Gli USA hanno predetto la vittoria del Cremlino nella "guerra del petrolio"


Scienziato americano che studia le relazioni russo-americane, impiegato dell'Istituto per gli esteri politica a Filadelfia, Nikolas K. Gvosdev ha detto in un articolo per la rivista National Interest che il crollo del prezzo del petrolio è economico una guerra in cui la Russia ha un'alta probabilità di vincere. Gvozdev è anche professore di studi sulla sicurezza nazionale presso l'US Naval War College ed ex redattore di The National Interest.


Va notato che Gvozdev è un sostenitore del "nuovo realismo" nella politica estera degli Stati Uniti e sostiene la normalizzazione delle relazioni tra Mosca e Washington. Negli Stati Uniti, questo specialista è considerato un serio esperto di Russia.

Il Cremlino si è messo a rischio scommettendo che entro fine anno non solo potrà vendicarsi degli Stati Uniti, ma anche ripristinare la partnership con l'Arabia Saudita

- ha scritto Gvozdev.

Gvozdev ritiene che Mosca sia pronta a correre dei rischi da una possibile intensificazione del confronto con gli americani e ottenere un vantaggio su Washington. Ha citato la situazione in Siria come esempio.

I russi hanno spostato alcune delle linee rosse tracciate da Ankara e poi hanno mostrato alla Turchia quanto può (o non può) contare sugli Stati Uniti e sui suoi alleati europei. Successivamente, Erdogan è andato a Mosca per riprendere i negoziati con Vladimir Putin.

- ha spiegato Gvozdev.

Secondo Gvozdev, il fallimento dell'accordo OPEC + era dovuto al fatto che l'accordo non era più redditizio per le compagnie petrolifere russe.

Ma i russi hanno una serie di vantaggi. Il bilancio russo può essere eseguito a prezzi del petrolio molto più bassi di quello saudita. La Russia può aumentare le esportazioni di gasdotti, mentre il petrolio saudita con un aumento della produzione impiegherà più tempo per raggiungere il consumatore, poiché viene consegnato dalle petroliere. Ancora più importante, i sauditi vogliono competere con la Russia per la quota di mercato in Europa, dove le esportazioni americane più costose saranno spremute.

- ha sottolineato Gvozdev.

Gvozdev è fiducioso che in una situazione del genere sia possibile un deterioramento delle relazioni tra Riyadh e Washington.

Grazie a un team di talento del Ministero delle finanze russo, il paese ha creato una buona riserva di cassa per i giorni di pioggia per aiutare a raggiungere questi obiettivi. Putin ha imparato dalle guerre commerciali di Trump: preparati ai danni a breve termine se credi che i tuoi avversari saranno costretti a cedere. Forse queste sue ipotesi nelle prossime settimane e mesi verranno confermate.

- ha riassunto Gvozdev.

bisogno ricordareche dal 1 aprile 2020 scadrà l'accordo OPEC + e tutti i paesi potranno produrre petrolio senza restrizioni.
  • Foto utilizzate: https://pxhere.com/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
13 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gorenina91 Online gorenina91
    gorenina91 (Irina) 11 March 2020 15: 11
    -4
    Va ricordato che dal 1 aprile 2020 scadrà l'accordo OPEC + e tutti i Paesi potranno produrre petrolio senza restrizioni.

    Gli USA hanno predetto la vittoria del Cremlino nella "guerra del petrolio"

    - Ma per questo è necessario prima neutralizzare l'Iran ... che collabora strettamente con la Cina ...
    - Per qualche ragione, tutti si sono dimenticati della Cina ... - e ora ha il pieno controllo degli "idrocarburi iraniani" ...
    - La Cina con le mani di qualcun altro (mani russe) ha appena liberato un posto per se stessa sotto il sole ... - E ora inizierà a estrarre petrolio iraniano con forza e principale ... e usarlo e scambiarlo senza limiti ... - Allora chi ha vinto la "guerra del petrolio", " non combattere "nemmeno un giorno in questa" guerra ".. ???
  2. 123 Офлайн 123
    123 (123) 11 March 2020 16: 41
    -1
    Ecco come va a finire che cosa

    Ma i russi hanno una serie di vantaggi. Il bilancio russo può essere eseguito a prezzi del petrolio molto più bassi di quello saudita. La Russia può aumentare le esportazioni di gasdotti, mentre il petrolio saudita con un aumento della produzione impiegherà più tempo per raggiungere il consumatore, poiché viene consegnato dalle petroliere. Ancora più importante, i sauditi vogliono competere con la Russia per la quota di mercato in Europa, dove le esportazioni americane più costose saranno spremute.

