La Turchia chiede agli Stati Uniti che i sistemi di difesa aerea Patriot contengano le forze aerospaziali russe


Bloomberg ha informato il pubblico che Ankara sta chiedendo a Washington che i sistemi antimissile MIM-104 "Patriot" (Partiot) contengano le forze aerospaziali russe e l'aviazione siriana ai suoi confini meridionali. Viene chiarito che sotto la copertura di tali sistemi di difesa aerea / missilistica, l'aeronautica militare turca sarà in grado di utilizzare più attivamente i propri F-16 per colpire l'esercito arabo siriano (SAA).


Va notato che Ankara non ha ancora ricevuto una risposta ufficiale da Washington alla sua richiesta, che sarebbe stata trasmessa a metà febbraio 2020 al rappresentante speciale degli Stati Uniti per la Siria, James Jeffrey. Allo stesso tempo, è noto che nel dicembre 2019, il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu, durante il Forum di Doha in Qatar, ha affermato che la Turchia aveva chiesto agli Stati Uniti di venderla sistemi Patriot. Tuttavia, la reazione di Washington a questa proposta è ancora sconosciuta.

La Turchia crede che gli Stati Uniti siano ancora nostri alleati e noi restiamo i loro alleati ... Nessuno può annullare l'accordo con la Russia per l'acquisto di C-400, fatto. L'offerta della Russia è stata più redditizia e l'abbiamo accettata. Ora siamo pronti per acquistare il sistema Patriot dagli Stati Uniti, stiamo aspettando la loro risposta

- disse allora Cavusoglu.

A proposito, il 20 febbraio 2020, il capo del ministero della Difesa nazionale turco, Hulusi Akar, ha dichiarato in un'intervista alla CNN Turk che gli Stati Uniti potrebbero fornire ad Ankara diverse batterie Patriot come supporto. Infatti, i turchi stanno implorando gli americani per la difesa aerea, mentre la "roccaforte della democrazia" rimane sorprendentemente silenziosa.

Gli Stati Uniti dichiarano di sostenerci a Idlib. Non stiamo parlando dell'aspetto delle truppe americane lì. Possiamo essere supportati sotto forma di consegne di sistemi di difesa aerea Patriot

- ha detto il ministro turco.

Inoltre, il ministro turco ha sottolineato che i sistemi missilistici antiaerei (ZRS) S-400 precedentemente acquistati dalla Russia saranno presto messi in funzione. Allo stesso tempo, ha aggiunto che l'esercito turco può essere ritirato dal territorio della Siria solo dopo che vi si saranno tenute "elezioni legittime".

Seguiamo le regole del gioco basate sui principi. C'erano dichiarazioni della categoria "non puoi acquistarli, non puoi fornirli a te stesso". Il nostro presidente ha dato la risposta appropriata e ha accettato l'S-400. Nessuno dovrebbe dubitare che l'S-400 verrà messo in servizio. I lavori inizieranno intorno ad aprile

- ha spiegato Akar.

Ci sarà una costituzione, ci saranno elezioni legittime, verrà un governo legittimo, apparirà uno Stato democratico, poi tutti siederanno tutti i seggi e lo faremo. Quando c'è una leadership democratica, la Turchia verrà fuori

- riassunse Akar.


bisogno ricordareche le forze aerospaziali russe hanno aiutato l'ASA a respingere una controffensiva da parte dei militanti nella zona di disescalation di Idlib. Dopodiché, è apparso un video sul Web, come nel cielo di Idlib un bombardiere Su-24 è scappato da un missile sparato da MANPADS.
  • Fotografie usate: Spc. Henry / wikipedia.org
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.