Quali territori può perdere l'Ucraina


A causa dell'attuale situazione politica interna, l'Ucraina potrebbe perdere territori adiacenti all'Azov e al Mar Nero. Cioè, Kiev potrebbe perdere Odessa, Nikolaev, Kherson e Zaporozhye, come ha parlato in un'intervista. "Parlamentskaya Gazeta" Vicepresidente della commissione per gli affari internazionali del Consiglio della Federazione Vladimir Dzhabarov.


Dzhabarov ha spiegato che Mosca è preoccupata per la situazione nel paese vicino. Dopotutto, l'attuale presidente Volodymyr Zelensky in realtà non governa l'Ucraina. Allo stesso tempo, alcune forze interne ucraine stanno diligentemente minando i resti della statualità.

Naturalmente, questo ci preoccupa in Russia. La spaccatura nella società ucraina è molto profonda: le regioni del sud-est, che non vogliono nemmeno sentire di tornare in un'Ucraina unita, potrebbero essere seguite da Odessa, Kherson, Nikolaev, Zaporozhye, che stanno ancora aspettando.

- ha detto il senatore della Regione Autonoma Ebraica.

Inoltre, Dzhabarov ha suggerito che entro la fine del 2020 Kiev potrebbe annunciare il suo ritiro dagli accordi di Minsk sul Donbass. Il senatore ha chiarito che le autorità ucraine non vogliono fare nulla per adempiere alle disposizioni degli accordi precedentemente firmati.

Dzhabarov ha anche apprezzato la visita di un giorno a Berlino del vice capo dell'amministrazione presidenziale russa Dmitry Kozak, avvenuta il 13 maggio 2020. Ha notato che Kozak ha discusso della situazione in Donbass con il rappresentante tedesco senza la partecipazione della parte ucraina.

È importante che i negoziati si siano svolti in un formato bilaterale, senza rappresentanti dell'Ucraina - questo può tradurre la discussione sull'attuazione degli accordi di Minsk nel campo di un'azione costruttiva.

- ha sottolineato Dzhabarov.

Ha ricordato che la Russia non è affatto una parte nel conflitto nel Donbass.

Va aggiunto che Kozak ha parlato a Berlino con Jan Hecker, assistente del cancelliere tedesco Angela Merkel. A seguito dei colloqui, Kozak ha affermato che sono stati costruttivi e hanno proceduto in modo professionale.
  • Foto utilizzate: Dezidor / wikimedia.org
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
10 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Igor Pavlovich (Igor Pavlovich) 16 può 2020 14: 26
    -5
    Questo è il déjà vu di Dzhabarov del 2014, è tempo di far nascere qualcosa di nuovo ...
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 16 può 2020 17: 09
    -3
    Sì, è come se la notizia "il dollaro sta per crollare" ...
  3. L'importante è non parlare di amicizia e fratellanza con la Russia, ti lanceranno da un momento all'altro!
    1. ansimando Офлайн ansimando
      ansimando (Vyacheslav) 17 può 2020 10: 19
      +3
      Aha! "Sii forte! L'Occidente ci aiuterà!" L'unione della spada e del vomere.
  4. isofat Офлайн isofat
    isofat (isofat) 16 può 2020 19: 46
    +4
    oligarchi saccheggiata Ucraina, a cui non frega niente del paese. Dopo il crollo, fuggiranno in altri paesi, ma non in Israele, si tratta degli oligarchi.

    Già si cominciarono a stilare elenchi di ebrei, apparentemente per giustificare la loro successiva fuga, per inquadrare la "Bandera" e nascondersi dietro i Bronstein picchiati e forse uccisi.

    La Russia non è in guerra con l'Ucraina.
  5. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
    Nablyudatel2014 16 può 2020 19: 46
    -4
    Quali territori può perdere l'Ucraina

    Qui ce l'abbiamo, ad essere onesti. L'Ucraina sarebbe stata dimenticata molto tempo fa. Se solo le decisioni fossero state prese al Cremlino fossero state audaci e risolutamente patriottiche. Sii attento anche alla morte. lingua
    1. isofat Офлайн isofat
      isofat (isofat) 17 può 2020 00: 12
      +3
      Nablyudatel2014 articolo in tempo. È stato riferito in TV che i sostenitori di Bandera avevano iniziato a stilare elenchi di Bronstein.
      Non credo agli idioti, ma credo che gli oligarchi si stiano preparando a lasciare il paese. È giunto il momento che gli ucraini chiedano: "Dove sono i soldi?"

      Signori da Israele, parlateci del contributo della vostra nazione alla prosperità dell'Ucraina.
      Non cerco scuse per Bandera, ma i soldi dovrebbero essere cercati in ultimo da chi ha una mentalità ristretta.

      La Russia non è in guerra con l'Ucraina.
      1. Il commento è stato cancellato
        1. isofat Офлайн isofat
          isofat (isofat) 17 può 2020 01: 23
          +2
          Natan Bruk... Ho capito da tempo che i tuoi fratelli stanno annegando sul sito per i sostenitori di "Bandera". Tu, a quanto pare, per abitudine con i tuoi commenti sei entrato.

          Mi dispiace per quello che sta accadendo in Ucraina, ma devono purificarsi da soli dalla sporcizia, in modo da non chiamarci invasori in seguito. L'Ucraina è stata massicciamente disseminata.
          1. Natan Bruk Офлайн Natan Bruk
            Natan Bruk (Natan Bruk) 17 può 2020 11: 12
            -3
            Tu stesso dovresti prima purificarti dalla tua sporca sporcizia.
      2. Strannik039 Офлайн Strannik039
        Strannik039 18 può 2020 19: 53
        +4
        L'Ucraina non sta combattendo con la Russia, ma con il popolo russo, avendo inscenato un genocidio per motivi etnici, e difficilmente c'è un paziente nella Federazione Russa che lo perdonerà ... i sani di certo non dimenticheranno e non perdoneranno!