Tre fasi: come uscirà la Russia dalla "quarantena"


Il coronavirus è tutt'altro che sconfitto, ma socialmenteeconomico la situazione in Russia è tale che l'ulteriore procrastinazione del regime di "autoisolamento" forzato minaccia di enormi problemi. Rospotrebnadzor ha predisposto linee guida per la graduale uscita del Paese dalla "quarantena".


Dopo aver letto documento diventa chiaro che il ritorno alla vita normale avverrà in tre fasi, individualmente in ogni materia della federazione, e in ogni momento tutto potrà essere riprodotto.

Rospotrebnadzor ha sviluppato una formula che tiene conto di indicatori come la diffusione dell'infezione (Rt), la disponibilità di posti letto liberi e il livello di test per il coronavirus ogni 100mila abitanti. Inoltre, saranno presi in considerazione il tasso di mortalità, la percentuale di persone con immunità, la morbilità settimanale registrata. La decisione di passare da questa fase all'altra dovrebbe essere presa dalle stesse autorità regionali sulla base delle indicazioni dei medici sanitari e, in caso di peggioramento della situazione epidemiologica, le esenzioni possono essere annullate. Quali sono queste fasi?

fase 1


Per cominciare, l'indicatore Rt non dovrebbe superare 1.0, la capacità del letto libero dovrebbe essere almeno il 50% del fabbisogno di letti infettivi, la copertura della popolazione mediante test PCR dovrebbe essere almeno del 70 per 100mila abitanti al giorno.

In questa fase, dovrebbero essere aperte imprese nel settore dei servizi e del commercio di prodotti non alimentari. L'area del trading floor non deve superare i 400 mq, sul suo territorio non possono esserci più di 1 visitatore ogni 4 mq. Le passeggiate e gli sport all'aria aperta sono consentiti per un gruppo di non più di 2 persone e con una distanza di almeno 5 metri tra loro.

fase 2


L'indicatore Rt non deve superare 0,8, la capacità di posti letto liberi dovrebbe essere almeno il 50% del fabbisogno di letti infettivi, la copertura della popolazione mediante test PCR è almeno del 90 per 100mila abitanti al giorno.

È possibile aprire attività commerciali non alimentari con una superficie fino a 800 metri quadrati, nonché altri formati commerciali, anche stradali. Restano restrizioni di 4 mq per ogni visitatore dei negozi. Le singole istituzioni educative possono iniziare a lavorare.

fase 3


L'indicatore Rt non deve superare 0,5, la capacità di posti letto liberi dovrebbe essere almeno il 50% del fabbisogno di letti infettivi, la copertura della popolazione mediante test PCR è almeno del 110 per 100mila abitanti al giorno.

In questa fase, tutte le restrizioni sul lavoro di imprese commerciali e di servizi, istituti di istruzione, hotel e luoghi di ricreazione vengono annullate. Le aree di ristorazione e ricreative continueranno a richiedere un allontanamento sociale.

La "maschera" e il regime di disinfezione saranno osservati in tutte le 3 fasi. Le persone ad alto rischio di malattia (over 65, ecc.) Dovrebbero comunque essere autoisolanti. Si incoraggia la pratica del lavoro a distanza. In generale, tutto questo è per molto tempo.
  • Autore:
  • Foto utilizzata: Jose Antonio Rosales Martínez / wikimedia.org
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Sapsan136) 9 può 2020 17: 41
    +3
    Tutto il discorso sul ritiro della Federazione Russa dalla quarantena oggi suona come l'illusione di un pazzo, poiché oggi, ogni giorno, più di 10000 persone si ammalano nella Federazione Russa e la quarantena è stata introdotta a numeri molto più bassi !!!
  2. Oleg Ramover Офлайн Oleg Ramover
    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 9 può 2020 19: 07
    -2
    Lungo la strada, la Federazione Russa puntava al secondo posto in termini di contagio.
  3. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 9 può 2020 22: 26
    +2
    Affinché tutti indossino maschere, è necessario ridurre il loro costo. Se indossi maschere per 9 ore al lavoro + viaggio da e verso il lavoro = una media di 10-11 ore. Dividi per 2, perché la maschera può essere indossata per 2 ore, otteniamo 5-6 maschere al giorno. Ogni maschera costa almeno 35 rubli. Risulta circa 200 rubli. al giorno, o 4 mila rubli. al mese. Con uno stipendio di 17 mila rubli. questo è 1/4 o 1/5 dello stipendio.
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 10 può 2020 08: 07
      +2
      In realtà, sarebbe bello per lo Stato adempiere ai propri obblighi sociali e fornire ai cittadini maschere gratuitamente. Ad esempio, a spese della NWF.
  4. Nikolay Malyugin Офлайн Nikolay Malyugin
    Nikolay Malyugin (Nikolay Malyugin) 12 può 2020 06: 33
    +2
    Penso che quando tutto questo sarà finito ci sarà un terribile scandalo. Tra coloro che hanno osservato l'autoisolamento e quei paesi che non l'hanno fatto. Ognuno opererà in numero. E non dovresti sottovalutare l'umore delle persone.
  5. Egor 7b7 Офлайн Egor 7b7
    Egor 7b7 15 può 2020 12: 49
    0
    Non capisco perché Putin abbia bisogno di tutto questo clown con questa presunta pandemia e abbattere l'economia già mezza morta? Sarebbe meglio imparare da Lukashenka come inviare gli Stati Uniti, piuttosto che seguire il loro esempio. Anche se, ha abbaiato il proprietario d'oltremare, il nostro "garante" ha salutato, altrimenti non si può spiegare.