Gli americani hanno calcolato le perdite di aerei russi in Siria per 4 anni


L'edizione americana di The National Interest ha pubblicato un articolo in cui gli esperti hanno calcolato le perdite di aerei russi in Siria ed hanno espresso la loro opinione sulla sua efficacia durante le ostilità.


Gli autori del materiale affermano che nel periodo dal momento in cui l'aereo militare russo è entrato in Siria nel 2015 e nel 2018, le forze aerospaziali hanno perso otto aerei e undici elicotteri. In questo caso, 70 soldati russi sono stati uccisi.

Tra i motivi che hanno portato alla morte di aerei ed equipaggi, la redazione cita il colpo di missili aria-aria, fuoco da terra, fuoco autonomo, collisione con il suolo, collisione con uccelli, incidenti durante il decollo e atterraggio, guasto del cavo del freno sull'incrociatore della portaerei "Admiral Kuznetsov", distruzione durante la permanenza all'aeroporto.

Un missile aria-aria sparato da un aereo dell'aeronautica turca il 24 novembre 2015, ha abbattuto un Su-24M delle forze aerospaziali russe vicino al confine siriano-turco. Di conseguenza, il comandante dell'equipaggio, il tenente colonnello Oleg Peshkov, è morto.

L'elicottero Mi-8 inviato in soccorso del secondo membro dell'equipaggio è stato danneggiato dal fuoco antiaereo ed ha effettuato un atterraggio di emergenza, successivamente è stato distrutto a terra da un colpo di ATGM TOW. Il marine Alesander Pozynich è stato ucciso in questa operazione.

Secondo la pubblicazione, durante questo periodo, altri 4 elicotteri e 1 aereo delle forze aerospaziali russe furono abbattuti dal fuoco antiaereo.

L'8 luglio 2016, uno di una coppia di elicotteri da combattimento Mi-35M russi è stato abbattuto durante il bombardamento delle posizioni dei militanti. Gli esperti americani non escludono che ciò sia avvenuto a causa del fuoco amico.


Il 1 ° agosto, nella regione di Aleppo, un Mi-8 è stato abbattuto con l'aiuto di MANPADS. Tre membri dell'equipaggio e due ufficiali a bordo sono stati uccisi.

Nel novembre dello stesso anno, ha effettuato un atterraggio di emergenza ed è stato successivamente distrutto da un elicottero Mi-35M. Il suo equipaggio è stato salvato dal Mi-8 che è venuto in soccorso.

Secondo la pubblicazione, nel febbraio 2018, due aerei d'attacco russi Su-25 sono stati abbattuti dal fuoco MANPADS e, a maggio, un elicottero d'attacco Ka-52.


Una delle maggiori perdite dell'aviazione russa durante gli anni della guerra in Siria - la morte di un aereo da ricognizione elettronica Il-20 e 15 membri dell'equipaggio, gli americani attribuirono alla categoria delle perdite dal fuoco amico, poiché fu causata dal colpo di un missile siriano di difesa aerea.

Esperti di Interesse Nazionale hanno attribuito l'incidente dell'elicottero Mi-12N "Night Hunter" all'aereo russo perso a causa della collisione con il suolo, durante la quale è morto il comandante del 2016 ° reggimento elicotteri e la collisione con la trasmissione di potenza torri dell'elicottero Mi-28M. cosa è successo il 55 dicembre 35.

Una collisione con uccelli ha causato la caduta del velivolo d'attacco Su-30SM nel Mar Mediterraneo nella provincia di Latakia e la morte dell'equipaggio.


Altri due aerei delle forze aerospaziali russe sono stati persi durante il decollo e l'atterraggio alla base aerea di Khmeimim: nell'ottobre 2017, un altro aereo d'attacco Su-24M ha lasciato la pista durante il decollo e si è schiantato, e nell'aprile 2018 un aereo da trasporto An-26 si è schiantato durante avvicinamento all'atterraggio ... Nel primo caso sono morti entrambi i piloti, nel secondo sono morti sei membri dell'equipaggio e trentatré passeggeri.

Due aerei da combattimento (MiG-29 e Su-33) per vari motivi sono stati persi sull'incrociatore porta-aerei "Admiral Kuznetsov".

La più controversa nel materiale della pubblicazione americana è l'affermazione che nel maggio 2016 alla base aerea T4 (Tiyas), a seguito di un attacco di militanti, sono stati distrutti 4 elicotteri, MiG-35 e 20 camion con munizioni. Il ministero della Difesa russo ha negato questa informazione al momento della sua comparsa.

Alla fine del materiale, gli autori giungono alla conclusione che rispetto al numero di sortite effettuate dalle forze aerospaziali durante questo periodo (39000), il numero di perdite può essere definito piccolo.

Inoltre, gli esperti ritengono che gli aerei militari russi abbiano affrontato il loro compito e siano stati in grado di ribaltare le sorti della guerra a favore del governo siriano.
  • Foto utilizzate: Ministero della Difesa della Federazione Russa
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. GRF Офлайн GRF
    GRF 24 March 2020 17: 59
    0
    Il feticcio del nostro tempo è digitalizzare tutto, e poi, semplificare e dichiarare che è facile - le perdite sono "piccole" ...
  2. San Valentino Online San Valentino
    San Valentino (Valentin) 25 March 2020 08: 21
    +1
    Ebbene, un tale percorso è scelto da coloro che si sono dedicati agli affari militari, e questo non è solo esercitazioni, parate e una bella divisa, ma anche una dura vita quotidiana di combattimento e associato al rischio della vita in altri paesi dove c'è sono gli interessi del nostro paese, non importa come lo guardi ... E il dolore della perdita ci immedesima sempre con l'intero paese, ma non ci sono guerre senza perdite, e questo è ben compreso da coloro che consapevolmente e volontariamente mettono piede su questa strada per difendere la loro patria, e i suoi confini lontani ..... Lascia che suoni un po 'e patetico, ma è così.