Viaggio aereo dopo una pandemia: lungo, costoso, scomodo


La responsabile di Rospotrebnadzor, Anna Popova, nel suo intervento sul tema delle "nuove condizioni" avanzate dalla pandemia di coronavirus, in cui "dovremo vivere a lungo", ha sollevato la questione "come voleremo". "in questa stessa" realtà post-coronavirus "che ha cambiato radicalmente il mondo. E davvero - come?!


Finora non esistono regole generali e uniformi per tutte le norme e i regolamenti in questo settore, tuttavia, a giudicare dalle informazioni disponibili, il lavoro su di essi viene svolto in modo più che attivo. Proviamo a capirlo: cosa possono aspettarsi i passeggeri delle navi da crociera quando finalmente riprenderanno il volo?

Sicurezza a scapito della comodità


Prima di passare a specifiche innovazioni che stanno progettando di introdurre vettori desiderosi di ripristinare il lavoro, ma temono possibili conseguenze negative, sulle loro compagnie aeree e aeroporti, parliamo di come lo stesso mercato dell'aviazione civile, che è letteralmente sull'orlo della "sopravvivenza". "oggi, può cambiare. Abbiamo già parlato del fatto che anche le compagnie aeree più famose e rispettate del mondo, "imperi alati" che sembravano invincibili fino all'inizio di quest'anno, stanno ora cercando disperatamente modi per sopravvivere in un mondo strettamente incatenato al suolo. Se Lufthansa grida letteralmente aiuto, mentre lascia intendere che è pronta a fare qualsiasi cosa fino alla nazionalizzazione parziale in cambio del sostegno statale, allora cosa possiamo dire degli altri. Purtroppo, quasi ogni giorno da questo "fronte" arrivano notizie di perdite sempre maggiori. Ad esempio, Avianca Holdings, la seconda compagnia aerea più grande dell'America Latina e la seconda più antica (dopo KLM) al mondo, ha recentemente annunciato il proprio fallimento. Per 101 anni, gli aerei Avianca hanno navigato nell'oceano, ma non sono sopravvissuti alla pandemia. L'azienda, tuttavia, spera ancora nel sostegno statale del governo colombiano, grazie al quale potrebbe essere in grado di portare avanti la riorganizzazione e non essere chiusa completamente. Secondo gli esperti del settore, la crisi scoppiata nel mondo porterà inevitabilmente al fatto che la maggior parte dei piccoli vettori aerei fallirà e cesserà il proprio lavoro o sarà assorbita dai loro concorrenti più grandi e potenti. Un pericolo particolare incombe sulle "compagnie aeree low cost" - compagnie che attiravano passeggeri con la convenienza dei propri servizi, ottenuta grazie al carico massimo sulle "tavole" e all'alta frequenza dei loro voli. Sono proprio questi due parametri che diventeranno del tutto impossibili nelle nuove realtà dettate dalla pandemia.

Senza dubbio, qualsiasi compagnia che ha ripreso il trasporto opererà sotto il rischio di un vettore COVID-19 a bordo di uno dei suoi aerei e, di conseguenza, l'aereo si trasformerà in un potenziale focolaio di infezione, molto probabilmente non per uno. nazione. È chiaro che qualsiasi incidente del genere, essendo diventato pubblico, servirà inevitabilmente da pretesto per la "squalifica a vita" del vettore aereo il cui nome comparirà nello scandalo. Di conseguenza, le misure volte a prevenire anche un'ipotetica possibilità di infezione saranno non solo estremamente elevate, ma letteralmente oltraggiose. Modalità maschera e guanto, regole completamente diverse per la registrazione dei passeggeri e il trasporto dei bagagli, minimo comfort in volo ... Consideriamo più in dettaglio tutti questi punti. Tutto inizierà, di sicuro, con il fatto che la procedura di “pre-volo”, per molti poco stimolante, si trasformerà in una vera e propria ricerca con il superamento di molti ostacoli e “posti di blocco” obbligatori. Prima di tutto, puoi dimenticare le lunghe e affollate file per il check-in e la riconsegna dei bagagli. Riduzione dei contatti! Come minimo, gli aeroporti avranno appositi delimitatori progettati per fornirlo (sicuramente non saranno limitati da linee e segni sul pavimento), tribune per la comunicazione con i clienti, dotate di barriere impenetrabili e simili. È possibile che vengano introdotte zone speciali per la sanificazione dei viaggiatori, ad esempio utilizzando la radiazione ultravioletta. Senza dubbio, sarà obbligatorio controllare lo stato di salute di chi andrà in volo. Lo screening della temperatura è il minimo. È molto più probabile che gli aeroporti inizieranno a eseguire test rapidi sul coronavirus. A proposito, Emirates Airline esegue subito il prelievo di sangue dai passeggeri prima di ogni volo ...

