La Russia è entrata nel club delle potenze in grado di abbattere i satelliti


Non è un segreto che tutte le costellazioni satellitari in orbita abbiano un duplice scopo. In caso di conflitto armato, migliaia di satelliti della stessa compagnia di Elon Musk si trasformeranno da pacifici distributori di Internet a banda larga in spie, che in realtà sono. Non sarà certo una rivelazione che il Pentagono sia dietro a una serie di progetti spaziali dello scioccante miliardario.


A questo proposito, la forte reazione dell'opinione pubblica della US Space Force (United States Space Force) recentemente creata alla sperimentazione russa di un sistema missilistico anti-satellite è piuttosto curiosa.

Il Pentagono è molto serio riguardo alla militarizzazione dello spazio vicino alla Terra, come segue da una dichiarazione del North American Aerospace Defense Command (NORAD):

Gli Stati Uniti considerano l'uso dello spazio esterno come un aspetto vitale dell'interesse nazionale ... Se necessario, ai rivali sarà negata l'opportunità di utilizzare lo spazio esterno se perseguono così obiettivi ostili agli interessi nazionali degli Stati Uniti.


"Negato da usare" suona solido. La cosa più interessante è che gli Stati Uniti possono effettivamente, se necessario, ripristinare la costellazione di satelliti di un altro stato. Disattivarlo può avere un effetto negativo molto grave sul potenziale militare del nemico. Nel 2007, la RPC è stata la prima a condurre test di prova su un complesso anti-satellite, il cui razzo ha abbattuto con successo un satellite cinese di emergenza a un'altitudine di 865 chilometri. L'anno successivo, gli Stati Uniti rimossero il loro satellite spia di emergenza a un'altitudine di 2008 km dall'incrociatore USS Lake Erie (CG-70). Nel 245, l'India si è unita a questo club chiuso di paesi in grado di colpire veicoli spaziali in orbita.

In Russia, questo non è stato facile. Nell'URSS negli anni ottanta c'era un programma di caccia satellitare. All'interno della sua struttura, avrebbe dovuto creare satelliti kamikaze, che avrebbero dovuto puntare sui veicoli nemici ed esplodere con loro, avvicinandosi. Negli ultimi anni gli Stati Uniti hanno commentato con grande irritazione la maggiore attività dei satelliti ispettori russi Kosmos-2542 e Kosmos-2543, attribuiti a funzioni di spionaggio e sabotaggio.

Ma ora il nostro paese può essere abbastanza ufficialmente incluso nel club delle potenze in grado di abbattere i satelliti con i missili. Il comando spaziale statunitense ha reagito in modo molto negativo ai test dei missili anti-satellite russi. A giudicare dalle informazioni disponibili, stiamo parlando del sistema di difesa antimissile A-235 Nudol. Le caratteristiche prestazionali esatte sono sconosciute, ma si presume che la sua versione modernizzata sia in grado di combattere non solo con missili balistici intercontinentali, ma anche con veicoli spaziali manovrabili con equipaggio e senza pilota.

Nella versione base, una carica nucleare a bassa potenza viene utilizzata per distruggere i circuiti elettronici ed elettrici dei missili balistici intercontinentali nemici. Alcuni esperti militari nazionali ipotizzano ragionevolmente che il sistema aggiornato sia adattato all'intercettazione non nucleare di veicoli spaziali, il che amplia le possibilità del suo utilizzo in un conflitto armato limitato. Questo complesso dovrebbe essere mobile e consentire l'intercettazione nell'orbita terrestre bassa, cioè ad un'altitudine di almeno 500-750 chilometri.

La cosa più interessante è che l'A-235 "Nudol" è stato messo in servizio nelle forze armate RF anche più di un anno fa, ma il grido del Pentagono è stato sollevato solo ora. Sembra che l'industria militare e della difesa americana non sia contraria a usare questa notizia sulla "minaccia russa" per buttare via più soldi.
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. 123 Офлайн 123
    123 (123) Aprile 18 2020 14: 44
    +5
    Non è un segreto che tutte le costellazioni satellitari in orbita abbiano un duplice scopo. In caso di conflitto armato, migliaia di satelliti della stessa compagnia di Elon Musk si trasformeranno da pacifici distributori di Internet a banda larga in spie, che in realtà sono. Non sarà certo una rivelazione che il Pentagono sia dietro a una serie di progetti spaziali dello scioccante miliardario.

    Che cose terribili che dici per i fan di Musk. assicurare Ora ti chiederanno una prova e, probabilmente. scuse. che cosa Dopotutto, "il mondo intero" sa che Musk è buono e gentile, fa tutto esclusivamente a beneficio dell'umanità, e se collabora con il Pentagono, i progetti sono finanziati esclusivamente con i suoi fondi. sì In generale preparatevi, posso anche prevedere, il nome del primo "avvocato" sarà Kirill. sì

    Ma ora il nostro paese può essere abbastanza ufficialmente incluso nel club delle potenze in grado di abbattere i satelliti con i missili.

