Russia e Cina "spinte" da Boeing e Airbus

Russia e Cina sono pronte insieme a porre fine al dominio aereo degli Stati Uniti d'America e dell'Unione Europea. Il promettente aereo di linea a fusoliera larga russo-cinese nome in codice CR929 dovrebbe "spostare" il Boeing americano e l'Airbus europeo nel mercato dell'aviazione civile.




Accordi preliminari sulla possibilità di attuare un simile progetto tra la Federazione Russa e la Repubblica Popolare Cinese sono avvenuti nel 2014, quando i rapporti tra Mosca ei paesi occidentali hanno iniziato a raffreddarsi dopo la visita del presidente Putin a Pechino. Nel 2016 è stato firmato un importante accordo tra la United Aircraft Corporation e una società statale cinese impegnata nella produzione di aerospaziale attrezzatura.

Nel 2017, il futuro aereo di linea ha ricevuto il suo nome: CR929, dove C sta per Cina e R sta per Russia. La Cina è al primo posto nel progetto per un maggior contributo: in base agli accordi raggiunti, la parte russa produrrà ali ed empennage per velivoli, e gli impianti produttivi cinesi saranno utilizzati per realizzare fusoliere in metallo composito, oltre che per l'assemblaggio finale. Tuttavia, il centro di ingegneria coinvolto nello sviluppo sarà situato in Russia e tutta la documentazione tecnica rimarrà a nostra disposizione. Gli ingegneri affermano che il futuro aereo di linea soddisferà tutte le esigenze del mercato dell'aviazione civile, grazie a soluzioni high-tech e materiali compositi ultramoderni.

La gamma di volo dell'aereo russo-cinese è progettata per coprire una distanza di 12 chilometri. La versione base può trasportare comodamente fino a 000 passeggeri. Si prevede di creare due versioni del rivestimento con un numero diverso di posti passeggeri: quello "più giovane" è progettato per 280 e il "senior" - per 230 posti.

Vale la pena notare che anche gli sforzi combinati di Russia e Cina nella fase iniziale non sono riusciti ad abbandonare completamente l'uso di componenti occidentali. I primi voli del CR929 saranno alimentati da motori aeronautici General Electric o Rolls-Royce. Dopo il 2030, i motori PD-35 russi possono essere installati sulle navi.

L'implementazione dell'ambizioso programma aereo è stimata in 13 miliardi di dollari, con Mosca e Pechino che dividono i costi a metà. Il budget prevede ulteriori 7 miliardi di dollari per creare un sistema globale per la fornitura di pezzi di ricambio per aeromobili a lungo raggio. Secondo le sue caratteristiche dichiarate, il CR929 è paragonabile al Boeing-777. Grazie all'assemblaggio in Cina, il suo prezzo può essere inferiore del 20% rispetto ai concorrenti americani ed europei.

Secondo gli sviluppatori, l'aereo di linea russo-cinese effettuerà il suo primo volo nel 2025.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.