La via europea: il coronavirus in Russia è su scala dilagante


Nonostante il regime del cosiddetto "autoisolamento" introdotto, il coronavirus in Russia non perde terreno. Il numero di casi è in crescita, i medici avvertono del rischio della seconda e terza ondata di epidemia in futuro. Non siamo riusciti a ripetere l'esperienza cinese di combattere il COVID-19, il paese sta seguendo la "strada europea" nel senso peggiore della parola. A San Pietroburgo, i veicoli refrigerati vuoti vengono già portati negli ospedali.


Una ripetizione dello scenario italiano è ormai realistica in Russia, e quali conclusioni preliminari si possono trarre dalla crisi attuale?

COVID-19 ha colpito tutti i paesi del mondo, ma l'hanno affrontato in modi diversi. La Cina, dove è apparso per la prima volta il virus, non ha nascosto il problema, imponendo invece una rigorosa quarantena, bloccando di fatto il suo epicentro Wuhan e le città limitrofe della provincia. Grazie a ciò, lo scoppio della malattia è stato rapidamente localizzato: sono stati registrati solo circa 83mila contagiati, 4,6mila pazienti sono morti e 77mila sono guariti. In generale, l'esperienza cinese in questa fase può essere considerata di successo.

E poi sorgono domande spiacevoli. Dalla fine dello scorso anno, tutti i media mondiali e russi hanno scritto di ciò che sta accadendo nella RPC dalla fine dello scorso anno. Quanto può essere pericolosa un'epidemia se si diffonde nel nostro paese, ho scritto all'inizio del 2020 e "Reporter". Nonostante la consapevolezza dei rischi esistenti, le autorità di tutti gli stati hanno mostrato un'incredibile disattenzione e negligenza, non adottando misure per prevenire la penetrazione di una malattia pericolosa.

In Italia l'epidemia è iniziata a fine gennaio e continua ancora oggi. La situazione peggiore è nel nord del Paese. Secondo i dati disponibili, vi sono morte oltre 28mila persone, più di mille vengono contagiate ogni giorno e muoiono tra le 150 e le 500 persone. Paradossalmente, gli Stati Uniti sono i più colpiti dal COVID-19, dove circa 1,2 milioni di persone si sono ammalate e circa 68mila sono morte a causa del coronavirus. Nonostante il "superpotere", la medicina americana a pagamento "non per tutti" non è stata in grado di aiutare le grandi masse della popolazione.

Sfortunatamente, nella stessa Russia, che sta aiutando in modo dimostrativo gli altri, non tutto è in ordine. Il paese ha affrontato la pandemia con farmaci significativamente "ottimizzati". È abbastanza indicativo che il medico capo dell'ospedale di Kommunarka, dove vengono trattati i pazienti con malattie infettive, sia Denis Protsenko, un anestesista-rianimatore di specialità. E prima di ciò, con una decisione "non banale" del personale del Dipartimento della Salute di Mosca, Protsenko è stato nominato primario del City Clinical Hospital n. 40 con profonda competenza in oncologia. Con tutto il sincero rispetto per il primario, che ogni giorno lotta per la vita dei pazienti, e senza il minimo "investito" personalmente, tutta questa situazione testimonia un evidente problema del personale nel sistema sanitario. E questa è la capitale.

Coronavirus e "pseudo-quarantena" hanno paralizzato la vita normale a Mosca e San Pietroburgo, le principali aree metropolitane russe, direttamente legate alla vita imprenditoriale dell'intero Paese. COVID-19 si sta diffondendo in tutte le regioni. Sono già stati registrati oltre 145mila contagi, più di 14mila pazienti sono guariti, più di 1200 sono morti. Esperto nel settore economico Sulla base di un modello matematico, Aghasi Tavadyan ha fatto le seguenti previsioni:

Il numero totale di infetti in Russia sarà di circa 350-450 mila, a giudicare dai calcoli del modello.

Secondo i suoi calcoli, fino a 170mila persone si ammaleranno nella capitale e l'epidemia si ritirerà entro agosto. Nella seconda decade di maggio, il picco di incidenza sarà nei distretti federali del Nord-Ovest e della Siberia, nei distretti del Volga e dell'Estremo Oriente - all'inizio di maggio, nel sud - alla fine del mese. La più lunga, fino a metà giugno, l'epidemia si trascinerà nel distretto degli Urali. Allo stesso tempo, sempre più specialisti di altissimo livello parlano del grande rischio di una seconda ondata di coronavirus. Il capo del Ministero della Salute della Federazione Russa Mikhail Murashko ha dichiarato:

Questo potrebbe essere un altro picco, ma stiamo parlando del fatto che il virus circolerà ancora per un certo periodo.