    Chi è il presidente del club? Chiunque ci serva, possiamo accenderlo o, se vuoi, spegnerlo, perché la Russia ha ricche tradizioni in quest'area. I progetti "Spiral", "Bor" erano molto precedenti, uno dei compiti era la distruzione dei satelliti. In generale, una sorta di posizione imperfetta, qualcuno deve accettarci da qualche parte, approvare, consentire e così via. Raddrizza la schiena, i tuoi orizzonti si allargheranno. sì
    1. Marzhetsky Online Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) Aprile 19 2020 07: 29
      -5
      Non sei stanco di fare il pagliaccio?
      1. cmonman Офлайн cmonman
        cmonman (Garik Mokin) Aprile 19 2020 16: 51
        0
        Non sei stanco di fare il pagliaccio?

        E tu, Sergei, non provocare!
        E in generale, se Musk vuole lanciarne 12mila entro il 2030, allora è necessario avviare subito la costruzione di 12mila Nudol per metterli con una recinzione attorno al perimetro entro il 2030.
        O un'altra idea. WebOne vuole anche creare una costellazione di 4mila satelliti, che potrebbero rivelarsi spie. Sono lanciati dall'Unione. Quindi non è meglio / più economico sopraffare l'Unione sin dall'inizio (c'è esperienza nel bloccare + distruggere 30 potenziali spie) che lanciare 30 Nudol.
        Le idee sono buone, non rifiutare subito, pensa ...
        1. 123 Офлайн 123
          123 (123) Aprile 19 2020 17: 40
          +2
          E in generale, se Musk vuole lanciarne 12mila entro il 2030, allora devi iniziare a costruire subito 12mila nudol per metterli con una recinzione attorno al perimetro entro il 2030.

          In primo luogo, non è un dato di fatto che verranno lanciati tutti. Russia e Cina non hanno bisogno di Internet da Mask, mentre fanno occhi innocenti e parlano - ma li lanceremo comunque per te, non funzionerà. La componente militare del progetto è troppo ovvia. Le prestazioni dei satelliti in quest'area sono estremamente poco chiare. no In secondo luogo, spendere per questi satelliti A-235 "Nudol" è un piacere costoso. Esistono modi più economici per neutralizzarli.

          O un'altra idea. WebOne vuole anche creare una costellazione di 4mila satelliti, che potrebbero rivelarsi spie. Sono lanciati dall'Unione. Quindi non è meglio / più economico sopraffare l'Unione fin dall'inizio (c'è esperienza nel bloccare + distruggere 30 potenziali spie) che lanciare 30 nudol.

          Sha, nessuno vola più da nessuna parte. richiesta WebOne è in bancarotta.

          https://www.rbc.ru/business/28/03/2020/5e7e96e29a794720e22cde8a
          Inoltre, chi ha detto che dovevano lavorare sulla Russia?
        2. shinobi Офлайн shinobi
          shinobi (Yury) 10 può 2020 09: 52
          +1
          E qui Peresvet galleggia immediatamente sulla superficie dei pettegolezzi. Perché è stato creato e in quale gamma di lunghezze d'onda questo capolavoro è sbalordito. A giudicare da alcune impostazioni predefinite, batte nella gamma delle microonde, affilato solo per colpire piccoli oggetti in orbita. Per disabilitare un satellite, non è affatto necessario portarlo nella spazzatura. Basta bruciare i suoi sensori esterni, che, per il loro scopo e le specificità del loro lavoro, non sono protetti da nulla. Fondamentalmente, Peresvet è un potente generatore di EMP mirato. Ansimò e un pezzo di ferro con l'elettronica bruciata penzola in orbita.
  2. 69P Офлайн 69P
    69P Aprile 19 2020 09: 42
    +4
    Sapevamo come abbattere i satelliti anche sotto Breznev, o già, come un materasso, "volavamo" sulla luna e "dimenticavamo" come farlo di nuovo?
  3. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) Aprile 19 2020 14: 14
    +4
    La Russia è entrata nel club delle potenze in grado di abbattere i satelliti.

    E quando ha lasciato questo club? Ha fondato questo club. Abbattendo i satelliti, gli Stati Uniti ci hanno sempre raggiunto. Senza successo. Il sistema di difesa missilistica A-35 iniziò lo sviluppo nel 1958. Nel 1971 fu messo in allerta. Cosa erano gli Stati Uniti a quel tempo? E il sistema è stato costantemente migliorato. A-35, A-135, A-235 ... Gli Stati Uniti fumavano nervosamente in disparte.
    Abbiamo sempre avuto missili avanzati e satelliti da combattimento. Nel giugno 1974, il cannone NR-23M "Kartech", progettato da Nudelman-Richter, fu testato in orbita e un cannone aereo automatico fu modernizzato per le condizioni spaziali. La pistola è stata installata presso la stazione Salyut-3, come parte del progetto Almaz.
    Cioè, tali pistole potrebbero essere installate su speciali satelliti di manovra Almaz (automatici e con equipaggio). In futuro, erano stati pianificati per essere sostituiti o integrati con il sistema Shield-2 (2 razzi spazio-spazio). I primi satelliti da combattimento, a funzionare in modalità kamikaze, iniziarono a essere lanciati nel 1963.
    E dov'era Musk in quel momento? È nato 18 giorni dopo la messa in servizio del sistema A-35.
    Inoltre, era un sistema esistente già pronto per coprire Mosca. Due vecchie strade di cemento intorno a Mosca servono solo per la manutenzione di questo sistema.