Crea una minaccia: il maresciallo Ustinov inviato alle navi anglosassoni nel Mare di Barents


Nonostante la pandemia di coronavirus, a causa della quale gli Stati Uniti hanno già perso più persone che nell'intera guerra del Vietnam, Washington trova il tempo per mostrare al mondo intero chi è ancora l '"egemone" qui. I cacciatorpediniere americani di classe Arleigh Burke e una fregata britannica armata di razzi che si unirono a loro si diressero verso il Mare di Barents.


Il comando della US Navy non nasconde nemmeno che il loro obiettivo finale è l'Artico. Come può la Russia rispondere a questa sfida?

Per comprendere l'importanza della questione, va sottolineato che il Mare di Barents è il nostro "cortile", che apre le porte all'Oceano Artico. Sì, ci sono anche gli interessi nazionali della Norvegia, che è un membro della NATO, ma questo non fa che aumentare l'importanza della questione per la Russia. La nostra più potente flotta settentrionale ha sede qui. La più importante infrastruttura militare si trova su Novaya Zemlya e Franz Josef Land, garantendo la sicurezza del paese: radar, sonar, punti di osservazione, basi. Inoltre, è anche una porta del commercio marittimo verso l'Asia: da qui inizia la rotta del Mare del Nord, la cui importanza per il mondo economia cresce di anno in anno man mano che il ghiaccio polare si scioglie.

In generale, l'importanza del Mare di Barents come chiave per l'Artico non può essere sopravvalutata. Negli ultimi anni, gli Stati Uniti si sono molto preoccupati per il fatto che la Russia abbia de facto "privatizzato" la regione artica, approfittando della sua posizione territoriale unica e della flotta rompighiaccio più sviluppata al mondo. Washington esige che Mosca rispetti la libertà di navigazione lungo la rotta del Mare del Nord. Il Pentagono ha dato il via libera alla costruzione di una serie di moderni rompighiaccio, senza i quali le navi americane rischiano semplicemente di essere consumate e ingloriosamente cessano di esistere.

La US Navy, a sua volta, mira a fare esperienza nelle operazioni nell'estremo nord. Il Comando NATO in Europa, fornendo le prossime esercitazioni, ha commentato l'ingresso di tre cacciatorpediniere e una fregata scortata nel Mare di Barents:

Il sistema di comando e sorveglianza aerea della NATO, così come i combattenti alleati, hanno dimostrato determinazione, vigilanza e prontezza ad agire, anche nell'Artico.


Va notato che i norvegesi, per i quali il mare di Barents è oggettivamente una sfera di interessi nazionali, hanno evitato di prendere parte a queste manovre. Nonostante questo, anche le quattro navi da guerra degli anglosassoni sono di forza abbastanza impressionante. I cacciatorpediniere Arlie Burke hanno ciascuno 90 celle sottocoperta che trasportano missili da crociera Tomahawk, missili antiaerei a lungo raggio Standard-2, missili ESSM a corto raggio, missili di intercettazione transatmosferica SM-3 e missili siluro ASROC-VL. Le navi sono protette dagli attacchi nemici dal sistema di difesa Aegis ("Aegis").

Ora ci sono tre di questi cacciatorpediniere nel Mare di Barents, più la fregata britannica "Kent" e da qualche parte, in teoria, si nascondono 1-2 sottomarini. La forza è abbastanza impressionante. È chiaro che questa unità è stata inviata lì non per combattere con i russi, ma per ricognizione, per dimostrare la bandiera e le abilità pratiche nell'estremo nord. Inoltre, gli anglosassoni decisero di arrivarci non in inverno, ma nel caldo maggio. C'è poco di piacevole ed è chiaro che questa è una sfida che non può essere lasciata senza risposta.

Attualmente, nel Mare di Barents, la Flotta del Nord sta conducendo esercitazioni di una flottiglia eterogenea con la partecipazione di tre piccole navi antisommergibili del progetto 1124M Albatross e dell'aviazione. Il Ministero della Difesa RF ha riferito:

Il gruppo ha iniziato a condurre un esercizio tattico di prova per trovare e distruggere un sottomarino nemico simulato. L'esercitazione viene svolta in collaborazione con il velivolo antisommergibile IL-38.

È chiaro che il loro obiettivo è mostrare a un potenziale nemico che i suoi sottomarini, se necessario, verranno trovati e distrutti. Per identificare la minaccia per le navi di superficie della NATO, la più potente nave non nucleare della Flotta del Nord, l'incrociatore del Progetto 1164 Maresciallo Ustinov, è entrata nella zona di manovra. Si ritiene che questo sia il fratello minore del progetto Orlan e un analogo dell'incrociatore americano di classe Ticonderoga. Se necessario, l'armamento missilistico di una nave russa può inviare sul fondo anche un bersaglio di superficie così protetto come una portaerei.

