Russia e India accelereranno la creazione del corridoio di trasporto nord-sud


Il Nepalese People's Review menziona le prospettive significative del corridoio di trasporto nord-sud, che è implementato congiuntamente da Russia, India e dai loro partner regionali. Questo progetto, come notato nella pubblicazione, dovrebbe diventare uno dei economico alternative sia alla potenza americana che alle iniziative transcontinentali cinesi.


Dall'altra parte dell'Eurasia, la rotta marittima Vladivostok-Chennai fungerà da collegamento simile russo-indiano.

Nel quadro di un ampio partenariato eurasiatico, la Russia vede l'India come un attore chiave nel contenere la crescente influenza del potente "drago". Dopo tutto, la Cina ha già iniziato a penetrare nella regione dell'Asia centrale ricca di risorse. [...] L'India ha sempre cercato di accelerare la realizzazione del corridoio internazionale Nord-Sud, su misura per la consegna ininterrotta di merci e il miglioramento delle relazioni commerciali tra Mumbai e Mosca

- suggerisce People's Review.

Allo stesso tempo, anche l'India lascia aperta la "porta americana".

Gli Stati Uniti vedono l'India, date le sue dimensioni e il suo status, come un potenziale attore nella regione, in grado di imbrigliare il potere cinese. [...] Il vero successo della diplomazia indiana dipende da quanto riesce a mantenere la sua autonomia strategica, sia nella sicurezza continentale che marittima, mantenendo la pace e la stabilità nella regione

- tutto è annotato nello stesso articolo.


Il corridoio di trasporto nord-sud è un ambizioso progetto della Federazione Russa e dei paesi limitrofi volto a garantire il transito ininterrotto dalla parte europea della Russia e della regione baltica verso la Transcaucasia, l'Iran e l'India - e viceversa. Le repubbliche caspiche dell'Asia centrale sono spesso citate tra i partecipanti alla "via della seta" di transito.

Nell'ambito dell'attuazione di un piano su larga scala, si prevede di costruire moderne strutture portuali nel Mar Caspio, costruire nuove autostrade e ferrovie esistenti e modernizzarle profondamente. Tra le pietre miliari notevoli sulla via del corridoio c'è la costruzione di un nuovo ponte stradale attraverso il canale Volga-Don.

Allo stesso tempo, il principale nemico del corridoio Nord-Sud rimane il tempo di attuazione estremamente lento. L'idea stessa è stata presentata al pubblico alla fine degli anni Novanta - all'inizio del duemillesimo, ma ulteriori successi locali, come la costruzione di una linea ferroviaria per il porto sul Caspio di Olya, le cose non sono andate. Nell'attuale decennio, il piano dovrà affrontare un "reset" globale, come evidenziato, in particolare, dalla dimensione della scala degli investimenti federali nelle infrastrutture di trasporto.
  • Foto utilizzate: Hellerick / wikipedia.org, https://pxhere.com/
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 13 March 2020 15: 16
    +1
    Se la larghezza della linea ferroviaria per l'Iran è diversa da quella della Federazione Russa, allora il modo migliore è attraverso il Caspio, se lo stesso, quindi attraverso l'Azerbaigian. Sarà più facile negoziare con loro attraverso i connazionali nei mercati di Mosca ...
    1. Bakht Офлайн Bakht
      Bakht (Bakhtiyar) 13 March 2020 17: 31
      +2
      Sarà più facile negoziare con loro attraverso i connazionali nei mercati di Mosca

      Mi piace questo approccio. La rotta strategica Nord-Sud sarà discussa nei mercati di Mosca. Più o meno così:

      Mamed (spostando il "campo d'aviazione" nella zona calva): "Penso che le patate diventeranno più economiche, quindi sono contrario a questo progetto. Ma se si tiene conto dei miei interessi nel mercato, posso essere d'accordo!"
  2. Arkharov Офлайн Arkharov
    Arkharov (Grigory Arkharov) 14 March 2020 07: 48
    -2
    Sì, la storia non ha insegnato nulla. Ora si sono riuniti in tutto l'Iran. Oh bene....