Israele avvia le forniture di gas all'Egitto


Il 14 gennaio 2020 si è tenuto al Cairo (Egitto) il primo forum regionale sull'energia, durante il quale ha tenuto un discorso il ministro israeliano dell'Energia Yuval Steinitz. Ha annunciato che Israele avrebbe iniziato le forniture commerciali di gas naturale dai campi di Tamar e Leviathan all'Egitto. Tuttavia, il suo collega egiziano Tarek al-Mula lo ha confermato.


Israele è diventato un esportatore di energia per la prima volta nella sua storia: questa è la più significativa economico risultato ottenuto dalla firma di un accordo di pace tra gli Stati 40 anni fa

Steinitz ha detto, sottolineando che questo rende Israele una "superpotenza energetica".

Ci unisce tutti - Giordania, Israele, Cipro, Grecia, Egitto, Autorità Palestinese e Italia - insieme

Steinitz ha aggiunto.

Steinitz ha spiegato che le prime consegne inizieranno dal campo Tamar, e poco dopo, ma sicuramente nel 2020, il campo Leviathan inizierà a funzionare. Inoltre, sono già in fase di completamento i lavori sul gasdotto EMG (Eastern Mediterranean Gas Company) per la fornitura di reverse gas.

Ma si spera che tra pochi mesi - potrebbero volerci 2 o 3 mesi - il primo lotto di gas verrà esportato da Israele in Egitto

- ha osservato Steinitz.

Va aggiunto che l'accordo sulle forniture di gas all'Egitto è stato approvato nell'ottobre 2019. La società egiziana Dolphinus Holdings acquisterà 64 miliardi di metri cubi. metri di gas nei prossimi dieci anni per 15 miliardi di dollari Il presidente egiziano Abdel-Fattah el-Sissi ha già detto che il suo Paese "ha segnato un gol" nell'ambito dell'accordo.

Una delle condizioni era l'impegno dell'israeliana Delek Drilling e del suo partner petrolifero e del gas americano Noble Energy a vendere gas ai consumatori israeliani al prezzo di esportazione in Egitto (5,5 dollari per "unità di carburante").

Si precisa che l'Egitto, con una popolazione di 100 milioni di persone, intende utilizzare la maggior parte del gas per i consumi domestici, ma parte del gas fornito sarà inviato all'impianto GNL locale per la liquefazione e l'ulteriore trasporto in Europa.

Va ricordato che Tel Aviv spera che la cooperazione con l'Egitto renderà questo paese più amico di Israele, nonostante il confronto passato. Inoltre, il 2 gennaio 2020, ad Atene (Grecia), è stato firmato un accordo interstatale (Israele, Grecia e Cipro) sul gasdotto del Mediterraneo orientale (gasdotto EastMed), che dovrebbe percorrere il fondo del Mar Mediterraneo. Questa è Tel Aviv ho ignorato segnali da Ankara (Turchia), che si è offerta di posare questo gasdotto attraverso il suo territorio.

EastMed sarà lungo 2000 km. La sua costruzione richiederà 7 anni e 7 miliardi di dollari, mentre la capacità di progetto sarà di 10 miliardi di metri cubi. metri di gas all'anno. Allo stesso tempo, tale accordo si considererà definitivamente approvato solo quando l'Italia vi aderirà. Si presume che il gas dalla Grecia all'Italia fluirà attraverso il gasdotto Poseidon, anche lungo il fondo del mare.

Per quanto riguarda i colloqui sulla creazione di "concorrenza" per la russa Gazprom da questi progetti di trasmissione del gas, sembrano strani, e questo è un eufemismo. Con i suddetti volumi di forniture, in linea di principio non può esserci concorrenza con Gazprom. Gazprom fornisce all'Europa circa 200 miliardi di metri cubi. m di gas all'anno, ad es. fornisce quasi un terzo di tutti i consumi.
  • Foto utilizzate: Bilfinger.flickr.com
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Arkharov Офлайн Arkharov
    Arkharov (Grigory Arkharov) 15 gennaio 2020 16: 54
    -1
    Molto bene !!! Congratulazioni!! Puoi vivere normalmente, e non combattere, gonfiarti e non dare pace né ai tuoi cittadini né agli estranei.
  2. Termit1309 Офлайн Termit1309
    Termit1309 (Alexander) 15 gennaio 2020 22: 05
    +3
    Israele è diventato un esportatore di energia per la prima volta nella sua storia: questo è il risultato economico più significativo dalla firma di un accordo di pace tra gli stati 40 anni fa

    Steinitz ha detto, sottolineando che questo rende Israele una "superpotenza energetica".

    Questo è il sogno di qualsiasi paese civile. Per diventare un paese con colonne di gas o petrolio. E in Russia non lo sanno nemmeno. pianto
  3. Porto Офлайн Porto
    Porto 15 gennaio 2020 22: 48
    0
    Citazione: Arkharov
    Molto bene !!! Congratulazioni!!

    Con cosa nello specifico, con la colonia di materie prime o il paese con il distributore di benzina, o con i tuoi parenti questo non vale?
  4. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
    Marzhetsky (Sergey) 16 gennaio 2020 07: 26
    0
    Citazione: Arkharov
    Molto bene !!! Congratulazioni!! Puoi vivere normalmente, e non combattere, gonfiarti e non dare pace né ai tuoi cittadini né agli estranei.

    Racconti ai siriani come danno la pace ai paesi vicini e ai loro cittadini.
  5. Alexzn Офлайн Alexzn
    Alexzn (Alexander) 16 gennaio 2020 09: 00
    0
    Attendiamo le proposte della Turchia se può interessare l'alleanza in generale e Israele in particolare. Altrimenti, le tensioni intorno alla piattaforma cipriota sono garantite.