La Russia potrebbe far crollare il petrolio a causa della corsa presidenziale negli Stati Uniti


Il ritiro della Russia dall'OPEC +, e poi il conseguente forte crollo dei prezzi mondiali del petrolio, "portarono in un vicolo cieco" non solo i finanzieri, ma anche la maggior parte degli esperti. Una delle versioni principali, che stanno cercando di spiegare cosa sta succedendo, è la ridistribuzione del mercato dell'oro nero, dove Russia, Arabia Saudita e Stati Uniti si sono uniti in una lotta senza compromessi.


La Russia si è ritirata dall'accordo, citando la sua decisione in base al fatto che nessun taglio di volume sarà in grado di neutralizzare l'effetto dannoso del coronavirus sul mercato petrolifero. Allo stesso tempo, molti esperti ritengono che il nostro paese abbia intenzionalmente "giocato una caduta" per mandare in bancarotta i concorrenti americani dello shale con il loro costoso petrolio.

A sua volta, l'Arabia Saudita ha organizzato una "vendita" del suo petrolio, che ha portato a un forte crollo dei prezzi mondiali dell'oro nero. Presumibilmente, in questo modo i sauditi stanno cercando di costringere la Russia a tornare all'accordo.

Ma non sarà possibile costringere il nostro Paese a cambiare decisione. Le riserve russe hanno permesso di tollerare i bassi prezzi del petrolio per un decennio. Tuttavia, neanche i produttori di scisto statunitensi falliranno. I loro rischi sono assicurati, il che significa che potranno sospendere la produzione, per così dire, fino a tempi migliori. Di conseguenza, la lotta sopra descritta per un posto al sole ricorda più il famigerato trambusto dei topi.

Tuttavia, se dai un'occhiata più da vicino alla situazione attuale, puoi vedere politico Sottotesto. È decisamente vantaggioso per Donald Trump. A novembre si terranno le prossime elezioni negli Stati Uniti e il crollo del prezzo del petrolio consentirà al capo di stato in carica di ridurre il costo del carburante all'interno del Paese, guadagnandosi così punti aggiuntivi.

Anche la Russia è interessata alla vittoria di Donald Trump. Per quanto strano possa sembrare, questo eccentrico politico è ancora conveniente per noi.

Inoltre, il candidato democratico più probabile è Bernie Sanders, che sta guadagnando rapidamente popolarità, che ha lanciato minacce contro l'Arabia Saudita solo 2 giorni prima del collasso dei mercati. Una coincidenza o una risposta dei sauditi per sostenere lo stesso Trump?

Naturalmente, quanto sopra è solo un'ipotesi. Ma ha anche diritto alla vita. Stiamo aspettando novembre.

  • Foto utilizzate: Gage Skidmore / wikimedia.org
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Igor Pavlovich Офлайн Igor Pavlovich
    Igor Pavlovich (Igor Pavlovich) 12 March 2020 12: 05
    0
    Sanders è un outsider, il leader ora è Biden.
  2. Exprompt Офлайн Exprompt
    Exprompt (EXPrompt) 13 March 2020 14: 24
    0
    Che tipo di sciocchezze ha scritto l'autore?
    Quale pausa può esserci per i produttori di scisto? Come lo immagina e lo vede l'autore?

    Da loro cosa - le banche smetteranno di prendere interessi sui prestiti accumulati - no (e la Chesapeake Energy ha 9 yard di debito).
    Perché dovrebbero smettere di produrre e congelare i pozzi? - inoltre no, i debiti devono essere ripagati, le attività commerciali devono essere svolte e nuovi pozzi devono essere costantemente perforati, e questo costa denaro.
    Olio di scisto: come la bicicletta ha smesso di girare le ruote, è caduta.