Come Nord Stream 2 sta diventando un gasdotto di riserva per l'Europa


Dopo tre mesi di vagabondaggio per mari e oceani, l '"Akademik Chersky" raggiunse il Baltico. La nave posatubi si trova nella regione di Kaliningrad, dove sta effettuando il rifornimento e si sta preparando per l'ulteriore ristrutturazione necessaria per il completamento del Nord Stream 2. Tenendo conto dell'umore del Cremlino, il gasdotto sottomarino sarà costruito ad ogni costo per non perdere finalmente la faccia.


Sfortunatamente, dobbiamo ammetterlo politica ora c'è molto di più in questo progetto di economico opportunità. Cosa dà motivo di dirlo?

Purtroppo, la Russia dovrà aspettare molto, molto tempo per restituire i miliardi di dollari investiti nella costruzione del gasdotto.

In primo luogo, è ingenuo e stupido non vedere l'inizio della crisi economica globale. La pandemia di coronavirus ha ridotto l'attività commerciale e la domanda dei consumatori in tutto il mondo. La "guerra del petrolio" ha fatto crollare le quotazioni, i concorrenti si stanno letteralmente annegando a vicenda nel rapido calo del prezzo dell '"oro nero". Nessun altro ha bisogno di materie prime di idrocarburi nei loro volumi precedenti; i prezzi del petrolio e del gas rimarranno a livelli bassi per molti anni a venire.

Quanto l'Europa abbia bisogno oggi di un altro gasdotto è una grande domanda, dato che Gazprom ha già firmato un accordo di transito con l'Ucraina per i prossimi 5 anni. Allo stesso tempo, oltre al gasdotto, l'industria della produzione di GNL si sta sviluppando sempre più. L'anno scorso, gli europei hanno acquistato il doppio del gas naturale liquefatto rispetto al 2018. Il GNL è conveniente in quanto le sue forniture possono essere rapidamente riorientate da un mercato all'altro. Non sostituirà completamente il gasdotto, ma il suo ruolo nella diversificazione delle fonti di approvvigionamento energetico è in costante e significativo aumento.

In secondo luogoCome si è scoperto, nessuno nell'UE è pronto a morire per gli interessi di Gazprom. I partner europei hanno gentilmente trasferito tutti i costi di costruzione del Nord Stream 2 alla società russa, e l'appaltatore svizzero ha immediatamente abbandonato la posa della sua parte subacquea alla prima vera minaccia di cadere sotto le sanzioni statunitensi, motivo dell '"odissea" di Akademik Chersky ...

La Commissione Europea, su esplicita presentazione del Dipartimento del Tesoro americano, ha esteso al gasdotto gli standard del Terzo Pacchetto Energia, per cui uno dei due tubi rimarrà vuoto, il che significa automaticamente un raddoppio del periodo di ammortamento. Berlino sembrava aver eliminato le eccezioni a questa regola per Nord Stream 2, ma fino a maggio 2020, a causa di intrighi danese-americani, il tubo non poteva essere completato. Ora l'Agenzia federale di rete della Repubblica federale di Germania (BNetzA) ha deciso di negare il gasdotto nell'eccezione precedentemente ricevuta. Cioè, Washington ha raggiunto il suo obiettivo rendendo il progetto non redditizio dal punto di vista economico.

Peggio ancora, c'è un alto rischio di nuove sanzioni statunitensi contro i consumatori europei di Gazprom. Sull'esempio dell'Iran, era chiaro che i paesi dell'UE si sarebbero indignati in questo caso, ma alla fine avrebbero fatto come richiesto in modo convincente dai loro "cugini d'oltremare". Cosa abbiamo in fondo?

Invece di un business redditizio che vende risorse energetiche, Nord Stream 2 si sta trasformando in un gasdotto di riserva per l'Europa nel caso in cui succeda qualcosa al GTS ucraino in rapido decadimento. Costruito, notiamo, a spese dei contribuenti russi. Se necessario, Berlino aumenterà o diminuirà il volume di gas pompato, utilizzando il gasdotto come argomento nelle trattative con i fornitori di GNL. In generale, sono gli europei che sembrano essere i principali vincitori finora.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
22 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. 123 Офлайн 123
    123 (123) 6 può 2020 11: 34
    +3
    Manda un articolo ai polacchi, forse sarà loro utile leggerlo. Adorano sviluppare il GNL e allo stesso tempo costruiranno un gasdotto.
    Salvali dagli errori, diventa Mr.Economy in Polonia - 2020. sì
  2. astronauta Офлайн astronauta
    astronauta (San Sanych) 6 può 2020 12: 08
    +2
    i prezzi del petrolio e del gas rimarranno a livelli bassi per molti anni a venire.

