Con l'arrivo di "Akademik Chersky" nel Baltico, inizierà il più interessante


L'odissea di tre mesi di Akademik Chersky sta volgendo al termine. Bypassando l'Africa lungo la rotta più lunga e passando il Canale della Manica e lo Stretto danese, la nave posatubi arriverà a Kaliningrad entro il 4 maggio. Lì deve subire attrezzature aggiuntive, poiché è ovvio a tutti che Akademik è l'unica nave della flotta di Gazprom in grado di completare la costruzione del Nord Stream 2.


Tuttavia, la situazione è tale che con la fine dell '"odissea" tutto il più interessante è solo all'inizio.

La prima domanda è: è necessario completare ora la costruzione del gasdotto, che si è bloccato nella fase di preparazione del 93% a causa delle sanzioni statunitensi? La risposta non è del tutto semplice.

Da una parteIl momento di lanciare questo progetto energetico è adesso, per usare un eufemismo, non il migliore. Secondo varie stime, a causa della pandemia di coronavirus, il mondo economia può perdere dal 10 al 15% del suo volume. COVID-19 ha inferto il colpo più duro alle sue principali "locomotive": Cina, Stati Uniti e Unione Europea. Allo stesso tempo, la RPC e l'UE sono i maggiori mercati di vendita per gli idrocarburi russi e gli Stati Uniti sono il nostro concorrente duro e senza principi. I prezzi del petrolio e del gas sono ora ai minimi storici, la domanda è diminuita drasticamente ei mercati sono sovraccarichi. Il momento di lanciare un altro gasdotto non è francamente il momento migliore.

D'altronde, prima o poi, ma l'economia mondiale inizierà a crescere, e con essa aumenterà il volume di consumo di idrocarburi. I termini di 2-3 anni di prezzi bassi per petrolio e gas sono nominati provvisoriamente, forse verranno adeguati in una direzione o nell'altra a causa dei nuovi "cigni neri", che si sono rivelati così ricchi nell'anno bisestile 2020. Per la Russia moderna, strettamente legata all'ago del petrolio e del gas, la lotta per i mercati delle materie prime è una questione di sopravvivenza banale. E dobbiamo ricordare il prestigio internazionale: se abbandoni ora il gasdotto incompiuto, significa ulteriori perdite di immagine.

In generale, Gazprom proverà a completare la costruzione di Nord Stream 2 da sola. Tuttavia, questa soluzione attiverà un'intera catena di eventi. Gli Stati Uniti ei loro alleati non tentarono di opporsi ai movimenti dell '"Accademico Chersky", poiché scelse di non passare per il Canale di Suez e Gibilterra, dove è grande l'influenza degli anglosassoni, e la nave era accompagnata da navi da guerra della Marina russa. Ma ora, quando la nave è nel luogo di arrivo, è probabile che gli americani inizino azioni attive. Ci sono diverse opzioni.

In primo luogoWashington, a causa della sua influenza, potrebbe vietare l'assicurazione della nave posatubi. Le compagnie russe che non hanno paura delle sanzioni occidentali potranno fornirgli un'assicurazione. È possibile che le navi da guerra statunitensi cerchino di bloccare il lavoro del "Chersky", che viola il regime delle sanzioni, nelle acque danesi. È chiaro che la flotta baltica della Federazione russa non si farà da parte, quindi c'è il rischio di un conflitto diretto. Oggi la Casa Bianca non ha bisogno di uno scontro violento con la Russia, quindi questo scenario è il meno probabile.

In secondo luogoGli Stati Uniti sono in grado di colpire non la nave posatubi, ma l'intero progetto nel suo insieme, e lo fanno non con mezzi militari, ma con metodi politici ed economici. Washington potrebbe espandere le sanzioni contro Gazprom e tutti i suoi gasdotti, chiedendo ai consumatori europei di smettere di acquistare gas russo. Questa è anche un'opzione molto difficile, sebbene più realistica delle battaglie navali nel Baltico. In effetti, parleremo dell'ultimatum di Trump che chiede di recidere tutti i legami tra Europa e Russia. Dato lo stato attuale dell'UE, l'unanimità e la completa obbedienza non possono essere raggiunte. La Casa Bianca è pronta ora ad affrontare un tale aggravamento con conseguenze poco prevedibili?

