Sull'orlo della crisi: i sauditi comprano grano russo avariato


L'Arabia Saudita ha ricevuto la prima spedizione di grano russo. La nave da carico secco con 60mila tonnellate di cereali ha lasciato il porto di Taman in aprile e tre settimane dopo è stata scaricata al terminal di Dammam nel Golfo Persico. Un'altra nave con un carico simile è già salpata per l'Arabia Saudita e presto consegnerà il secondo lotto del raccolto coltivato in Russia. La pubblicazione di settore "Agroexport" scrive di questo evento significativo.


Sfumature di esportazione di cereali russi


Come notano gli esperti in agricoltura, la scorsa estate gli agricoltori russi hanno avuto l'opportunità teorica di esportare grano locale in Arabia Saudita. Poi, ad agosto, al Rosselkhoznadzor è stato rilasciato un permesso ufficiale dall'agenzia statale per gli acquisti e il cibo KSA (SAGO).

Tuttavia, è solo ora che gli agricoltori nazionali sono stati in grado di esportare realmente i prodotti russi sul mercato della monarchia mediorientale, che non è privata dell'attenzione di altri fornitori. Il fatto è che SAGO ha ridotto i requisiti per il controllo dei cereali importati. In particolare, gli standard applicati durante il controllo dei prodotti forniti sono stati notevolmente allentati.

Quindi, la condizione obbligatoria di contenuto zero di grano danneggiato da un bug è stata annullata. I sauditi ora sono d'accordo sullo 0,5% di cereali avariati per tonnellata di carico. Secondo gli esperti, questo è un notevole rilassamento. È stato dopo questa decisione di Riyadh che le società nazionali hanno potuto partecipare alle gare d'appalto indette da SAGO.

La crisi attende i sauditi


La guerra del petrolio ha gravemente paralizzato i sauditi l'economia... Per la prima volta la crisi è stata annunciata ufficialmente, le tasse vengono aumentate e la monarchia prende in prestito anche dalle organizzazioni finanziarie internazionali.

Sullo sfondo di processi negativi, non è stato senza l'aiuto della Russia nel campo dell'agricoltura. Nonostante il fatto che quest'anno la quota di esportazione di grano sia già stata esaurita, le società nazionali continuano ancora ad adempiere ai loro obblighi derivanti dai contratti internazionali.

Il nostro Paese può ottenere un successo significativo in questa direzione. Il grande mercato di vendita, che è l'Arabia Saudita, rappresenta una seria sfida per i nostri produttori. Se ne hanno la possibilità, possono gestirla

- fiducioso Eduard Zernin, capo dell'Unione degli esportatori della Russia.

Le parole del funzionario sono confermate dalle statistiche. L'anno scorso, il commercio agricolo tra il nostro paese ei sauditi è ammontato a oltre mezzo miliardo di dollari. La quota principale è caduta su orzo (70%), olio di girasole, pollame e cioccolato.
  • Foto utilizzate: http://government.ru/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
8 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 18 può 2020 09: 52
    -2
    E allora cosa hanno scritto che abbiamo un embargo e che le consegne vengono effettuate solo in base ad accordi precedenti?
    O è stato ordinato in precedenza a buon mercato, o mentono sull'embargo.
    I soldi non odorano.

    A proposito, ora è chiaro perché il cioccolato è così costoso. Dai sauditi arriva ...
  2. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 18 può 2020 09: 59
    -6
    Le parole del funzionario sono confermate dalle statistiche. L'anno scorso, il commercio agricolo tra il nostro paese ei sauditi è ammontato a oltre mezzo miliardo di dollari. La quota principale è caduta su orzo (70%), olio di girasole, pollame e cioccolato.

    Si deve presumere che "l'orzo (70%), l'olio di girasole, la carne di pollame" provengano dalla Russia; e ... poi ... cioccolato ... - in Russia, o cosa ... - Ma la stessa Russia è stata a lungo un esportatore di cioccolato ...
  3. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 18 può 2020 20: 49
    +2
    Ebbene, un "uomo duro" mentalmente triste ha battuto esibizioni per diverse settimane, tipo "Punirò tutti severamente", e ora l'intero paese mangerà merda. Mi chiedo come si confronta il grano con una miscela di insetti con l'halal? Allah lo permette?
    1. Gennady raatin Офлайн Gennady raatin
      Gennady raatin (Gennady Ratin) 18 può 2020 22: 35
      0
      Sei ingenuo, compagno! Tuttavia, questo è scritto appositamente per persone comuni come te.
  4. Gennady raatin Офлайн Gennady raatin
    Gennady raatin (Gennady Ratin) 18 può 2020 22: 33
    +1
    Bugie! Il grano scadente non può essere prodotto nel nostro paese!
  5. Il commento è stato cancellato
  6. Wladimir molendor Офлайн Wladimir molendor
    Wladimir molendor (Wladimir Molendor) 19 può 2020 00: 06
    +4
    Se c'è un'opportunità di vendere qualcosa ai sauditi, oa qualcun altro, cereali o fertilizzanti minerali e altri beni adatti per la vendita, deve essere venduto. Solo a condizione che il paese abbia un reddito da questo.
  7. Cittadino Mashkov Офлайн Cittadino Mashkov
    Cittadino Mashkov (Sergѣi) 19 può 2020 02: 51
    +5
    Viziato - vendi. Buona qualità - solo per te!
  8. Petrovich_2 Офлайн Petrovich_2
    Petrovich_2 (Petrovich.) 19 può 2020 07: 47
    +1
    Lascia che i sauditi mollicci mangino merda