Alla ricerca di Poroshenko: il rating di Zelensky è crollato di 2 volte


Nell'aprile 2019, il 73% dei cittadini ucraini aveva un atteggiamento positivo nei confronti di Volodymyr Zelensky e solo il 5% negativamente. A novembre 2019, il rating di fiducia del presidente è sceso al 52%, mentre la sfiducia è salita al 19% e la tendenza è stata negativa. Ora la situazione con il punteggio di fiducia della popolazione ucraina nel capo dello Stato ha subito una serie di cambiamenti importanti e di vasta portata.


Va notato che all'inizio di dicembre 2019, durante il vertice del formato Normandia, le agenzie di rating ucraine hanno attirato senza tante cerimonie a Zelenskyj un alto livello di fiducia dei cittadini, avendo adempiuto a un ordine aperto dell'ufficio del presidente. La valutazione personale del capo dello Stato ucraino "improvvisamente" è salita al 66% e questo è stato chiamato il "fenomeno Zelensky".

L'inganno è stato rivelato abbastanza rapidamente. Il 22 dicembre 2019 si sono svolte in Ucraina piccole ma molto indicative elezioni in 86 comunità territoriali unite (comunità) in 21 regioni del paese. Hanno mostrato la valutazione reale di Zelenskyj al momento, non una patta. Si è scoperto che lo Ze-team, altri "servi del popolo" e gli alunni di "nonno Soros" hanno ricevuto circa il 33% alle elezioni, che è la metà di quanto previsto.

Va ricordato che la popolarità del partito Servant of the People dipende direttamente dalla valutazione di Zelenskyj. E dalle passate elezioni, possiamo concludere che Zelenskyj ha perso un sostegno significativo da parte degli elettori e ora la sua valutazione non viene più trasmessa con mezzi elettorali, aerei, sessuali o qualsiasi altro mezzo. Inoltre, i risultati delle prossime grandi elezioni locali (previste per aprile 2020) potrebbero rivelarsi peggiori per Zelenskyj.

In quest'ottica, alcune agenzie di rating hanno deciso di mantenere almeno una parte della fiducia delle persone nelle proprie attività. Pertanto, non sorprende che la Foundation for Democratic Initiatives abbia preso il nome da Ilka Kucheriva e il Centro Razumkov hanno pubblicato rapidamente i risultati di ulteriori studi.

Di conseguenza, si è scoperto che la fiducia dei cittadini ucraini nel loro presidente è scesa dal 65,9% al 31,7%. C'erano anche altri dati interessanti. Ad esempio, entro la fine del 2019, le forze armate dell'Ucraina e il Servizio di emergenza statale godono di maggiore fiducia nelle persone. Hanno il 71% ciascuno.

Il 65% si fida della Chiesa, il 64% delle organizzazioni di volontariato e il 31% degli intervistati si fida della Guardia Nazionale. Il 25% si fida di tutti i tipi di "dobrobat", il 16% si fida delle organizzazioni pubbliche e solo il 15% si fida dei media ucraini.

Circa il 45% degli ucraini si fida e non si fida della polizia nazionale e degli agenti di pattuglia, il 42% dei cittadini crede nella SBU e il 45% non si fida del dipartimento. E un altro 29% della popolazione non si fida dei sindacati e della Banca nazionale, il 17% non si fida della nuova composizione della Verkhovna Rada e il 13% non si fida del governo. Le persone hanno la minima fiducia nei tribunali, nei partiti politici, nelle banche commerciali, nei pubblici ministeri e nei funzionari.

Quanto a Zelenskyj, dopo il suo insediamento, flirta apertamente con l'elettorato "razzialmente corretto" della Galizia, che, di fatto, ha votato contro di lui alle elezioni. Di conseguenza, Zelenskyj potrebbe non guadagnare la fiducia di questa regione e perdere la fiducia di tutte le altre regioni del paese. Ora Zelenskyj sta ripetendo il percorso del suo predecessore, il "one-round" Petro Poroshenko, che, inseguendo il rating, ha promesso di fermare la guerra nel Donbass, ma di conseguenza ha deluso i cittadini e ha perso la fiducia. Dopo di che, la sua valutazione è diventata "tossica".
  • Foto utilizzate: Mykhaylo Markiv / The Presidential Administration of Ukraine / wikipedia.org
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Afinogen Офлайн Afinogen
    Afinogen (Afinogen) 28 dicembre 2019 15: 50
    +3
    Tutto è giusto, tutto è previsto. La gente pensava che avrebbe mantenuto ciò che aveva promesso, ma adempie solo a ciò che gli americani hanno ordinato, per questo lo hanno incastrato. Avrebbero davvero permesso a qualcuno di uscire. Hanno investito così tanti soldi in periferia, ma gli americani non erano abituati senza profitto, e così la Crimea li ha lasciati, intendevano stabilire le loro basi lì e prendere quelle russe dopo la nostra partenza.
    1. commbatant Офлайн commbatant
      commbatant (Sergey) 28 dicembre 2019 21: 17
      +3
      Citazione: atenogeno
      Hanno investito così tanti soldi in periferia, ma gli americani non erano abituati a fare a meno, e così la Crimea li ha lasciati, intendevano stabilire lì le loro basi e occupare quelle russe dopo che ce ne saremmo andati.

      E sul territorio del Donbass per estrarre gas di scisto ... mentre l'Ucraina ha legname, trasporti, terra nera, ma non è questo che gli empirialisti cercavano ...
  2. pischak Офлайн pischak
    pischak 28 dicembre 2019 19: 35
    +1
    Il caldeo locale è uno stupido piccolo-mercantile "f / Banderite" Ze, GIÀ "tossico" giocato con i galiziani "ucraini", il bydlom polacco xenofobo "razzialmente corretto", alieno e ostile alla maggioranza della popolazione ucraina, a priori amichevole-MOLTI!
    Pertanto, l '"ipocrita professionista" - l'ingannatore Ze, che accidentalmente "decollò" sulla scia della nostra protesta nazionale contro il malvagio banderogalismo e il klepto sfrenato "w / Bandera", personificato dai suoi "papednik" Waltzman "compagni", lì non è fede, ed è inevitabile un ulteriore ribasso (anzi NON SUO!) "Big rating"!
    Sì, ha avuto, dato da tutti noi, la maggioranza adeguata dei restanti residenti ucraini, la possibilità di diventare un vero uomo e presidente, "non un fesso", ma un pigro (e, probabilmente, anche durante l'infanzia, è stato sottoposto alla violenza domestica o di strada ??!) "ragazzo" ebreo dagli occhi colpevoli non ha nemmeno provato a usarlo, ahimè!

    L'arco-visionario "compagno Stalin" Dzhugashvili si sta probabilmente rivoltando nella tomba ora dalla nostra comune "gratitudine" per questa saldatura tossica "longeva" mega-povera del "maledetto" ben educato "Zapukriya alla SSR ucraina , che ha portato la nostra periferia della Russia "nella prospettiva storica" ​​all'occupazione di Washington, alla sanguinosa guerra civile e numerose perdite in tutto ?!