Imbarazzo libico con la "Shell": punizione per l'incapacità di utilizzare l'esperienza dell'URSS


La distruzione del sistema missilistico di difesa aerea Pantsir-S1 di fabbricazione russa, che apparteneva all'esercito nazionale libico al comando del feldmaresciallo Khalifa Haftar, e poi l'ancor più umiliante sequestro dello stesso complesso da parte delle forze filo-turche della I PNS, solo in uno stato assolutamente intatto, sono eventi, senza alcuna esagerazione, estremamente negativi.


Non parlerò degli "svantaggi" derivanti da quanto accaduto (sia puramente militare che di immagine) per le truppe di Haftar - questo è già stato fatto professionalmente dai miei colleghi. Suggerisco di riflettere meglio su quali spiacevoli conseguenze questi fallimenti dell'LNA possono portare al nostro Paese. E anche - sul perché sono diventati possibili e su quanto sia realistico evitare qualcosa del genere in futuro.

Voglio notare che intendo costruire tutti gli argomenti e le conclusioni da loro sulla ricca esperienza dell'uso delle forze e dei mezzi di difesa aerea sovietici in numerosi conflitti locali che hanno avuto luogo al di fuori dei suoi confini. In primo luogo, un tale confronto sarà il più corretto e, in secondo luogo, mentre prestavo servizio nelle forze di difesa aerea dell'URSS, ho avuto molte opportunità di comunicare con i veri veterani di queste guerre "sconosciute". Pertanto, ho un'idea del problema che rischio di sollevare, diciamo, in un volume un po' più grande di quello disponibile nelle fonti aperte e sui siti Internet.



Tecnica alla mano...


L'espressione alata di Arkady Dzyubin, brillantemente interpretata da Mark Bernes, dal film immortale "Two Soldiers" secondo cui "il dettaglio principale di ogni arma è la testa del suo proprietario" era molto popolare e rilevante nell'esercito sovietico. Così come l'altro, che ha detto che qualsiasi tecnica nelle mani di... diciamo che un incompetente si trasforma inevitabilmente in un pezzo di metallo. Cosa sto facendo? Inoltre, nell'effettuare la fornitura di sistemi di difesa aerea a vari Paesi amici, Mosca sembra aver proceduto proprio dai principi sopra esposti. E queste consegne erano altrettanto estese, sia nella loro quantità e gamma, sia nella geografia! Allo stesso tempo, lasciamo "fuori parentesi" i paesi dell'Organizzazione del Patto di Varsavia: sia la costruzione che il funzionamento dei sistemi di difesa aerea locali sono stati eseguiti sotto la stretta guida e il controllo vigile dei nostri specialisti abbastanza apertamente. Alleati dopotutto.

Era più difficile con i paesi della "democrazia popolare" e del "campo socialista", che non facevano parte della Direzione degli affari interni, ma avevano un disperato bisogno di assistenza militare da parte dell'URSS a causa del pericolo costantemente minaccioso che diventassero obiettivi di attacco da parte degli imperialisti e dei colonialisti. Allo stesso tempo, l'arma principale di coloro che hanno cercato di condurre la "lotta contro la diffusione del comunismo" e di "diffondere la democrazia" nel mondo, ma di fatto hanno compiuto aggressioni contro gli stati e i governi degli eserciti dell'Occidente e i suoi alleati locali che non gli piacevano, erano solo l'Air Force. La strategia, che consisteva nelle parole "bomba nell'età della pietra", è stata utilizzata da loro, a partire dalla prima, forse, tale avventura - la guerra in Corea, ed è stata costantemente utilizzata ulteriormente. Allo stesso tempo, che i piloti, che i veicoli da combattimento degli avversari di coloro che l'Unione Sovietica cercava di sostenere, erano, dobbiamo rendere loro omaggio, molto bravi.

