Stato proprio e 50 miliardi di dollari: svelati i dettagli dell '"accordo del secolo" di Trump


Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump continua a promuovere la sua iniziativa in Medio Oriente con il titolo non ufficiale "Deal of the Century". Per i principianti Trump riconosciuto sovranità di Tel Aviv sulle alture del Golan e Gerusalemme - la capitale dello Stato di Israele, trasferendovi l'ambasciata degli Stati Uniti, dopo di che il principe ereditario dell'Arabia Saudita Mohammed bin Salman Al Saud suggerì al presidente palestinese Mahmoud Abbas una tangente ("investimento") di 10 miliardi di dollari per sostenere il "piano Trump".


Va notato che allora i palestinesi erano davvero offesi. E così, Trump ha affermato che l '"accordo del secolo" fornirà alla Palestina un investimento di 50 miliardi di dollari ed è fiducioso che l' "accordo del secolo" riceverà "un enorme sostegno" tra i paesi vicini di Israele e Palestina. Un documento di più pagine dal titolo “Peace for Prosperity. Una visione su come migliorare la vita di palestinesi e israeliani ”è già stata pubblicata sul sito web della Casa Bianca.

La nostra visione garantirà un colossale investimento commerciale di 50 miliardi di dollari in un nuovo stato palestinese. Molti, molti stati vogliono prendere parte a questo. Quasi tutti vogliono che questo accada.

- Ha detto Trump.

Allo stesso tempo, Trump è convinto che se il suo piano verrà attuato entro 10 anni, "la disoccupazione in Palestina sarà dimezzata" e "il PIL raddoppierà o triplicherà" (non ha ancora deciso i dettagli). Ma ha pubblicato sul suo account Twitter una mappa dei nuovi confini di Palestina e Israele.

Stato proprio e 50 miliardi di dollari: svelati i dettagli dell '"accordo del secolo" di Trump

Quindi, secondo il "piano Trump", Israele deve congelare la costruzione dei suoi insediamenti per quattro anni. Durante questo periodo, dovrebbero aver luogo i negoziati. La città di Gerusalemme diventerà la "capitale indivisibile", ci saranno le capitali di Israele e Palestina. Trump ha già promesso che aprirà volentieri l'ambasciata degli Stati Uniti in Palestina nella città specificata (sebbene esista già un'ambasciata degli Stati Uniti in Israele). Agli arabi che vivono a Gerusalemme verrà offerta la possibilità di scegliere tra diverse cittadinanze: Palestina, Israele e "cittadino di Gerusalemme".

Inoltre, la Palestina dovrebbe essere collegata da due valichi di frontiera con la Giordania. Ci saranno anche collegamenti ferroviari tra la Striscia di Gaza e la Cisgiordania, che ora sono divise. Si propone inoltre di collegare la Striscia di Gaza e la Cisgiordania del fiume Giordano tramite un tunnel sotto il territorio di Israele. Trump ha già definito la sua proposta "storica".

