In Ucraina sono iniziate le "quarantene di Lynch" a causa del coronavirus


L'impotenza delle autorità di Kiev e il panico tra gli abitanti dell'Ucraina per la diffusione del coronavirus COVID-2019 hanno portato all'emergere di forme di protesta completamente brutte.


Nel villaggio di Dumanskoye, nella regione di Chernivtsi, i residenti locali hanno organizzato la quarantena forzata per una famiglia con un bambino malato, vietando loro non solo di apparire per le strade del villaggio, ma anche di uscire nel cortile.

Allo stesso tempo, nessuno di quelli in quarantena forzata è malato. Il motivo di questa reazione dei compaesani sta nel fatto che il capofamiglia è stato ricoverato in ospedale con sospetto coronavirus al suo ritorno dall'Italia.

A causa delle proteste dei compaesani, le autorità regionali sono state costrette a ricoverare una donna con una figlia di 9 anni e un figlio di 3 anni affetto da paralisi cerebrale.

Maria Polishchuk, vicedirettore del dipartimento per la protezione della salute dell'amministrazione statale regionale di Chernivtsi, ha detto che non avrebbe rivelato dove è stata portata la donna, per la sua sicurezza.

È difficile rimproverare al funzionario di essere eccessivamente cauto: data la debolezza del governo centrale ucraino, è del tutto possibile che le spontanee "quarantene di linciaggio" iniziate non si trasformino naturalmente in un vero e proprio linciaggio di tutti coloro che sembrano sospettosi di una folla incontrollabile e folle.

Ricordiamo che in Ucraina i baccanali contro i compatrioti in difficoltà sono iniziati dopo che i residenti di Novy Sanzhary nella regione di Poltava hanno incontrato gli ucraini evacuati da Wuhan con le pietre.
  • Foto utilizzate: Victor Vizu / wikipedia.org
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.