Le "forze speciali russe" hanno colpito il telaio in prima linea vicino a Idlib


Recentemente è stato riferito che in Siria, vicino ad Aleppo, sono state uccise quattro forze speciali dell'FSB russo. E ora, sui portali ucraini, occidentali, filo-turchi e apertamente islamisti, sono già apparse fotografie di forze speciali russe presumibilmente regolari. Le fotografie scattate nelle province siriane di Idlib, Hama, Aleppo e Latakia mostrano effettivamente i militari in armi. Tuttavia, questi militari non hanno segni di identificazione, quindi è difficile giudicare la loro reale appartenenza all'uno o all'altro stato. Inoltre non è noto dove siano avvenute le riprese.


Allo stesso tempo, è comprensibile la tristezza dei russofobi e dei terroristi "moderati". Dopotutto, l'offensiva su larga scala delle unità e delle suddivisioni dell'Esercito arabo siriano (SAA) nella provincia di Idlib continua con successo. L'autostrada Hama-Aleppo è già stata quasi completamente sgomberata dagli "oppositori e da tutti i tipi di jihadisti" barmaley ". Inoltre, il SAA continua a "rosicchiare" pezzi di militanti vicino ad Aleppo.


Va notato che l'ASA ha recentemente emesso un ultimatum ai militanti. Allo stesso tempo, le unità dell'ASA hanno ricevuto un ordine da Damasco - di fare prigionieri dei militanti che vogliono arrendersi e di distruggere - nascondendosi dietro i militari ei civili turchi.

Va chiarito che gli "oppositori" hanno ripetutamente provocato sparatorie tra la CAA e l'esercito turco. Sperano che scoppi la guerra tra Siria e Turchia. Inoltre, i militanti non esitano nemmeno ad attrezzare i loro magazzini, quartier generali e colonie nelle moschee. Sono fiduciosi che la SAA e le forze aerospaziali russe non spareranno contro tali obiettivi.
  • Foto usate: caschi corazzati ATLAS / atlas-gear.ru
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. lavoratore dell'acciaio 10 febbraio 2020 13: 49
    +2
    Non per vendicare la morte dei tuoi compagni in guerra, devi essere una specie (censura). Lasciate che i politici contrattino e che i soldati debbano combattere, dal momento che sono arrivati ​​in guerra da soli. E voglio credere che i nostri morti saranno vendicati con l'interesse !!!!!
    1. Alekey Glotov Офлайн Alekey Glotov
      Alekey Glotov (alexey glotov) 10 febbraio 2020 17: 35
      +2
      Si vendicheranno ... ma la vendetta deve essere servita con calma e il massimo beneficio per la causa.
  2. Roarv Офлайн Roarv
    Roarv (Roberto) 10 febbraio 2020 18: 13
    +2
    Si consiglia di "ripulire" tutto questo Idlib con Solntsepek, avendo precedentemente raccolto tutti i White Scoop e altri parassiti lì.
  3. Amaro Офлайн Amaro
    Amaro (Gleb) 11 febbraio 2020 01: 22
    +2
    ... per fare prigionieri di militanti che vogliono arrendersi e per distruggere - nascondendosi dietro i militari e i civili turchi.

    Questi "barmaleev" sono sorvegliati lì dalle truppe turche, presumibilmente - per certi meriti.
    Dopo le lamentele sulle guardie, i turchi stanno portando ancora più guardie con attrezzature pesanti.

    Nelle ultime due settimane, la Turchia ha effettivamente raddoppiato il suo contingente nella provincia di Idlib e continua ad aumentarlo. Fonti locali riferiscono che il consolidamento dell'esistente e la creazione di nuovi "posti di osservazione" è solo una copertura. Inoltre, nei territori controllati dai militanti islamisti sono schierati unità meccanizzate, forze speciali dell'esercito (compresi cecchini e operatori di droni), artiglieria e un gran numero di sistemi di lancio multiplo di razzi (MLRS) delle forze armate turche.

    Tratto da: EADaily
    A loro volta, i turchi in Siria sono sorvegliati da pattuglie russe ... e anche dai curdi.
    Gli americani si scavano silenziosamente e silenziosamente nei campi petroliferi, nessuno li colpisce.
    Gli israeliani fanno quello che ritengono opportuno e non lo chiedono a nessuno.
    Confusione ... Dio non voglia.