In cambio, la Palestina vuole ottenere una rinuncia alla lotta armata, la fine del sostegno al movimento di Hamas e l'inizio di una lotta comune contro il movimento di Hezbollah, così come contro il "regime iraniano radicale" in generale.
  • Foto utilizzate: https://www.123aw.ang.af.mil/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
9 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. g1washntwn Офлайн g1washntwn
    g1washntwn (Zhora Washington) 29 gennaio 2020 10: 43
    +4
    Il "Piano Marshall" di Trump per la Palestina è in qualche modo acquoso. E porteranno via questi miliardi più velocemente di quanto i frammenti inconciliabili dell'OLP diranno un altro "no". Sullo stesso mega-tunnel (che di fatto sarà semplicemente il più grande rifugio antiaereo in Israele, costruito con i soldi di altre persone). Se sono generosi e rimuovono TUTTE LE LORO restrizioni dalla Palestina, 2-3 volte il PIL. forse lo farà, ma ancora una volta a brevissimo termine e grazie alla formula: tutto il PIL della Palestina $ 12-13 miliardi + tangenti $ 50 miliardi. Qualcosa di cui dubito fortemente che Israele abbia bisogno di tenere almeno qualcuno più o meno forte a portata di mano, anche se quel qualcuno giura per la madre di non picchiarlo di nascosto.
    1. Alekey Glotov Офлайн Alekey Glotov
      Alekey Glotov (alexey glotov) 31 gennaio 2020 07: 48
      +3
      Qualcosa mi ricorda la storia di come gli indiani americani sono stati allevati su una truffa ... alla fine sono stati sistemati su una prenotazione.
  2. GRF Офлайн GRF
    GRF 29 gennaio 2020 11: 32
    +1
    Ebbene, 50 non è 5, come in Ucraina - ha fortemente svalutato ... gli investimenti - la traduzione esatta - corruzione, corruzione, schiavitù ...
    Dato che i "progressisti" dicono - prometti loro quello che vuoi e impiccati - allora ...
    Vorrei credere nella fermezza dello spirito dei palestinesi ...
  3. 123 Офлайн 123
    123 (123) 29 gennaio 2020 11: 46
    +5
    E questo è "l'affare del secolo"? Eccolo, l'irraggiungibile vertice dell'arte della diplomazia americana. risata Perché non testare questo circuito prima in altri paesi. Offrire, ad esempio, alla Spagna 50 miliardi ricorso e il problema di Gibilterra è stato risolto. compagno O l'Azerbaigian per il Karabakh? Cosa non è? A quanto pare, Donald non ha un'opinione molto alta dei palestinesi. In generale, è un venditore ambulante - e in Africa un venditore ambulante. Il gigante del pensiero della democrazia americana. strizzò l'occhio
  4. Roarv Офлайн Roarv
    Roarv (Roberto) 29 gennaio 2020 12: 35
    +2
    E prenderanno i soldi e non lo riconosceranno ...
  5. Porto Офлайн Porto
    Porto 29 gennaio 2020 12: 40
    0
    Proprio stato e $ 50 miliardi

    La libertà non è una merce, né è Monica Lewinsky.
  6. Alexzn Офлайн Alexzn
    Alexzn (Alexander) 29 gennaio 2020 13: 48
    +2
    Trump ha lanciato l'accordo del secolo. Un altro tentativo di creare uno stato palestinese. Trump ha deciso di giocare "obbligatorio" (c'è un gioco del genere in preferenza, 6 a scelta), un detto per i fischietti - non te lo chiedono, ti hanno.
    Ai palestinesi viene presentato un fatto: se non sei d'accordo, perderai ancora di più. All'inizio degli anni 93, i palestinesi hanno ceduto il 1967% dei territori dal 80, ora riceveranno meno dell'XNUMX%. Siamo stati a lungo ironici: i palestinesi non perdono mai un'occasione per perdere un'opportunità. Domenica il gabinetto dei ministri deciderà sull'annessione di parti della Giudea e della Samaria.
    L'Egitto ha già invitato i palestinesi a prendere come base la proposta di Trump. Penso che anche l'AC sosterrà (altrimenti gli Stati, insieme a noi, prometteranno di dare in pasto il regno all'Iran).
    C'è una reale possibilità: se non risolvi il problema, portalo a un nuovo livello e in qualche modo snellisci le relazioni tra i paesi della regione.
    I problemi sorgeranno nella Lega araba e nel mondo musulmano in generale, ma possono essere risolti.
    Vedremo.
    1. Alekey Glotov Офлайн Alekey Glotov
      Alekey Glotov (alexey glotov) 31 gennaio 2020 07: 50
      +2
      Un obbligo interessante ... hai in entrambi i casi ... ma che dire del diritto internazionale e dei diritti dei palestinesi?
  7. Alexzn Офлайн Alexzn
    Alexzn (Alexander) 31 gennaio 2020 11: 10
    -2
    Citazione: Alekey Glotov
    Un obbligo interessante ... hai in entrambi i casi ... ma che dire del diritto internazionale e dei diritti dei palestinesi?

    Quando c'è stato un errore di fondo e la creazione di due stati ha portato all'aggressione di una parte contro l'altra, e la successiva coesistenza è una catena di conflitto continuo, sono necessarie misure radicali e metodi di risoluzione reali, ma sulla base del realtà esistenti. I palestinesi hanno perso la loro occasione molte volte facendo richieste irrealistiche. Il conflitto palestinese si è trasformato, su iniziativa degli stessi palestinesi, in un conflitto tra il mondo arabo e Israele. Ora la questione della riconciliazione tra Israele e il mondo arabo sarà risolta, ei palestinesi non saranno l'oggetto dell'accordo, ma l'oggetto.