A Kiev e in Crimea, hanno posto fine alla questione dell'approvvigionamento idrico nella penisola


Da sei anni le autorità della "Nezalezhnaya" ricattano la Crimea con l'acqua dell'irrigazione e del canale nord della Crimea, definendola cinicamente "preoccupazione per i connazionali" rimasti nella penisola "occupata". In tutti questi anni, folle di funzionari ucraini che lavorano in dipartimenti oscuri eccitano il pubblico con il loro "patriottismo", che dovrebbe dimostrare la necessità di tutto questo pubblico costoso per la "nazione".


Ad esempio, il 6 marzo 2020, Tamila Tasheva, divoratrice di borse di studio della ONG KrymSOS, che dal 25 ottobre 2019 "lavora" come vice del "rappresentante permanente del Presidente dell'Ucraina nella Repubblica autonoma di Crimea", ha scritto sulla sua pagina Facebook che Kiev non fornirà acqua alla Crimea fino a quando "Disoccupazione completa" della penisola. Ha chiarito che la posizione delle autorità ucraine sulla questione della Crimea non è cambiata affatto negli ultimi anni.

Crediamo che lo Stato occupante (Russia) abbia la piena responsabilità per i cittadini dell'Ucraina che vivono nella penisola. E niente acqua alla Crimea fino alla completa disoccupazione della penisola dal nemico

- ha scritto il tartaro di Crimea.

Il funzionario ha spiegato che la discussione sull'opportunità di fornire acqua alla Crimea è stata sollevata non per la prima volta da vari funzionari ucraini (come ha accennato alla dichiarazione del nuovo primo ministro ucraino Denis Shmygal). Il patriota ha attribuito questo alla “narrativa russa”, alla “mancanza di consapevolezza della situazione nella penisola” e all'insufficiente conoscenza del diritto internazionale. Ha sottolineato che se l'acqua viene fornita alla Crimea, la Russia eserciterà ancora più pressione e attuerà la repressione.

Sono certo che il nuovo Primo Ministro non si trovi ancora nel contesto della Crimea. Da parte nostra, "sbrigheremo" l'intero governo sulle questioni della Crimea, in particolare l'acqua

- Tasheva chiarito.

Hanno già iniziato a ricordarmi la mia dichiarazione secondo cui se decidono di dare acqua alla Crimea (prendere una decisione), mi dimetterò. Lo darò anche io, sono sicuro che tutto il nostro team lo farà. Mai tenuto a nessun lavoro o lavoro. Ma (!) Non esiste una tale decisione sull'acqua, da parte nostra trasmetteremo la nostra posizione sull'acqua e altre questioni fondamentali sulla Crimea

- ha riassunto il "patriota".

A proposito, Tasheva "lavorava" davvero solo come "patriota" e viveva bene di sovvenzioni, le cui tasse non venivano pagate. Ma le borse di studio finirono e dovetti trovare un lavoro in un posto senza pane e polvere. Quindi ricorderà al pubblico la sua esistenza per un po 'di tempo.

Va ricordato che prima di allora Shmygal si era davvero espresso a favore della ripresa dell'approvvigionamento idrico in Crimea, definendola una questione di "responsabilità umanitaria". Dopo di che, "patrioti" lo hanno attaccato con critiche e ha cancellato il suo post da Facebook, scrivendo che la posizione di Kiev sull'approvvigionamento idrico alla Crimea "rimane invariata".

A sua volta, il capo del parlamento della Crimea, Vladimir Konstantinov, ha commentato le frequenti dichiarazioni dei funzionari ucraini secondo cui Kiev darà acqua alla Crimea solo dopo la "disoccupazione".

Se chiamano la Crimea ucraina, e questo non è vero, non abbiamo bisogno di acqua in nessuna forma.

- ha detto Konstantinov.

Konstantinov ha osservato che finché ci saranno persone al potere in Ucraina che, a suo avviso, professano il nazismo, la Crimea non toccherà l'acqua ucraina.

Questo, francamente, è estremamente pericoloso per noi. Non ci fidiamo affatto di loro

- ha aggiunto Konstantinov.

Konstantinov ha richiamato l'attenzione sul fatto che le autorità ucraine hanno gravemente danneggiato la Crimea. Inoltre non ha escluso che Kiev potesse iniziare ad avvelenare la Crimea con un qualche tipo di sostanze chimiche. Pertanto, la Crimea sta implementando il proprio programma di approvvigionamento idrico.
  • Fotografie utilizzate: Vyacheslav Rebrov / wikimedia.org
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
8 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 7 March 2020 19: 00
    +4
    Inoltre non ha escluso che Kiev potesse iniziare ad avvelenare la Crimea con un qualche tipo di sostanze chimiche.