    Adepti della Rivoluzione Shale, dove siete? sorriso Spiega che i gasdotti appartengono al passato, il gas americano costa meno e in generale non è un vero esperto. sorriso
    1. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
      Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 11 March 2020 22: 50
      +2
      Citazione: 123
      Adepti della Rivoluzione Shale, dove siete?

      Sono alla Fed. La Fed ha già riscattato i debiti delle società di scisto per 250 miliardi, ora non hanno bisogno di restituire questo importo e il prezzo del petrolio e del gas di scisto si ridurrà della metà.
      Certo, estinguere nuovi debiti significa nuovi debiti, ma puoi vivere in pace per tre anni.
      1. 123 Офлайн 123
        123 (123) 11 March 2020 23: 10
        +3
        Sono alla Fed. La Fed ha già riscattato i debiti delle società di scisto per 250 miliardi, ora non hanno bisogno di restituire questo importo e il prezzo del petrolio e del gas di scisto si ridurrà della metà.

        La "cancellazione" dei debiti abbassa i prezzi del petrolio e del gas? Il costo di produzione e i prezzi sul mercato mondiale non cambiano da questo.

        Certo, estinguere nuovi debiti significa nuovi debiti, ma puoi vivere in pace per tre anni.

        Affari interessanti. L'hanno preso, contato, pianto, cancellato i debiti e tutto in cerchio. risata
        1. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
          Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 12 March 2020 21: 10
          +1
          L'URSS ha vissuto e si è reincarnata negli Stati Uniti. Entrambi a caccia di nemici del popolo e cancellazione dei debiti dei presidenti ubriachi.
          Se non devi rimborsare miliardi di dollari in prestiti, venderai il petrolio che produci con un profitto a qualsiasi prezzo. È vero, i pozzi di scisto non durano più di tre anni.
    2. Arkharov Офлайн Arkharov
      Arkharov (Grigory Arkharov) 12 March 2020 07: 15
      -3
      L '"esperto" è sicuramente meraviglioso ", ex redattore rivista The National Interest."Potete dirmi perché ora le fonti ufficiali e varie" spiritualmente edificanti "da tutte le risorse straniere, il 90 per cento, citano l'interesse nazionale? Un tale" amore "sospettoso non porta a nessun pensiero?
  3. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
    Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 11 March 2020 22: 54
    0
    Probabilmente, la Russia ora beneficia del petrolio a 30 anni. Non a causa del petrolio di scisto, a causa della Siria. I turchi e Trump, al prezzo di 60, hanno esportato petrolio in cisterne, a 20. Con un olio di 30, una gustosa caramella diventa amara per i barmalees - non se ne danno più di 5 per barile. E le basi dell'autosufficienza della guerra con Assad sono minate, sia per il figlio di Erdogan (che sta accumulando petrolio rubato in Siria) sia per Trump.
    1. 123 Офлайн 123
      123 (123) 11 March 2020 23: 26
      +3
      Probabilmente, la Russia ora beneficia del petrolio a 30 anni.

      Dubito che sia redditizio, queste sono guerre commerciali, scaricano, mantengono la quota di mercato e impediscono ai concorrenti di lavorare.

      Non a causa dello scisto bituminoso, a causa della Siria. I turchi e Trump, al prezzo di 60, hanno esportato petrolio in cisterne, a 20. Con il petrolio a 30, una gustosa caramella diventa amara per i barmalees - più di 5 non saranno dati per un barile. E le basi dell'autosufficienza della guerra con Assad sono minate, sia per il figlio di Erdogan (che sta accumulando petrolio rubato in Siria) sia per Trump.