In generale, si può affermare che la rapida militarizzazione dell'estremo nord e l'aumento della tensione militare nell'Artico stanno iniziando. Questa visita ovviamente non sarà l'ultima.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
8 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) 8 può 2020 11: 57
    +4
    Sì, ragazzi, siamo molto vulnerabili da tutte le parti. L'Est è il giapponese, il Sud è il turco e il cinese, l'Occidente è il resto dell'Europog con l'Ucraina, il Nord è gli americani ... Quindi avremo una sola risposta, e non ce n'è un'altra - nucleare, e questo è solo se ci sono ancora queste persone pazze che saliranno da noi.
    1. cmonman Офлайн cmonman
      cmonman (Garik Mokin) 8 può 2020 17: 24
      0
      ... questo è solo se ci sono ancora dei matti che verranno da noi.

      E se non lo fanno, allora devi aspettare, e questo è uno sforzo nervoso, puoi liberarti! Alcuni hanno perso il sonno, aspettando il secondo colpo di stivale sul muro ...
    2. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
      Nablyudatel2014 8 può 2020 23: 47
      +1
      se ci sono ancora persone così pazze che saliranno da noi.

      Perché salire da noi !? wassat Noi stessi, sconfiggendo tutto e tutti, tiriamo i gasdotti! risata
    3. Il commento è stato cancellato
  2. bzbo Офлайн bzbo
    bzbo (Dottore nero) 8 può 2020 15: 14
    +2
    Non salgono tutti qui per vivere, ma per rapinare. Perché solo per uccidere ...
    1. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
      Nablyudatel2014 8 può 2020 23: 50
      -1
      Citazione: bzbo
      Non salgono tutti qui per vivere, ma per rapinare. Perché solo per uccidere ...

      Chi? Tu personalmente? Oppure non siamo qua e là (in Cina) a tirare gas, petrolio, legname !!! Siamo una base di materie prime. Con elementi di patriottismo. Per sugrev l'impulso dell'anima, come il tuo. Non preoccuparti. Nessuno dei malvagi Gayropeans ti sposerà. lol risata Noi stessi combattiamo per l'approvvigionamento di risorse per il loro denaro. occhiolino È questo quello che volevamo quando l'URSS è stata tradita?
      1. Il commento è stato cancellato
  3. Andrey1764 Офлайн Andrey1764
    Andrey1764 (Andrew) 9 può 2020 21: 06
    +1
    Citazione: Observer2014
    Citazione: bzbo
    Non salgono tutti qui per vivere, ma per rapinare. Perché solo per uccidere ...

    Chi? Tu personalmente? Oppure non siamo qua e là (in Cina) a tirare gas, petrolio, legname !!! Siamo una base di materie prime. Con elementi di patriottismo. Per sugrev l'impulso dell'anima, come il tuo. Non preoccuparti. Nessuno dei malvagi Gayropeans ti sposerà. lol risata Noi stessi combattiamo per l'approvvigionamento di risorse per il loro denaro. occhiolino È questo quello che volevamo quando l'URSS è stata tradita?

    E dove hai scalato e arrampicato? E nessun altro commercia le loro materie prime? C'è solo una Russia ??? Tratta le note non dall'oggi al domani.
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 10 può 2020 08: 10
      -2
      Citazione: Andrey1764
      E dove hai scalato e arrampicato? E nessun altro commercia le loro materie prime? C'è solo una Russia ??? Tratta le note non dall'oggi al domani.

      La domanda è che stiamo commerciando materie prime, ma allo stesso tempo rivendichiamo lo status di superpotenza. Il contenuto, per usare un eufemismo, non corrisponde.
  4. Andrey1764 Офлайн Andrey1764
    Andrey1764 (Andrew) 9 può 2020 21: 07
    +1
    Citazione: San Valentino
    Sì, ragazzi, siamo molto vulnerabili da tutte le parti. L'Est è il giapponese, il Sud è il turco e il cinese, l'Occidente è il resto dell'Europog con l'Ucraina, il Nord è gli americani ... Quindi avremo una sola risposta, e non ce n'è un'altra - nucleare, e questo è solo se ci sono ancora queste persone pazze che saliranno da noi.

    E quando era diverso! ??? Sembra che sia sempre stato così. Anche senza armi nucleari.