    E lì non hai bisogno di avvelenare nulla. Il corso inferiore del Dnepr non è una fonte d'acqua, ma un canale di scolo.
  2. Strannik039 Офлайн Strannik039
    Strannik039 7 March 2020 20: 19
    +4
    È necessario tagliare l'acqua russa all'Ucraina in modo che i banditi non possano usarla. L'acqua dei fiumi della Federazione Russa dovrebbe essere diretta invece del Dnepr ucraino verso il Volga e il Don russi.
  3. pischak Офлайн pischak
    pischak 7 March 2020 21: 12
    +5
    Non ho capito cosa significhi la parola "bryfyty" ("brevità" - nell'ortografia ucraina) nel "newspeak" di Maydaun ???
    Come contribuente ucraino e cinico pragmatico, considero il mantenimento dei "tartari professionisti della Crimea" di Kiev che stanno parassitando sul nostro collo del lavoro, un'impresa economicamente inopportuna e politicamente dannosa delle "autorità di Maidan" - proprio a causa dell '"occupazione della Crimea"! sì

    Perché dovremmo, dal fragile bilancio statale ucraino, alimentare ancora questa "zaboda" Tasheva completamente inutile della ONG KrymSOS e i suoi distruttivi compagni estremisti delle "strutture" Mejlis che hanno già "approfittato" della loro Crimea, da dove sono "partiti" per ZRada, e ora tentando, con il sostegno aperto del turco Erdogan e del senza cervello "maidanoprese" - "non Lokha", che lo sta vittimizzando, di portare sfacciatamente l'intera regione di Kherson sotto il loro "Crimean Tatar ulus" (come questi stessi Mejlis Turkomans, fino all '"occupazione russa" rozbudovy nezalezhnisti ", diventando sempre più sfacciato per l'impunità, la connivenza e l'indulgenza degli ukrovlasti russofobi, ha cercato di schiacciare l'intera Crimea con la sua popolazione prevalentemente russa!) ??! strizzò l'occhio
    Se ora, e "nel prossimo (e anche lontano) futuro", la penisola di Crimea non è de facto soggetta a Kiev, e la mitica "deocclusione" e ogni sorta di belati su di essa è solo, a tutti noi ovvio, un modo per parassitare i militanti margini nazionalisti "tartari di Crimea" completamente brutto divorziato dai bisogni reali (compresa la questione dell'approvvigionamento idrico!) e dalle aspirazioni dei loro compagni tribù che vivono sulla penisola ??! richiesta
  4. gore Офлайн gore
    gore (Alexander) 8 March 2020 06: 10
    +4
    Sono sempre stato toccato dalla parola "occupazione" in relazione alla Crimea. Ho posto una domanda su questo argomento a un capoclan. Aveva già le fauci schiumose, che per un breve periodo si fermarono solo quando gridò con uno strillo le parole "occupazione" e "aggressività". Quando gli ho chiesto perché allora non c'era resistenza contro gli "occupanti", come in altri paesi normali, mi ha guardato con gli occhi a bocca aperta per un lungo periodo e poi, con la tipica astuzia ucraina, ha risposto che tutto era ancora avanti. ...
    1. A.Lex Офлайн A.Lex
      A.Lex (Informazioni segrete) 9 March 2020 15: 57
      0
      Hai comunicato nella vita reale o tramite il monitor? risata
  5. Tolik_74 Офлайн Tolik_74
    Tolik_74 (Anatoly) 8 March 2020 11: 13
    +1
    Perché non trasformare il Dnepr in un canale diverso e lasciare i Bandarevites senza acqua.
    1. A.Lex Офлайн A.Lex
      A.Lex (Informazioni segrete) 9 March 2020 16: 07
      +1
      Sì, lasciamoli - hanno già una catastrofe ecologica in piena crescita: la regione di Kherson diventa ogni anno sempre più paludosa (si annegano), i pesci sono sull'orlo dell'estinzione ... le zanzare ... e l'odore !!!
  6. alexander_8 Офлайн alexander_8
    alexander_8 (alexander lebedev) 8 March 2020 21: 04
    +3
    Non abbiamo bisogno dell'acqua ucraina! Hai dimenticato chi pensano che siamo e con chi stanno combattendo? Ci avveleneranno, cavalcheranno e celebreranno la vittoria! Raccogli l'acqua nelle montagne dalle grotte carsiche e dai fiumi sotterranei.