    Abbiamo sentito tali conclusioni alla fine del 2008, all'inizio del 2009, quando il prezzo del Brent è sceso da $ 140 a $ 40 al barile, e tuttavia, alla fine del 2009, era salito a $ 80 ...
    1. astronauta Офлайн astronauta
      astronauta (San Sanych) 6 può 2020 12: 20
      +1
      Per quanto riguarda il tubo del gas, l'autore sembra avere la memoria corta e ha dimenticato come lo Svidomo abbia inscenato una guerra del gas e abbia lasciato l'Europa senza gas. Il gasdotto è in costruzione per evitare il transito attraverso partner inaffidabili, così come il Baltnefteprovod è stato costruito a tempo debito, in modo da non dipendere dai capricci di lettoni e lituani.
      1. Natan Bruk Офлайн Natan Bruk
        Natan Bruk (Natan Bruk) 7 può 2020 07: 25
        -1
        Ed è per questo che è stato firmato un accordo di transito con l'Ucraina per 5 anni.
      2. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
        Marzhetsky (Sergey) 7 può 2020 08: 38
        0
        Questi partner "inaffidabili" sono completamente sotto il controllo dell'Occidente. Sono inaffidabili solo per Gazprom.
        1. Caro esperto di divani. 14 può 2020 17: 18
          +1
          L'Ucraina oggi è uno stato nemico della Russia (secondo gli stessi ucraini). Stai suggerendo che il nemico sia considerato un partner affidabile? E dare anche al nemico l'opportunità di fare soldi? E perché tanta generosità?
  3. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 6 può 2020 12: 40
    -2
    Niente. La Gazprom cinese meridionale ha costruito per proprio conto e questo sarà completato.
    E il bottino? Quindi l'aumento del prezzo della benzina e del gas nel paese + i sussidi pagherà ...
  4. cmonman Офлайн cmonman
    cmonman (Garik Mokin) 6 può 2020 18: 13
    -1
    La Commissione Europea, su esplicita presentazione del Dipartimento del Tesoro americano, ha esteso al gasdotto gli standard del Terzo Pacchetto Energia, per cui uno dei due tubi rimarrà vuoto, il che significa automaticamente un raddoppio del periodo di ammortamento.

    Sergei, stai di nuovo calpestando lo stesso rastrello! Il terzo pacchetto energetico non si applica agli Stati Uniti, ma contro il monopolista dei gasdotti, ad es. Gazprom. Senso comune di tutela dei consumatori - Tubazioni e gas NON farlo appartengono a un maestro.
    E questa legge esiste in tutti i paesi civili, ad eccezione della Russia. Ho tubi del gas e tubi elettrici per strada. il cavo appartiene a una società e io pago il gas / l'elettricità. ad altre società che noleggiano questo tubo / cavo. Come risultato di un'ampia selezione di fornitori, il costo per kilowatt e metro cubo. metro di gas è caduto per me - molte grazie al "partito / paese" per la loro preoccupazione. E l'Europa sta combattendo il monopolio di Gazprom esattamente allo stesso modo: il 50% del gas nel gasdotto non dovrebbe appartenere a Gazprom, lascia che cerchi qualcuno a cui affittarlo - Kazakistan, Azerbaigian, Iran ... Questo è un mal di testa per Gazprom quando il gas costa poco per gli europei. E nessuna pressione dagli Stati Uniti, solo buon senso. Avresti una legge del genere in Russia ...!

    Cioè, Washington ha raggiunto il suo obiettivo rendendo il progetto non redditizio dal punto di vista economico.

    Andiamo amico! È stata Gazprom a incasinare la redditività quando è caduta in mare con un tubo! Era necessario fare i calcoli "più a fondo" quando si tratta di consumo - fluttua molto ampiamente! E in enormi spazi temporali!
    Quindi, non devi dispiacerti per Gazprom - devi dispiacerti per te stesso (soldi sprecati).
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 7 può 2020 08: 37
      -2
      Citazione: cmonman
      Sergei, stai di nuovo calpestando lo stesso rastrello! Il terzo pacchetto energetico non si applica agli Stati Uniti, ma contro il monopolista dei gasdotti, ad es. Gazprom. Senso comune di protezione del consumatore: tubi e gas NON POSSONO appartenere allo stesso proprietario.