      Suppongo che tutto sia un po 'più complicato. In primo luogo, c'è una lotta per il mercato europeo del petrolio e del gas. In secondo luogo, agli americani non è consentito aumentare la loro quota nel mercato mondiale, anche in Cina. In terzo luogo, le sanzioni contro la controllata di Rosneft, il petrolio venezuelano, entreranno in vigore a maggio. Quarto, la Siria, ma tutto ciò che c'è non si limita alla "non redditività" del furto di petrolio, le finanze dell'Iran sono sempre più difficili, avrà meno beni in Siria. È ora di riportarli lentamente in patria. Anche in Arabia Saudita tutto non è facile, c'è una lotta interna per il trono, l'eredità è divisa in anticipo. Una coppia di principi pensa al significato della vita a Zindan.
  4. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 11 March 2020 23: 44
    -3
    Ancora una volta, tutti parlano di stronzate ... tutta l'idea di cospirazione viene risucchiata ...

    Il denaro non puzza. Più sei mio, più vendi, più soldi ...
    E i prezzi sono già crollati a causa del virus.
    1. g1washntwn Офлайн g1washntwn
      g1washntwn (Zhora Washington) 12 March 2020 06: 27
      +3
      Citazione: Sergey Latyshev
      Più sei mio, più vendi, più soldi ...

      Il termine "sovrapproduzione" rende la tua formula insostenibile (la produzione mondiale è quasi raddoppiata dagli anni '70). Stiamo parlando dell'Europa, dove la domanda è relativamente stabile e qualsiasi aumento dell'offerta riduce solo i prezzi, che non possono essere compensati da volumi aggiuntivi, e dopo le loro dichiarazioni su una graduale diminuzione del consumo di risorse energetiche non rinnovabili, il mercato è affondato ancora di più, e questo è anche dalla categoria della speculazione per ridurre i prezzi di mercato. Sì, questa non è una teoria del complotto ... questa è speculazione strategica e un concetto funzionante, un "mercato libero" e una visione laterale primitiva dell'economia qui.
      1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
        Sergey Latyshev (Serge) 12 March 2020 09: 07
        -1
        Questo è semplicistico, sono d'accordo.
        Ma se i proprietari russi non hanno accettato di limitare la vendita, significa che non credono nell'efficacia del congelamento. E cercheranno di vendere come prima, o di più, per guadagnare almeno sulla quantità.
  5. DGFFSDGDFG Офлайн DGFFSDGDFG
    DGFFSDGDFG (wasefdgrt) 12 March 2020 13: 05
    +1
    E per non stampare soldi per i produttori di scisto e non darli via, chi mi spiegherà una tale vittoria.
  6. Alexzn Офлайн Alexzn
    Alexzn (Alexander) 12 March 2020 18: 32
    -2
    Molte domande contemporaneamente. Chi vincerà? Sauditi? Kuwaitiani, iracheni e nigeriani che si sono precipitati dietro di loro? Americani?
    Non un articolo, ma un insieme di pensieri amatoriali. Alla proposta di tagliare la produzione per mantenere i prezzi, la Russia ha detto no. Di conseguenza, un calo del prezzo del petrolio, un calo delle entrate che formano il bilancio e un calo del rublo. Tutto questo sullo sfondo del coronavirus e di un'economia molto instabile. Le prime vittorie sono già state vinte: un dollaro per 73 e una caduta in borsa con una diminuzione dei proventi del petrolio.
    Un calo di $ 10 del prezzo del petrolio dà agli Stati Uniti una crescita del PIL dello 0,25%. Ebbene, per qualche tempo l'olio di scisto diventerà non redditizio per il 50% dei campi, e allora? Il sistema di fallimento nel settore e la sua assicurazione sono stati a lungo messi a punto. Abbiamo già affrontato questo. Per gli americani, questo è un colpo da elefante, ma una guerra dei prezzi con l'OPEC potrebbe minare l'economia russa. Già oggi puoi dimenticarti di una crescita superiore all'1%, e almeno questo è. La Russia taglia i redditi dei cittadini da 6 anni e, forse, Putin ha deciso di mantenere la stabilità.