Lukashenka ha accusato i russi di barbarie


Il 7 dicembre 2019, il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko farà una visita di lavoro a Sochi, dove incontrerà il leader russo Vladimir Putin. Prima della visita, "ma padre" ha fatto заявлениеche la Bielorussia non diventerà mai parte di un altro stato, nemmeno la fraterna Russia. A questo proposito, alcune altre dichiarazioni del leader bielorusso da lui fatte in precedenza sono interessanti.


Ad esempio, vale la pena notare diverse dichiarazioni di Lukashenka sulle relazioni tra Russia e Bielorussia.

È più facile per me negoziare con la Russia, perché siamo un popolo, parliamo la stessa lingua, pensiamo allo stesso modo. Sono sempre stato più a mio agio con i russi, siamo loro amici <...> Dato che abbiamo un numero enorme di problemi che dovevano essere risolti molto tempo fa, ma non abbiamo deciso, sembra che abbiamo una tensione frenetica con la Russia. Ma questa tensione è caratteristica solo dei paesi fraterni e amichevoli

- questo è esattamente il commento che Lukashenka ha rilasciato ai rappresentanti dei media dopo il recente voto alle elezioni dei deputati della Camera dei rappresentanti (camera bassa del parlamento) dell'Assemblea nazionale, il 17 novembre 2019 a Minsk.

La Russia per noi e la Bielorussia per la Russia sono un angelo custode ... Forse a qualcuno in Bielorussia questo non piace, ma fin dai primi giorni della mia presidenza ho fatto dichiarazioni simili. Sai, siamo popoli dalla stessa radice <...> Abbiamo legami così stretti con la Federazione Russa e la nostra dipendenza è l'economia, soprattutto dalla Federazione Russa, la più grande

- ha detto il presidente bielorusso, il 25 agosto 2018, in un'intervista al canale televisivo Belarus-1.

Vogliamo solo una cosa dalla Russia: che la Russia adempia agli accordi e agli accordi che abbiamo raggiunto con essa, a firmare <...> Se l'hai già firmato, fallo. Se non lo soddisfi, non c'è fiducia in te. Pertanto, vogliamo solo una cosa: fare ciò che abbiamo concordato

- ha aggiunto Lukashenko, il 25 agosto 2018, in un'intervista al canale televisivo Bielorussia-1.

Inoltre, a Lukashenko piace parlare molto dell'indipendenza e della sovranità della Bielorussia.

La Russia ha spesso afferrato sia i tubi del gas che quelli del petrolio, e la stessa cosa sta accadendo ora. Dopo tutti questi conflitti, mi hanno chiesto scusa più di una volta, ma perché tirare in fretta. La libertà e l'indipendenza non sono valutate da alcun numero. Se, da un lato, abbiamo una questione di indipendenza e libertà e, dall'altro, il petrolio, allora questa è una scelta iniqua. Troveremo ancora una via d'uscita <...> L'indipendenza è più costosa di qualsiasi petrolio

- ha detto Lukashenko durante l'aria della "Grande conversazione con il presidente" il 3 febbraio 2017 a Minsk.

Per noi, ricorda, sacro è la sovranità, ne ho già parlato <...> Se vogliono che, come suggerito da Zhirinovsky, siamo divisi in regioni e spinti in Russia, questo non accadrà mai. E se la leadership russa pensa in tali categorie, è a scapito della Russia stessa

- ha detto Lukashenka in un incontro con i rappresentanti dei media russi il 14 dicembre 2018 a Minsk.

Definisco queste domande (sull'unificazione dei due stati) molto stupide, inverosimili per la discussione nella nostra società <...> Il presidente russo e io abbiamo stabilito inequivocabilmente e all'unanimità che oggi non c'è una questione del genere all'ordine del giorno - sull'unificazione <... > Pertanto, dobbiamo calmarci e interrompere queste conversazioni che qualcuno ha inclinato o inclinato qualcuno. Nessuno può inclinare nessuno qui

- ha affermato il presidente bielorusso il 10 gennaio 2019 in un incontro con i membri del governo bielorusso a Minsk, discutendo dello sviluppo socioeconomico del paese per quest'anno.

Inoltre, al capo della Bielorussia piace discutere il tema dell'integrazione e dello Stato dell'Unione. A proposito, l'8 dicembre 2019 sarà il 20 ° anniversario della firma del Trattato sull'istituzione dello Stato dell'Unione. È stato firmato l'8 dicembre 1999 a Mosca e da allora si è parlato molto sull'unità.

Adesso siamo in un periodo difficile: i russi si comportano in modo barbaro nei nostri confronti, ne parlo pubblicamente. Chiedono qualcosa da noi, come se fossimo i loro vassalli, e nel quadro della EAEU, dove ci hanno invitati, non vogliono adempiere ai loro obblighi. Quindi creano una situazione non competitiva.

- ha dichiarato Lukashenko il 10 agosto 2018 durante una visita all'OJSC "Gomselmash" nella regione di Gomel.

