamente sulla Grecia, ho trovato ovvio che dovevo andarmene.

- disse l'Icona.

Quando i rappresentanti turchi hanno chiesto perché la delegazione greca se ne andasse, è stato spiegato loro che dopo quanto detto da Erdogan non potevano restare. Inoltre, il ministero degli Esteri greco ha già condannato le dichiarazioni di Erdogan, definendo il leader turco "il principale violatore del diritto internazionale nella regione". Atene ha direttamente accusato Ankara di dimostrare apertamente disprezzo per gli altri e per i principi di buon vicinato, nonché di minare la stabilità e di non rispettare gli interessi di tutti i popoli che vivono nella regione.

È deplorevole che il presidente turco abbia deciso di trasformare il progetto di cooperazione pacifica in una dimostrazione di retorica militare e disprezzo per la legittimità internazionale

- ha detto in una dichiarazione del ministero degli Esteri greco.

Allo stesso tempo, la Grecia ha espresso la speranza che la leadership turca si renda conto che il rispetto della legalità internazionale è suo dovere. Va notato che recentemente il capo della Turchia davvero si comporta in modo molto sicuro di sé.
  • Foto utilizzate: https://azertag.az/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. kapitan92 Офлайн kapitan92
    kapitan92 (Vyacheslav) 1 dicembre 2019 13: 51
    +2
    Va notato che recentemente il leader turco si è effettivamente comportato in modo molto sicuro di sé.

    A differenza dei greci eternamente "addormentati", Erdogan attua energicamente le sue idee. Avvio del gasdotto (TANAP), lancio del flusso turco nel gennaio 2020, conduzione di esplorazione geologica sulla piattaforma settentrionale di Cipro.
    A proposito di Cipro del Nord, i greco-ciprioti possono dimenticare. Sono stato in questo territorio tre volte e posso formarmi la mia opinione. Nonostante il "non riconoscimento" da parte di tutti, lo sviluppo è evidente, si costruiscono strade e case, si sviluppano terreni coltivabili. Numero di turisti, incl. dalla Russia, sta aumentando in modo esponenziale.
    Con il completamento dei lavori di costruzione per l'installazione della sezione onshore del Turkish Stream e la creazione di un hub del gas, il ruolo della Turchia nella regione aumenterà notevolmente.
    1. Igor Pavlovich Офлайн Igor Pavlovich
      Igor Pavlovich (Igor Pavlovich) 1 dicembre 2019 18: 36
      -9
      ... Il numero di turisti, incl. dalla Russia, sta aumentando in modo esponenziale.

      - con un tale tasso di deterioramento delle relazioni con i paesi normali, il numero di turisti russi aumenterà effettivamente in modo esponenziale non solo nel nord di Cipro, ma anche nella Corea del Nord ...
  2. commbatant Офлайн commbatant
    commbatant (Sergey) 1 dicembre 2019 16: 20
    +1
    Va notato che recentemente il leader turco si è effettivamente comportato in modo molto sicuro di sé.

    Come dovrebbe comportarsi, secondo l'autore, il presidente di uno stato indipendente e che ha stabilito i criteri per la fiducia in se stessi?
    Devo ricordare all'autore dell'articolo che nell'occupazione delle forze armate turche di Cipro (rappresentate a Cipro dall'11 ° AK), la colpa è della stessa Grecia, o meglio, della giunta militare che è salita al potere in Grecia e delle isole contese del Mar Egeo per entrambe paesi abbastanza da afferrarsi a vicenda con una stretta mortale ...

    La cerimonia di apertura del gasdotto Trans-Anatolico (TANAP) si è svolta nel villaggio di Ipsala nella provincia di Edirne (Turchia)

    Dal punto di vista della sicurezza della Turchia, l'hub del gas doveva essere costruito al confine con la Bulgaria, altrimenti ci si può aspettare di tutto dalla Grecia, soprattutto perché l'aviazione turca viola il confine aereo greco quasi ogni giorno ...
    1. Nordural Офлайн Nordural
      Nordural (Eugene) 3 dicembre 2019 11: 05
      0
      Dal punto di vista della sicurezza della Turchia, l'hub del gas doveva essere costruito al confine con la Bulgaria, altrimenti ci si può aspettare di tutto dalla Grecia, soprattutto perché l'aviazione turca viola il confine aereo greco quasi ogni giorno ...

      Nota interessante ...
  3. Il commento è stato cancellato
  4. Il commento è stato cancellato