      Divertito. sorriso
      1. cmonman Офлайн cmonman
        cmonman (Garik Mokin) 7 può 2020 17: 33
        -2
        Ed ero sconvolto! no È stato sconvolgente che lei, come avvocato, non veda una protezione elementare dei diritti di un consumatore di gas da parte dello Stato nei confronti di un operatore di monopolio. Ciò che Gazprom sta facendo con il suo monopolio del gas / tubi è chiamato, in modo sovietico, "il ghigno selvaggio del capitalismo".
        E la lotta al monopolio si chiama “capitalismo dal volto umano”.
      2. cmonman Офлайн cmonman
        cmonman (Garik Mokin) 15 può 2020 15: 58
        0
        Divertito ....

        Sergei, hai notato. come combatto per la tua reputazione? So che sei molto orgoglioso che il posatubi possa finire il tubo. Alla vostra salute! Solo quando scrivi di questo, con clamore, non dimenticare di dire che la pipa sarà mezza vuota.

        ... Questa soluzione significa che l'operatore del gasdotto deve riservare almeno la metà della capacità a fornitori alternativi, nonostante la loro assenza... In altre parole, Gazprom, che ha il monopolio sulle forniture di gasdotti di gas russo all'estero, sarà in grado di fornire solo 27,5 miliardi di metri cubi all'anno, non 55 miliardi.

        Quelli. cinquanta%.

        https://topcor.ru/14505-kak-severnyj-potok-2-prevraschaetsja-v-rezervnyj-gazoprovod-dlja-evropy.html#comment
    2. Caro esperto di divani. 14 può 2020 17: 01
      +1
      ... Il senso comune di tutela del consumatore è che il tubo e il gas NON POSSONO appartenere allo stesso proprietario.
      E questa legge esiste in tutti i paesi civili, ad eccezione della Russia ..

      Dove hai preso tutte queste sciocchezze ?? Sai almeno di cosa stai parlando?
      Sai come è stata originariamente distribuita la proprietà del progetto Nord Stream 2 AG?
      PSJC Gazprom (Russia), E.ON (oggi Uniper) e Wintershall (entrambi Germania), Royal Dutch Shell, OMV (Austria) ed Engie (Francia (ex GDF SUEZ SA) hanno firmato il patto parasociale nel settembre 2015 e hanno fondato il Joint La società per azioni New European Pipeline AG (PNEP) con gestione a Zugo (Svizzera) Gazprom (PNEP) aveva una quota iniziale del 50%, BASF / Wintershall, Engie, Uniper, OMV e Royal Dutch Shell ciascuna del 10%.
      E solo nel 2016, quando queste 5 società occidentali hanno lasciato il progetto, Gazprom è diventata il monopolio del progetto.
      E perché Gazprom dovrebbe cercare degli inquilini ?? Chi ne ha bisogno lo troverà lui stesso. Ci sarà pane, ci sarà cibo.
      Sei là fuori in America, il tuo cervello è completamente andato?
      1. cmonman Офлайн cmonman
        cmonman (Garik Mokin) 14 può 2020 18: 30
        -2
        Dove hai preso tutte queste sciocchezze ?? Sai almeno di cosa stai parlando?

        Stai fingendo, o davvero non sai cosa sia Terzo pacchetto energia? È debole chiedere a Google? O piaghe da decubito nel cervello dal divano?
        Tu lì, in Russia, hai completamente dimenticato come pensare?

        Secondo la normativa in vigore nell'Unione Europea dal 2009 (Terzo Pacchetto Energia), i gasdotti nell'UE non dovrebbero appartenere a chi produce e vende gas, ma a società indipendenti (disaggregazione o separazione delle attività). Inoltre, devono essere disponibili per qualsiasi fornitore. Questo viene fatto per liberalizzare il mercato del gas e prevenire il monopolio.

        Per Gazprom, la scelta è di possedere il tubo o il gas. Gazprom ha scelto la pipa. Quindi il suo gas nel tubo sarà del 50%, non di più. Impara materiale, povero studente ...
        1. Caro esperto di divani. 14 può 2020 20: 59
          +1
          Perché hai bisogno di Google se non sei in grado di comprenderne l'essenza?
          Sei stato spiegato chiaramente. Gazprom non aveva scelta. È diventato l'unico proprietario del tubo dopo che le altre cinque società si sono ritirate unilateralmente dal progetto.
          E possiede il gas, perché non ci sono altri proprietari in questa regione. È così difficile da capire per il "cervello americano"? Forse Zadornov aveva ragione, dopotutto?)
          1. cmonman Офлайн cmonman
            cmonman (Garik Mokin) 15 può 2020 15: 47
            -1
            E possiede il gas, perché non ci sono altri proprietari in questa regione. È così difficile da capire per il "cervello americano"?