In terzo luogo, lo scenario con il "sequestro morbido" degli oleodotti russi in Europa comincia ad apparire sempre più realistico. detto in precedenza... La quota di Gazprom nel Nord Stream 2 è del 50%. Gli Stati Uniti ei loro alleati affermano che il Cremlino sta usando la sua influenza per esercitare pressioni politiche ed economiche sull'Europa. E poi la decisione del tribunale arbitrale di Stoccolma a favore della Polonia per un importo di quasi 1,5 miliardi di dollari in un reclamo contro il monopolista russo è arrivata appena in tempo. Varsavia chiede il sequestro dei beni della società statale, tra cui Nord Stream 1 e Nord Stream 2. L'argomento di interesse dei polacchi è chiaro.

Si può presumere che in futuro, nel corso delle trattative tra Stati Uniti, Polonia, Germania e Russia, si elaborerà un certo consenso, secondo il quale le pretese di Varsavia saranno soddisfatte a scapito di una parte della quota di Gazprom, e che verranno gravemente “erose”. Quindi Nord Stream 2 si trasformerà da un progetto russo-tedesco in uno internazionale, che consentirà agli Stati Uniti di influenzare il suo lavoro attraverso l'alleata Polonia.

Sono possibili anche altre opzioni, presto scopriremo quanto si sono rivelate corrette le nostre stime e ipotesi.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
9 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 1 può 2020 11: 36
    -3
    Con l'arrivo di "Akademik Chersky" nel Baltico, inizierà il più interessante.

    Oh e inizierà. Se galleggia solo - articoli quasi ogni giorno ... Allora come galleggia - allora Gazprom, Polonia, Norvegia, Germania e altri convergeranno in un clinch ...
    E conoscendo il nostro Gazprom, è come se fosse impossibile fare a meno dei superimprovvisi ...
  2. 123 Офлайн 123
    123 (123) 1 può 2020 12: 14
    0
    La prima domanda è: è necessario completare ora la costruzione del gasdotto, che si è bloccato nella fase di prontezza del 93% a causa delle sanzioni statunitensi? La risposta non è del tutto semplice.

    Dopo aver letto, ho pensato, vale la pena leggere ulteriormente? La risposta è inequivocabile. Non ne vale la pena. no
    1. cmonman Офлайн cmonman
      cmonman (Garik Mokin) 1 può 2020 15: 59
      +3
      ... vale la pena leggere oltre? La risposta è inequivocabile. Non ne vale la pena.

      Sono completamente d'accordo con te! Inoltre, c'è una tendenza quando un avvocato divorzista è impegnato nel giornalismo e sviluppa il "tema del petrolio", e quando un giornalista è impegnato nello sviluppo dello spazio del paese. E lì, e lì il risultato, per usare un eufemismo, non è molto buono, ma nel primo caso almeno la nonna del paese si è salvata. bevande
  3. alessio Офлайн alessio
    alessio (Oleg Tarasenko) 1 può 2020 16: 53
    +2
    Ho letto il paragrafo e ho deciso di non andare oltre ...
    1. 123 Офлайн 123
      123 (123) 2 può 2020 06: 13
      +2
      Hai ragione, senza stress è difficile esprimere con precisione un pensiero. sorriso
  4. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 1 può 2020 17: 09
    0
    Viene mostrato lo scenario più probabile: la resa della Russia a causa di rischi mal calcolati. Ma le perdite non sono personali, dal budget, e quindi non importa.
  5. 69P Офлайн 69P
    69P 1 può 2020 17: 54
    +2
    Citazione: cmonman
    e quando un giornalista è impegnato nello sviluppo dello spazio del paese.

    E ancora di più, quando un sionista latitante, abbandonando i suoi nipoti, affronta i problemi della Russia, è almeno strano, se non ossessivo.
    1. cmonman Офлайн cmonman
      cmonman (Garik Mokin) 1 può 2020 18: 27
      -2
      ... affronta i problemi della Russia.

      Non mi occupo dei problemi della Russia, li commento. E se lo facessi, non ci sarebbero problemi ...
  6. nikolaj1703 Офлайн nikolaj1703
    nikolaj1703 (Nicholas) 1 può 2020 21: 48
    +1
    Un tubo senza gas è un "tubo"!
  7. Il commento è stato cancellato