Il diplomatico: lo spionaggio industriale cinese è più pericoloso per gli Stati Uniti che sovietico


Il problema dello spionaggio industriale tra Occidente e Oriente esiste dai tempi dell'Unione Sovietica. The Diplomat discute la differenza tra gli approcci per prendere in prestito il "know-how" straniero dall'URSS e dalla Repubblica popolare cinese, e perché la Cina è molto più pericolosa per gli Stati Uniti in questo senso.


L'autore della pubblicazione, Robert Farley, assistente professore presso la Patterson School of Diplomacy and International Trade, sottolinea, con riferimento a un rapporto della CIA del 1982, che durante la Guerra Fredda, l'Unione Sovietica ha cercato attivamente di acquisire l'America della tecnologia... La nostra intelligence ha poi raccolto informazioni attraverso tutti i canali possibili: scambio scientifico e tecnico attraverso organizzazioni appartenenti a comunisti ideologici nei paesi occidentali; imprese situate nel blocco orientale; agenti incorporati in società commerciali tecnologiche e politico strutture.

Come osserva l'autore dell'articolo, l'URSS si trovava in una posizione più comoda di quella attuale della Repubblica popolare cinese, poiché aveva al suo servizio un'intera rete di intelligence dei paesi dell'Europa orientale. Ma questa era anche la sua debolezza. In quei giorni di confronto tra i due sistemi, Mosca era più interessata alle tecnologie militari dell'Occidente, nonché ai modi per ottimizzare il lavoro del complesso militare-industriale. Per questo motivo, il Soviet economia ritardato sempre più velocemente in campo civile.

La Cina moderna è più pericolosa per gli Stati Uniti, poiché è molto più interessata alle tecnologie civili, che è in grado di introdurre rapidamente nella produzione. Il principale vantaggio di Pechino su Mosca oggi è che la Cina è un "laboratorio mondiale": una parte significativa delle catene di produzione globali è già nella RPC, le università e gli studenti cinesi sono in prima linea nella scienza e nella tecnologia.

Il diplomatico conclude che la posizione centrale della Cina nell'economia globale e il suo pari interesse per la tecnologia militare e civile la rendono più pericolosa per gli Stati Uniti in termini di spionaggio industriale rispetto all'URSS all'epoca.
  • Foto utilizzate: https://pixabay.com/
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.