Cioè, l'intera storia con COVID-19 è piuttosto lunga. La domanda rimane, perché le autorità russe non hanno adottato misure tempestive per chiudere i confini al fine di impedire al coronavirus di entrare nel Paese? Si sa già che un russo arrivato da Milano è diventato il nostro paziente zero. Se tutti coloro che hanno viaggiato all'estero dopo lo scoppio dell'epidemia in Cina venissero prontamente messi in quarantena forzata, ciò consentirebbe alla Russia di non seguire il modo italiano, ma cinese di combattere COVID-19, ei risultati per l'economia domestica non sarebbero così distruttivo.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
9 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Il commento è stato cancellato
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 4 può 2020 13: 46
    -1
    Ecco il vanto delle autorità e dei media e riverbera ...
  3. lavoratore dell'acciaio 4 può 2020 13: 47
    0
    Anche adesso, in quelle regioni dove l'incidenza è ancora insignificante, non vogliono introdurre una quarantena rigorosa, ma si limitano all'autoisolamento. Il livello di istruzione degli scagnozzi delle autorità è sorprendente. Non vogliono rispondere per niente!
    1. Cittadino Mashkov Офлайн Cittadino Mashkov
      Cittadino Mashkov (Sergѣi) 5 può 2020 19: 36
      +1
      È troppo tardi per bere Borzhom. La quarantena avrebbe dovuto essere introdotta all'inizio. Soprattutto per chi è venuto dall'estero. Allo stesso modo, la modalità di emergenza non è stata introdotta. Solo di recente ha iniziato a introdurre un regime obbligatorio di maschera. Prima di allora, a causa della mancanza di tali (non c'erano maschere e una banale sete di profitto colpita, venivano semplicemente acquistate per un'ulteriore rivendita), tutti i media erano convinti che le maschere non fossero una panacea, ma una necessità solo per i medici, forse questo ha aggravato la situazione.
  4. Errore digitale Офлайн Errore digitale
    Errore digitale (Eugene) 4 può 2020 14: 06
    +2
    Se tutti coloro che hanno viaggiato all'estero dopo l'inizio dell'epidemia in Cina fossero stati prontamente messi in quarantena forzata

    Se non sbaglio, questo viene fatto negli osservatori a partire dal 1 aprile. In precedenza, agli arrivi venivano impartiti ordini sul rispetto del regime di quarantena a casa.
    E il fatto che non tutti li osservassero - ci sono così tanti sciocchi ovunque - sia qui che all'estero.
    Qualcuno probabilmente ha appena vissuto situazioni senza speranza, ad esempio, chi darà da mangiare a un genitore anziano che vive separatamente? Non tutti hanno i soldi per essere ospitati in una pensione ...

    ciò consentirebbe alla Russia di seguire la via non italiana, ma cinese

    È più facile per la Cina. Abbiamo una democrazia costituzionale e nel caso di prendere eccessive, nella comprensione dell'elettorato, "misure proibitive", c'è il rischio che le votazioni-elezioni non vadano secondo i piani di chi è al potere.
  5. Il commento è stato cancellato
  6. Errore digitale Офлайн Errore digitale
    Errore digitale (Eugene) 4 può 2020 14: 52
    +2
    E non è consuetudine per noi mettere genitori anziani in pensioni anche se abbiamo soldi - la mentalità non è la stessa, le tradizioni, lo stile di vita. In Cina, c'è un diverso atteggiamento nei confronti della vita, e quindi la via cinese è impossibile nel nostro paese.



    Una bambina in Cina è stata investita due volte per strada e nessuno si è precipitato ad aiutarla:

    https://www.1tv.ru/news/2011-10-18/115702-malenkuyu_devochku_v_kitae_na_doroge
  7. Serge Tixiy Офлайн Serge Tixiy
    Serge Tixiy (Serge Tixiy) 4 può 2020 15: 28
    +1
    I media occidentali hanno "nominato" due paesi "responsabili" della cosiddetta epidemia ..
  8. RFR Офлайн RFR
    RFR (RFR) 4 può 2020 21: 33
    +1
    DB, non c'è altro da dire sui funzionari ...
  9. Il commento è stato cancellato
  10. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Sapsan136) 5 può 2020 11: 55
    +6
    Era necessario mettere in quarantena rigorosa coloro che venivano portati nella Federazione Russa dall'estero, poiché erano già malati o malati e portatori del virus. E ora, a causa loro e della morbidezza di Vova nei confronti di questa élite ubriaca e presumibilmente scheggiata, tutta la Russia si sta trasformando in un grande ospedale per le malattie infettive.
  11. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
    Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 7 può 2020 21: 49
    +1
    E ancora l'autore con il suo "è andato tutto, si toglie il gesso, il cliente se ne va !!!".
    La quarantena del coronavirus in Russia è il risultato dell'isteria mondiale. Ora l'incidenza del coronavirus e la mortalità da esso sullo sfondo della mortalità totale sono fluttuazioni del rumore, al mezzo percento. A Mosca, 700 persone muoiono AL GIORNO, tra cui dalla "corona" - tre o quattro.

    Finora, il 4 maggio 2020, solo 248 persone sono morte in tutto il mondo.

    Mentre 5 milioni di persone muoiono al mese nel mondo, cioè più di 4 milioni di persone sono morte il 26 maggio (contando da dicembre dello scorso anno).
    Inoltre, il dato già accertato, le statistiche su morbilità e mortalità da coronavirus, negli Stati Uniti è gonfiato. Dopo che Trump ha iniziato a inviare $ 13 agli ospedali per il trattamento dalla corona e $ 40 con l'uso della ventilazione meccanica, la "morbilità" della corona è aumentata di 5 volte in un giorno. Tutti vogliono un denyukh. Inoltre, il bilancio è sbloccato anche per i funerali di coloro che sono morti a causa del coronavirus. Di conseguenza, l'80% dei decessi negli ospedali sono causati dalla "corona".
    Se non fosse per i cinesi con la loro curiosità, l'ARI stagionale semplicemente non sarebbe notato. Ecco la notizia dell'ultima ora: in Francia, nell'ottobre dello scorso anno, è stato individuato un paziente con coronavirus. Inoltre, non è andato in Cina, non ha comunicato con i turisti cinesi.