Siamo pronti ad andare avanti nell'unità, unendo i nostri sforzi, stati e popoli come siete pronti <...> Possiamo unirci insieme domani (con Vladimir Putin), non abbiamo problemi, ma siete pronti, russi e bielorussi, su questo?

- questa dichiarazione è stata fatta dal leader bielorusso il 15 febbraio 2019 a Sochi, in una conferenza stampa dopo la sua visita di lavoro.

Ogni anno ci vengono date nuove condizioni. Di conseguenza, perdiamo, perdiamo e perdiamo costantemente qualcosa nell'economia. Scusa <...> chi ha bisogno di una simile alleanza?

- Lukashenka ha rilasciato un simile commento ai rappresentanti dei media il 17 novembre 2019 a Minsk, dopo aver votato alla Camera dei rappresentanti.

Ci sono molte altre dichiarazioni fatte da Lukashenka negli ultimi anni. Ma sono dedicati ad altre questioni: una moneta unica, forniture energetiche, "manovra valutaria", il confine, la fornitura di prodotti bielorussi alla Russia e il dumping, merci sanzionate, bielorussi e russi, lingue e altri. Ma, come ci sembra, fino a quando non ci sarà una leadership normale a Kiev, Minsk continuerà a discutere di tutti questi argomenti senza alcun dettaglio visibile. Dopotutto, la leadership della Bielorussia non sente la concorrenza, considerandosi un monopolio nel collegamento terrestre tra Russia ed Europa.
  • Foto utilizzate: https://www.tvc.ru/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
8 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Victor N Офлайн Victor N
    Victor N (Victor n) 7 dicembre 2019 13: 36
    +7
    Tipiche chiacchiere oziose. Non ci sono progetti di investimento CONGIUNTI degni di nota. Anche politico. Non si parla di obblighi alleati da parte della Bielorussia: indipendenza. Cosa si può discutere con Lukashenka?! Non c'è niente da bere con lui. Perdita di tempo, Vladimir Vladimirovich!
    1. Tatiana Офлайн Tatiana
      Tatiana 9 dicembre 2019 07: 30
      +4
      Ma, come ci sembra, fino a quando non ci sarà una leadership normale a Kiev, Minsk continuerà a discutere di tutti questi argomenti senza alcun dettaglio visibile. Dopotutto la leadership della Bielorussia non sente la concorrenza, considerandosi un monopolista nel collegamento terrestre tra Russia ed Europa

      L'autore ha ragione! Questo è praticamente il caso!
      Inoltre, l' Repubblica di Bielorussia, circondato da paesi russofobi e nazisti del Baltico e dell'Ucraina, qui anche "mi sento un monopolista della terra", collegando in modo affidabile la Federazione russa con l'UE, non è necessario - è un tale monopolio fondiario per la Russia!
      Bene, e poi il monopolista corrompe politicamente ei suoi appetiti economici crescono con un ultimatum mentre mangia - e le relazioni di partnership paritarie di Lukashenka tra Bielorussia e Russia svaniscono sullo sfondo!
  2. Aico Офлайн Aico
    Aico (Vyacheslav) 7 dicembre 2019 13: 45
    +5
    Che tipo di angelo custode sei, un consumatore demone naturale !!!
  3. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Sapsan136) 7 dicembre 2019 15: 19
    +8
    È ora di smettere di nutrire questo contadino collettivo insolente e la sua fattoria collettiva a spese della Russia, è diventato completamente insolente e ha perso la costa ... Chiudere il confine con i paesi russofobi dell'ex Unione Sovietica e tutti i patrioti russofobi di questi paesi che si sono persi nella Federazione Russa, come Yavlinsky, Sobchak e Makarevich VON da Russia, nella loro nativa Leopoli!
  4. Oleg Kalugin Офлайн Oleg Kalugin
    Oleg Kalugin (Oleg Kalugin) 8 dicembre 2019 00: 17
    +5
    Una persona che ha preso un posto, si impegna ad affermare cosa succederà dopo di lui tra tanti anni, beh, no? Si considera un profeta, ma lo stesso "peperone rosso della fattoria collettiva", com'era, è rimasto, perché astuzia e intelligente non sono la stessa cosa ... Sì, cento volte le persone hanno ragione, hanno detto di questo:

    La ragazza può essere portata via dal villaggio, ma non c'è modo per la ragazza del villaggio ...
  5. Porto Офлайн Porto
    Porto 8 dicembre 2019 11: 07
    +3
    L'angelo è immobile, solo che invece delle ali dietro la Russia, i baffi di Lukashenka sporgono.
  6. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 8 dicembre 2019 11: 55
    +6
    Ha una canzone: dai ... tariffe, petrolio, gas ... dai ... dai ... dai, altrimenti sono nella NATO.
  7. zenitovets Офлайн zenitovets
    zenitovets (Ivan) 8 dicembre 2019 15: 28
    +5
    Devo mandare questo mendicante in un tour a piedi sexy! Non abbiamo bisogno di parassiti!