In Russia è iniziata la produzione in serie del sistema missilistico Avangard


Non molto tempo segnalatiIl ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha informato il comandante supremo Vladimir Putin che il primo reggimento delle forze missilistiche strategiche, equipaggiato con missili balistici intercontinentali con la testata alata ipersonica Avangard, ha assunto il servizio di combattimento. E ora, il vice capo del dipartimento militare russo Alexei Krivoruchko ha detto che la produzione in serie dell'ultimo sistema missilistico con l'unità ipersonica Avangard era iniziata in Russia.


Krivoruchko ha detto in un'intervista al giornale dipartimentale "Stella rossa"che il riarmo delle forze missilistiche strategiche di Kozelsk composto dalle testate ipersoniche Avangard sta procedendo con successo. Ha chiarito che l'attrezzatura è stata fornita per due lanciatori fissi (miniera) (PU). Inoltre, sono in corso lavori sulla produzione in serie di Avangards per riattrezzare il complesso Dombarovskoe delle forze missilistiche strategiche.

L'esercito senior ha aggiunto che nel 2020 il Ministero della Difesa prevede di firmare un nuovo contratto triennale per la produzione di sistemi missilistici strategici Yars. Secondo lui, ciò è necessario per il riarmo di altri tre reggimenti missilistici delle Forze missilistiche strategiche e per la fabbricazione del complesso missilistico a comando mobile Sirena-M, che dovrebbe iniziare ad entrare nelle truppe entro il 2025. Nel 2019, le Forze missilistiche strategiche hanno completato il riarmo di due reggimenti missilistici con sistemi missilistici mobili Yars.

Il viceministro ha osservato che nel 2019 il dipartimento ha speso più di 1,5 trilioni. strofinare. per l'acquisto di armi e attività nell'ambito dell'ordine di difesa dello Stato (SDO). Allo stesso tempo, è stato possibile aumentare l'efficienza dell'implementazione di SDO-2019. Ha sottolineato che alla fine del 2019 è stato possibile raggiungere il 76% dell'equipaggiamento di unità e formazioni delle Forze missilistiche strategiche con armi moderne. Entro il 2022, questa cifra dovrebbe aumentare al 92%. Nel 2020 dovrebbero iniziare i test di volo del complesso missilistico Sarmat e la maggior parte dei suoi controlli a terra saranno completati.

Krivoruchko ha spiegato che il ritmo della riattrezzatura è stato raggiunto grazie al fatto che "oltre il 68% dei fondi è stato destinato ad acquisti completi in serie di campioni high-tech". Il lavoro in questa direzione continuerà.
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.