Non sei venuto qui per mangiare!


Il metodo "contactless" di check-in per un volo che utilizza dati biometrici diventerà particolarmente rilevante. Ciò che è più facile - è andato al bancone automatico, "ha presentato" il suo viso per la scansione - ed è entrato. O no ... tale tecnologia oggi vengono utilizzati vettori importanti come British Airways, Qantas, EasyJet. Uno dei principali gate di accesso al mondo - Heathrow britannico, aeroporto americano John F. Kennedy, Singapore Changi - si sta attivamente preparando per il passaggio esclusivamente alla registrazione e ai pagamenti online. A nessuno che si incontra e si reca nel territorio dei terminal aerei, molto probabilmente, non sarà consentito affatto - solo i passeggeri. Tutti i bagagli saranno registrati per il volo, probabilmente da loro, e nel contempo subiranno un'indispensabile sanificazione in appositi "tunnel disinfettanti". Alcuni dei più zelanti sostenitori della sicurezza totale suggeriscono di rimuovere tutte le aree ricreative per i passeggeri dagli aeroporti per aumentarla, e persino di abbandonare le scale mobili, limitandosi solo alle scale. È chiaro che con un tale livello di servizio e un numero enorme di "simpatiche" procedure pre-volo, il processo di check-in rischia di essere ritardato di quattro o anche tutte e cinque le ore. E gli intervalli tra i voli diventeranno più lunghi: dopotutto, sia prima di riempire il rivestimento che dopo il suo atterraggio, ogni aeromobile sarà sottoposto a completa disinfezione. Tuttavia, questo è ben lungi dall'essere la fine delle prove dei passeggeri. In precedenza, le regole "draconiane" delle compagnie aeree mondiali in merito al permesso di portare il bagaglio a mano nella cabina della nave sembreranno a tutti noi il massimo della democrazia - la maggior parte degli esperti di sicurezza aerea insiste sul suo divieto totale. Alcuni (ad esempio, i funzionari della Commissione europea che sviluppano nuove regole per il trasporto aereo) sono pronti a consentire "il minimo assolutamente necessario", ma non di più.

"Pesce o pollo"? Dimenticalo! D'ora in poi, non sarà possibile rinfrescarsi in volo: gli amanti del cibo dovrebbero farlo in anticipo e per un uso futuro. Nel migliore dei casi, a bordo delle navi verranno serviti snack e bevande sigillati, e anche in questo caso non tutti i vettori lo hanno fatto. Alcuni stanno progettando di rinunciare a qualsiasi cibo nell'aria. Logica di ferro: “Perché sei venuto qui ?! Volare? Bene, quindi vola e mangerai a casa ... "Tuttavia, questa è un'altra cosa - nel recente pubblicato da Ryanair, che prevede di restituire fino al 1% delle sue navi in ​​cielo dal 40 luglio, le nuove regole di trasporto esplicita chiaramente un viaggio al bagno "solo con assistente di volo permesso". Ovviamente, sotto la sua scorta ... A proposito, verranno nutriti lì - ma solo quelli che pagano con una tessera di plastica. "Niente contanti!" - è probabile che questo principio diventi d'ora in poi comune a tutta l'aviazione civile. Bene, e infine - maschere. Senza di loro adesso - niente. Apparentemente, la stragrande maggioranza delle compagnie aeree e degli aeroporti che servono voli proibirà severamente di essere senza di loro sia nei terminal che a bordo degli aerei. Va bene, su qualche linea locale, dove il volo dura un'ora o due. Ma come sarà per chi viaggia tra i continenti? Negli Stati Uniti, tra l'altro, è già prevista un'ondata di "rivolte" tra i passeggeri a questo proposito. Sulla base di ciò, stanno già pensando a come ammorbidire il più possibile la "modalità maschera". Ad esempio, in American Airlines (AAL), un passeggero molto probabilmente non potrà salire a bordo con la faccia scoperta, ma in cabina il requisito non sarà più categorico. I rappresentanti sia di questa compagnia aerea, sia delle loro controparti degli Stati Uniti United (UAL) e JetBlue (JBLU), ammettono che gli assistenti di volo "per evitare il confronto con i clienti" raccomandano di indossare maschere "e non richiedono la loro presenza costante sul viso . Allo stesso tempo, le europee Air France e KLM hanno già annunciato "lo stretto obbligo del regime delle maschere". Stanno anche pensando di vestire gli equipaggi delle navi di linea con tute protettive. Hostess che sembrano astronauti! A quello che abbiamo vissuto ...

