Media europei: cosa c'è di sbagliato nella mortalità in Russia per coronavirus?


Gli esperti di alcuni media europei sono perplessi sul perché, dati gli attuali alti tassi di incidenza di un nuovo virus in Russia, la percentuale di decessi sia così bassa. Lo spagnolo El Pais ha analizzato la situazione con COVID-19 nella Federazione Russa.


Secondo la Johns Hopkins University, per 232 casi nel paese ci sono 243 morti, ovvero il tasso di mortalità è di circa lo 2116%. Funzionari russi hanno affermato che le rapide chiusure delle frontiere e le misure di quarantena obbligatorie per tutti gli arrivi dall'estero a marzo hanno svolto un ruolo decisivo nella lotta contro la malattia. Tuttavia, il numero di casi giornalieri di coronavirus è ancora elevato: circa 0,91.

Il capo del Ministero della Salute russo, Mikhail Murashko, ha sottolineato che le misure di autoisolamento, così come le vaccinazioni BCG di routine, che sono state fatte nella Federazione Russa e in alcuni altri paesi fin dai tempi dell'URSS, hanno contribuito a ridurre mortalità. Gli esperti dell'OMS, tuttavia, sostengono che non ci sono prove dirette dell'effetto positivo di tali vaccinazioni sul coronavirus.

Alcuni esperti mettono comunque in dubbio il bilancio delle vittime. Sta di fatto che nei protocolli di registrazione dei decessi trasmessi dalle Regioni al Ministero della Salute, viene spesso indicato che una persona è morta non per un coronavirus, ma per una malattia concomitante. E una tale letalità non rientra nelle statistiche ufficiali dei decessi per il nuovo virus, i media ne sono sicuri.

Il caso di Valentina Zubareva, insegnante moscovita di 79 anni, può essere indicativo. Il 16 marzo la donna è stata mandata in terapia intensiva, il 19 marzo è morta. Zubareva era malata di coronavirus, ma allo stesso tempo soffriva di diabete e malattie cardiache. Un coagulo di sangue staccato è stato indicato come causa della morte.

Il demografo Alexey Raksha, a sua volta, ritiene che il bilancio delle vittime "reali" di COVID-19 sia almeno cinque volte superiore a quello ufficiale, poiché non esiste praticamente alcuna analisi postuma dei corpi delle vittime. Raksha afferma che il quadro completo della mortalità per virus diventerà chiaro solo tra un anno, quando Rosstat fornirà dati aggiornati sul numero dei decessi, e sarà possibile analizzare il grafico della mortalità, come è stato fatto in Spagna e in altri paesi.
  • Foto utilizzate: https://pxhere.com/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
11 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Nikolay Malyugin Офлайн Nikolay Malyugin
    Nikolay Malyugin (Nikolay Malyugin) 13 può 2020 13: 31
    +2
    La Russia, contrariamente ai membri dell'UE, nessuno pagherà per i danni della mortalità. Certo, tra un anno o due tutto sarà chiaro chi è morto di cosa. Ma devo dire che abbiamo una mentalità diversa. E spesso le persone in Occidente sono indecentemente liberate.
    1. Caro esperto di divani. 14 può 2020 09: 01
      0
      Pagare i danni alla morte nell'UE? Qual è questo nuovo mito?)

      .. le persone in Occidente sono indecentemente liberate.

      - è vero. Pertanto, è difficile fermare l'epidemia.
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 13 può 2020 14: 51
    -5
    Sì. Agli amici è stato detto: sospettate un virus? - fai il test a tue spese...
  3. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
    Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 13 può 2020 14: 53
    +4
    Dove sono trattati, la mortalità è bassa. Dove scoprono chi pagherà per il trattamento, la mortalità è alta.
    Un altro punto: se viene pagato un risarcimento per la morte per coronavirus (non dalle compagnie di assicurazione), tutte le morti cadono nel coronavirus.
    Non appena gli ospedali statunitensi hanno iniziato a sovvenzionare i pazienti con coronavirus (13mila per un paziente "normale", 40mila - 96 ore di ventilazione meccanica, 5mila - funerali), l'incidenza giornaliera è diventata a cinque cifre e il tasso di mortalità da il coronavirus è stato pari all'80% di tutti i decessi (a quanto pare sono stati eliminati solo gli incidenti stradali).
  4. 123 Офлайн 123
    123 (123) 13 può 2020 15: 41
    +4
    Il demografo Alexey Raksha, a sua volta, ritiene che il bilancio delle vittime "reali" di COVID-19 sia almeno cinque volte superiore a quello ufficiale, poiché non esiste praticamente alcuna analisi postuma dei corpi delle vittime.

