Il diplomatico: Il Pakistan vorrebbe l'amicizia con la Russia


Un articolo di revisione sulle relazioni bilaterali tra Russia e Pakistan e le loro prospettive in relazione alla pandemia globale di coronavirus è pubblicato dalla popolare risorsa internazionale The Diplomat.


Il contesto storico per la riconciliazione è estremamente complesso. Gli stretti legami del Pakistan con l'America e l'Occidente in generale durante la Guerra Fredda, specialmente durante il periodo in cui le truppe sovietiche entrarono in Afghanistan, seminò sfiducia e ostilità tra i due stati. Tuttavia, negli ultimi anni, i poteri dell'Eurasia hanno lasciato da parte alcune controversie e la pandemia COVID-19 potrebbe accelerare il processo di riconciliazione, osserva l'articolo.

Nel recente passato, le catastrofi naturali sono già diventate un incentivo per rafforzare i legami. Dopo il devastante terremoto del 2005 che ha devastato tutto il nord del Pakistan, la Russia è stata uno dei primi paesi a offrire aiuto. In seguito, le due parti stabilirono legami commerciali e iniziarono persino a interagire a livello militare, cosa che fino a poco tempo fa sembrava impossibile.

Una pandemia globale potrebbe servire a rafforzare ulteriormente i legami tra i due paesi? Un po '. L'ambasciatore pakistano in Russia Shafkat Ali Khan ha recentemente esplorato l'acquisto di ventilatori da Mosca per aiutare il fragile sistema sanitario del Pakistan a far fronte alla pandemia COVID-19. Inoltre, Khan ha anche espresso il desiderio di espandere i contatti tra i popoli, inclusa la possibilità di inviare un gran numero di studenti pakistani a studiare nelle università russe.

Tuttavia, osserva la pubblicazione, sarebbe troppo facile presumere che la pandemia e l'ovvio interesse del Pakistan a sviluppare legami più stretti con la Russia sarebbero sufficienti per rafforzare le relazioni.

Il commercio bilaterale è ancora a un livello molto inferiore a quello che avrebbe potuto essere. La Russia continua anche a sostenere il suo alleato tradizionale, l'India. Proprio il mese scorso, l'ambasciatore indiano a Mosca ha dichiarato di aspettarsi la consegna dei sistemi antiaerei S-400 in tempo, nonostante la pandemia. Inoltre, la Russia vuole vendere altri tre sottomarini di classe Kilo a Nuova Delhi.

Inoltre, i contatti bilaterali sono viziati dal rifiuto del Pakistan di riconoscere l'Armenia, che è uno dei più stretti alleati del Cremlino. È improbabile che la posizione di Islamabad sulla repubblica transcaucasica cambi nel prossimo futuro.

Nel loro insieme, tutte queste circostanze difficili possono impedire alle due potenze di stabilire una cooperazione più stretta.
  • Fotografie usate: Ministero della Difesa della Russia
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. 123 Офлайн 123
    123 (123) 12 può 2020 22: 34
    +2
    Inoltre, i contatti bilaterali sono viziati dal rifiuto del Pakistan di riconoscere l'Armenia, che è uno dei più stretti alleati del Cremlino. È improbabile che la posizione di Islamabad sulla repubblica transcaucasica cambi nel prossimo futuro.

    Non ho mai pensato che potessero sorprendere con qualcosa, ma si è scoperto. sì Autore Rispetto. buono Perché l'Armenia non è adatta ai ragazzi pashtun caldi? assicurare In generale, ho chiesto al frassino, e poi al googel, si è scoperto che hanno preso la perdita del Nagorno-Karabakh così vicino ai loro cuori. La loro tristezza in questa occasione è incommensurabile. compagno Ebbene, ovviamente abbiamo trovato una soluzione, non c'è l'Armenia, nessun problema. sorriso È come se non ci fosse il coronavirus in Turkmenistan. risata Considerando che la pandemia è considerata un motivo per migliorare i rapporti, ho iniziato a temere se stavano aspettando la peste o peggio, in modo che potessero chiedere i loro alleati. La loro logica è dolorosamente peculiare. che cosa
    Se ricordiamo anche l'Afghanistan, è sorta la domanda: è solo che la cooperazione non è adatta a loro? Lascia che comprino le armi a poco a poco, in modo che gli indiani non si aggirino troppo. Penso che sia abbastanza.
    1. astronauta Офлайн astronauta
      astronauta (San Sanych) 13 può 2020 01: 31
      +1
      È come se non ci fosse il coronavirus in Turkmenistan.

      Dato che il Turkmenistan è un paese chiuso e che anche per lasciare il paese è necessario ottenere il permesso, è del tutto possibile che il virus si diffonda leggermente.
      1. 123 Офлайн 123
        123 (123) 14 può 2020 19: 10
        +2
        Dato che il Turkmenistan è un paese chiuso e che anche per lasciare il paese è necessario ottenere il permesso, è del tutto possibile che il virus si diffonda leggermente.

        Forse è così, solo un po 'difficile da credere. Se non sbaglio, sono rimaste tre "oasi": Groenlandia, Corea del Nord e Turkmenistan. Solo qui i confini non sono attrezzati come quelli di Kim e non c'è spazio di mare attorno al perimetro. Non chiudere ermeticamente i bordi.
  2. Sergey Latyshev (Serge) 12 può 2020 23: 54
    0
    Mi piacerebbe. Finché c'è la possibilità di strappare un ventilatore.
    Ma vorrebbe molta più amicizia con tutti gli altri.
  3. Nikolay Malyugin Офлайн Nikolay Malyugin
    Nikolay Malyugin (Nikolay Malyugin) 13 può 2020 06: 00
    0
    Questo triangolo Pakistan-India-Cina è molto difficile da capire. Che sia l'Ucraina.
  4. Il Pakistan ha delle buone arance ....