            Il "cervello americano" ha capito tutto per molto tempo. Non ho capito “esclusivamente nazionale” (le parole del suocero), che ha un cromosoma in più.
            Traduzione dal russo al russo:

            "La Germania ha rifiutato di" Nord Stream-2 "

            L'Agenzia federale tedesca per la rete ha negato a Nord Stream 2 AG, l'operatore della costruzione del Nord Stream 2, di rimuovere il gasdotto dalle norme della direttiva europea sul gas aggiornata, riferisce TASS, citando una dichiarazione del regolatore. Questa soluzione significa che l'operatore del gasdotto deve riservare almeno la metà della capacità a fornitori alternativi, nonostante la loro assenza. In altre parole, Gazprom, che ha il monopolio sulle forniture di gasdotti di gas russo all'estero, potrà fornire solo 27,5 miliardi di metri cubi all'anno, non 55 miliardi.

            Per coloro che sono particolarmente dotati, ti ricordo che questo è il 50%.
            1. Caro esperto di divani. 15 può 2020 17: 18
              0
              ... E possiede il gas, perché non ci sono altri proprietari in questa regione ..

              Perchè no? C'è. È solo che probabilmente non lo sai. C'è Novatek, c'è Rosneft: questi sono i principali. Ce ne sono altri. Cerca te stesso se vuoi saperne di più. Googling, sì lo farà)
    3. Caro esperto di divani. 14 può 2020 17: 13
      0
      ... in Kazakistan, Azerbaigiani, Iran ..

      In generale, con una testa, lungo la strada, non c'è amicizia))
      Cioè, suggerisci a kazaki, azeri e iraniani di estendere e collegare i tubi all'hub Nord Stream per vendere il loro gas?)))
  5. Vladimir B_2 Офлайн Vladimir B_2
    Vladimir B_2 (Vladimir B) 6 può 2020 19: 58
    +2
    L'autore sembra essere perseguitato dagli allori di Petrosyan !!!
  6. arancia Офлайн arancia
    arancia (ororpore) 6 può 2020 21: 45
    0
    Vzglyad ha riferito che in Cina è stato scoperto un giacimento di gas naturale. Le potenziali riserve di gas naturale in questo villaggio nella contea di Suining possono superare 1 trilione di metri cubi.

    Se questo messaggio è davvero così clamoroso, il rifiuto della Cina delle forniture di gas russo o la loro significativa riduzione potrebbe cambiare seriamente le prospettive che Putin venga eletto come prossimo presidente. Lui, come ha dimostrato la pratica del suo governo di 20 anni, non è incline a sviluppare l'industria, le medie e le piccole imprese. La sua strategia economica per lo sviluppo della Russia si basa infatti solo sull'aumento delle forniture di gas e petrolio all'estero. Nelle condizioni della naturale "coercizione" della Russia all'industrializzazione, non è lui il leader che è in grado di mobilitare la produzione industriale nel paese. Ovviamente, per una vera svolta economica, la Russia ha bisogno di un leader diverso!
    1. Caro esperto di divani. 14 può 2020 17: 24
      0
      Verrai alle elezioni democratiche con la tua "minoranza di voti" e sceglierai un nuovo leader per te stesso)
  7. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 12 può 2020 17: 39
    +4
    Terzo pacchetto energetico dell'UE no si estende al North Stream. Né SP-1, né SP-2.
  8. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 12 può 2020 17: 41
    +4
    Nonostante l'obiettivo ufficiale della legislazione sia ridurre i prezzi dell'energia, i prezzi dei monopolisti con contratti all'ingrosso di grandi dimensioni sono spesso notevolmente inferiori al prezzo a pronti degli hub del gas... Inoltre, la pratica degli acquisti sulla "borsa del gas" non garantisce una fornitura stabile e il gas libero in vendita potrebbe non esserci, mentre i monopolisti di solito garantiscono i volumi delle forniture. Inoltre, molto spesso non ci sono veri concorrenti per i monopolisti e il 50% del gasdotto è vuoto, il che provoca gravi danni ai consumatori di gas, poiché di solito pagano per la creazione di un'infrastruttura del gas per il loro collegamento.

    L'esempio più famoso e paradossale dell'applicazione del Terzo Pacchetto Energia è la situazione con il fermo del 50% del gasdotto OPAL, che ha causato grosse perdite alle aziende tedesche e la Commissione Europea è stata costretta a introdurre il gasdotto in "eccezioni" "dalla legge. Tuttavia, per diversi anni, le società energetiche tedesche semplicemente non hanno potuto utilizzare il 50% di tutte le proprietà e non sono stati trovati altri fornitori di gas.