Di particolare rilevanza è la questione di quanto sorgerà l'osservanza di tutte le misure di sicurezza elencate, e, eventualmente, altre innovazioni simili, a cui potrebbero pensare le "menti curiose" dei burocrati europei. Completa riattrezzatura degli aeroporti, ancora all'ordine del giorno, che blocca i sedili centrali degli aerei, riducendone automaticamente la capacità di un terzo, tonnellate di antisettici, milioni di maschere e guanti protettivi ... Tutto ciò si tradurrà inevitabilmente in enormi costi che semplicemente non possono ma incide sul costo dei biglietti aerei! Le compagnie di trasporto, già sull'orlo del fallimento, o tecnicamente già oltrepassato questo limite, semplicemente non saranno in grado di operare in perdita. Sì, nel periodo iniziale, secondo gli esperti, i prezzi del petrolio, che sono scesi al di sotto di tutti i limiti immaginabili e, di conseguenza, ridurranno il costo del carburante per gli aerei, diventeranno un serio "aiuto" per l'aviazione civile, secondo gli esperti. Tuttavia, questo non durerà un secolo e il petrolio quasi "gratuito" non significa automaticamente lo stesso basso costo del carburante che se ne ricava. Molto probabilmente, nella fase iniziale di ripresa dei voli, quando l'obiettivo principale sarà quello di superare la paura dei potenziali passeggeri in questo modo di viaggiare, il costo dei biglietti sarà davvero basso. La stessa Ryanair, a quanto si sa, ha minacciato di prendere a bordo i primi temerari per una cifra nominale di 99 centesimi ... Tuttavia, alla fine, come ritengono gli analisti del settore aeronautico, si aspetta un aumento del costo del servizi - fino a un doppio livello.

Tuttavia, finora tutte queste sono solo previsioni. La stragrande maggioranza della flotta aerea civile di tutti i paesi continua a subire un'interruzione forzata causata dalla pandemia. Possiamo solo sperare che questo incubo finisca prima e potremo nuovamente sentire il tanto atteso “Allacciate le cinture di sicurezza!” Per librarci nel cielo, che per noi è ancora chiuso. Bene, e con le nuove regole, divieti e restrizioni, dovrai in qualche modo abituarti a ...
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 18 può 2020 10: 25
    -3
    Oh, non importa. Gli oligarchi russi, hanno scritto, stanno tutti aspettando il virus oltre la collina, e l'elite ha un inizio basso: devono portare i bambini alla JSA, spazzare le dacie in Francia, ispezionare gli hotel in Svizzera, andare in Israele per visitare i loro antenati e farli correre nelle boutique in Italia.
    Di cosa hanno bisogno un pollo sull'aereo? Al l'aumento del costo dei voli con uno stipendio a un milione è critico?

    Non me ne frega niente di tutto, i soldi non hanno odore e stanno per aprire i campionati di calcio ...
  2. Caro esperto di divani. 19 può 2020 00: 43
    +2
    ... Possiamo solo sperare che questo incubo finisca prima e potremo nuovamente ascoltare il tanto atteso "Allacciate le cinture di sicurezza!" ..

    E tutto questo finirà, nella migliore delle ipotesi, con una vaccinazione obbligatoria totale .. beh, se, ovviamente, questa è una comune malattia virale, e non un'arma.