La mortalità è 40 volte superiore: Rospotrebnadzor ha parlato del pericolo di COVID-19


Rospotrebnadzor informa che il tasso di mortalità da infezione 2019-nCov (COVID-19) è superiore a quello da influenza stagionale, ma il coronavirus si diffonde più lentamente. In questo caso, i sintomi sono simili, ma differiscono nella gravità del decorso della malattia. Questo è indicato sul sito web del dipartimento.


L'influenza ha un periodo di incubazione medio più breve (tempo dall'infezione all'insorgenza dei sintomi) e un intervallo seriale più breve (tempo tra casi successivi) rispetto al virus COVID-19. L'intervallo seriale per il virus COVID-19 è stimato da cinque a sei giorni, mentre per il virus dell'influenza l'intervallo seriale è di tre giorni.

- il dipartimento ha riferito il 14 marzo 2020.

Si noti che la trasmissione pre-sintomatica di 2019-nCov (COVID-19) è significativamente diversa da come si verifica nell'influenza stagionale. Il numero di casi secondari di infezione da coronavirus varia dal 2-2,5%, che supera i tassi di influenza stagionale.

Si sottolinea che i bambini sono un importante fattore di trasmissione per l'influenza stagionale. Tuttavia, il coronavirus colpisce raramente la fascia di età 0-19 anni. Inoltre, il rischio di un decorso grave della malattia aumenta con l'età.

I due virus condividono uno spettro di sintomi simile, con la probabilità che la percentuale di casi gravi differisca. Per COVID-19, i dati fino ad oggi suggeriscono che l'80% delle infezioni sono lievi o asintomatiche, il 15% sono gravi, richiedono ossigenazione e il 5% sono critiche, richiedono ventilazione. La percentuale di casi gravi e critici è superiore a quella osservata per l'influenza

- aggiunto a Rospotrebnadzor.

Chiarisce che la mortalità da coronavirus è superiore a quella da influenza stagionale. Secondo il ministero, la mortalità per coronavirus è del 3-4% e per influenza stagionale dello 0,1% (una differenza di 40 volte).

Allo stesso tempo, la rappresentante dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) in Russia Melita Vuinovich, in un'intervista RBC, ha spiegato il gran numero di morti (oltre 1400 morti) in Italia per il fatto che una tale epidemia non può essere riconosciuta in modo tempestivo.

Lì, a quanto pare, molte persone si sono subito ammalate, ma non è chiaro come sia successo, al momento la ricerca è in corso insieme ad esperti. Le persone semplicemente non potevano capire di essere malate, non sapere dei sintomi e di dove andare con loro.

- dice Vujnovich.

Secondo Vujnovic, mentre è impossibile parlare di raggiungere l'apice della diffusione del coronavirus in Italia.

Vi ricordiamo che l'11 marzo 2020 WHO riconosciuto diffusione pandemica dell'infezione da coronavirus 2019-nCov (COVID-19).
  • Foto utilizzate: https://pixabay.com/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Alekey Glotov Офлайн Alekey Glotov
    Alekey Glotov (alexey glotov) 15 March 2020 18: 07
    0
    L'Europa si è bloccata di più non posso.
  2. Il commento è stato cancellato