    Ho chiesto che tipo di demografo fosse e l'ho trovato alla stazione radio Gazpromovskaya. sì

    Raksha afferma che il quadro completo della mortalità per virus diventerà chiaro solo tra un anno, quando Rosstat fornirà dati aggiornati sul numero dei decessi, e sarà possibile analizzare il grafico della mortalità, come è stato fatto in Spagna e in altri paesi.

    Dichiarazione molto strana. assicurare In Spagna e "altri paesi", presumibilmente, l'epidemia è finita un anno fa? O "sfacciati" non c'è bisogno di chiarire i dati? Devi capire, solo nel nostro Mordor non viene tenuta alcuna contabilità.
    Per quanto riguarda il tasso di mortalità, avrei anche dei sospetti al loro posto. La differenza è enorme, ma la "ricetta" non è nota. Io qui una volta rispetto alla Bielorussia, sono ancora più bravi, come un indovinello. Apparentemente, non si può fare a meno di approfondire le statistiche, è necessario confrontare il numero di pazienti "gravi".
  5. sharp-lad Офлайн sharp-lad
    sharp-lad (Oleg) 13 può 2020 18: 09
    +1
    Perché scrivere la morte di un virus a una persona che è morta per un attacco di cuore? E inoltre, non sarebbe meglio usare i test per i vivi e non confermare o non confermare la morte per SOVID-19?
  6. Maxim727 Офлайн Maxim727
    Maxim727 (Maxim) 14 può 2020 03: 36
    +2
    In Spagna, ad esempio, come in alcuni altri paesi, le statistiche sul numero di persone infette dal virus non includono coloro che hanno trovato anticorpi del coronavirus. E tutti sono inclusi nelle statistiche russe. Cioè, le statistiche spagnole sono furbe. Bene, le percentuali di mortalità sono diverse: abbiamo una percentuale di morti inferiore alla loro. Ma se gli spagnoli contano tutti e quelli che hanno gli anticorpi, allora la % di mortalità potrebbe coincidere.
  7. riwas Офлайн riwas
    riwas (riva) 14 può 2020 04: 42
    +2
    Negli Stati Uniti ce ne sono molti in sovrappeso, e questo è un fattore di rischio: diabete, cardiovascolare.
    In Russia, l'aspettativa di vita è più breve, soprattutto per gli uomini, e, di conseguenza, ci sono meno persone a rischio.
  8. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) 14 può 2020 12: 18
    +3
    Non c'è bisogno di confrontarci con i fragili europei. Viviamo in condizioni climatiche completamente diverse, conduciamo uno stile di vita completamente diverso da loro per secoli e mangiamo per la maggior parte ciò per cui questi decantati europei sarebbero morti molto tempo fa. Quindi abbiamo sviluppato a lungo l'immunità a tutti i tipi di afta epizootica, influenza suina e pollo e altri coronavirus. Siamo ancora una nazione forte. Ma ora guardi alla nostra giovinezza e vedi che i nostri figli stanno trasformando la loro euro-immagine e la loro somiglianza all'euro in una sorta di infermità europea.
  9. Vladimir Androsov_2 Офлайн Vladimir Androsov_2
    Vladimir Androsov_2 (Vladimir Androsov) 14 può 2020 21: 36
    +1
    La bassa mortalità per virus in Russia perseguita europei e americani illuminati. Bene, naturalmente, i paesi del mondo libero, l'élite dell'umanità lo hanno fatto in modo fluido. Hanno dimenticato come pensare e pensare, sostenendo che il nostro tasso di mortalità reale è 5 volte più alto, non si sono nemmeno presi la briga di trovare fosse comuni, obitori mobili o, nel peggiore dei casi, palazzi di ghiaccio dove giacciono i cadaveri di chi è morto di coronavirus. Un sintomo molto allarmante, il degrado della comunità di esperti e del giornalismo occidentali è evidente. Questa situazione ricorda l'URSS alla fine degli anni '70, nel paese dell'euforia, si stavano preparando ad ospitare le Olimpiadi, e l'orologio aveva già iniziato il conto alla rovescia. Tutti ricordiamo come tutto è finito, ma i nostri partner occidentali non leggono libri, non studiano la storia. Non hai bisogno delle previsioni di Vanga per prevedere l'agonia di una tale comunità, imparare l'ultima storia, signori, trarre le giuste conclusioni, quindi avrai la possibilità di evitare il risultato logico.
  10. T. Henks Офлайн T. Henks
    T. Henks (Igor) 15 può 2020 09: 18
    0
    La quota dei bastardi di Gazprom è pesante. Sì, anche con i nomi del terzo o del quinto di fila. L'eco di Mosca registra anche chi è morto di vecchiaia in chi è stato ucciso da quel virus. Mentire, così Goebbels.