Darò solo alcuni esempi documentati delle forniture sopra menzionate. L'elenco completo è così ampio che non si adatta alla struttura di un articolo e in questo caso non ne abbiamo bisogno. Quindi: il sistema di difesa aerea SA-75M "Dvina" è stato consegnato in Algeria alla fine degli anni '60 del secolo scorso e il sistema di difesa aerea C-125M "Pechora-M", nonché la loro modifica M1A nei primi anni '80. L'Angola ha ricevuto il sistema di difesa aerea C-75M3 "Volga" e il sistema di difesa aerea C-125M / C-125M1A "Pechora", principalmente negli anni '80. Il Vietnam è stato fornito con i sistemi di difesa aerea SA-75M delle modifiche Dvina e Volga, nonché, successivamente, i sistemi di difesa aerea C-125/C-125M / C-125M1A Pechora. Negli anni '70 e '80 sono state effettuate consegne di massa di entrambe le varie modifiche del sistema di difesa aerea S-75M e, successivamente, del sistema di difesa aerea C-125 in Libia e Siria. La geografia delle consegne di questi due complessi comprende anche Somalia, Sudan, Tanzania, Mozambico, Etiopia, Zambia, Yemen, Kampuchea, Laos, Iraq. Beh, certo, Cina, Cuba, Mongolia, Corea del Nord. Qualcuno potrebbe dire che in questo caso il paragone non è del tutto corretto: non è opportuno mettere "Pantsir" accanto a "Pechora", "Volga" e "Dvina". Qui sarebbe più appropriato confrontare, diciamo, con "Shilka". Mi permetto di dissentire. In primo luogo, "Pantsir S-1" è ancora un sistema missilistico cannone, non uno SPAAG. E in secondo luogo, anche "Shilki" è stato fornito in molti posti e ha combattuto abbastanza bene. Parleremo anche di loro. Torniamo, però, all'argomento principale. Soprattutto molti sistemi di difesa aerea sovietici furono forniti all'Egitto dall'Unione Sovietica. È proprio sulla base dell'esperienza molto istruttiva del loro uso in combattimento in questo paese che continueremo la nostra conversazione.

Vuoi fare qualcosa di buono...


Il primo vero battesimo del fuoco dei sistemi di difesa aerea sovietici fu la guerra del Vietnam. Il nostro S-75, e in seguito l'S-125, si è trasformato in un vero incubo per i Phantom e i B-52 americani. Durante il primo mese di lavoro in questo paese dei sistemi di difesa aerea sovietici, questi avvoltoi furono sopraffatti da più di cento. 60 divisioni S-75 sono state abbattute nel cielo vietnamita durante gli anni del conflitto, secondo varie fonti, da 2 a 1.5 mila veicoli da combattimento dell'aeronautica americana. No, i nostri militari non c'erano, ovviamente. Bene, o almeno, "non hanno preso parte direttamente alle ostilità". Fyodor Ilinykh, Boris Mozhaev, centinaia di altri lanciamissili sovietici che, secondo i ricordi di uno dei nobili gradi militari, "si sono dimostrati maestri del fuoco dei cecchini in Vietnam", che "hanno atterrato" almeno 25 "assi" americani con missili dal loro battaglione, sono tutti, ovviamente, personaggi completamente mitici, e imprese di riparazione per sistemi di difesa aerea e corsi di addestramento per missilisti vietnamiti eretti ad Hanoi da loro stessi ...

Tuttavia, dobbiamo rendere omaggio ai compagni vietnamiti: hanno studiato coscienziosamente e hanno ricevuto con successo la "scienza della vittoria" dai nostri istruttori. Ma con l'esercito arabo non è stato ottenuto nulla del genere (e, a quanto pare, non è possibile fino ad oggi). La storia delle guerre israelo-egiziane ne è la migliore conferma. La sconfitta perpetrata dalla difesa aerea egiziana dall'aviazione israeliana nel 1967 è semplicemente impossibile da descrivere come la più grande disgrazia. In effetti, è stato fatto in mille pezzi nelle prime 3 ore di raid aerei iniziati il ​​5 giugno 1967 e mirati a Egitto, Siria e Giordania. Dei quasi 300 veicoli da combattimento della flotta dell'Aeronautica araba, 203 egiziani e 70 siriani sono stati distrutti a terra. Ben due caccia egiziani furono abbattuti in aria... Con il resto dei componenti del sistema di difesa aerea, la situazione era anche peggiore.

Al momento dello scoppio delle ostilità, le forze armate della Repubblica araba d'Egitto non erano almeno inferiori all'IDF in equipaggiamento tecnico: l'Unione Sovietica ci ha provato. Il paese ha schierato 25 divisioni C-75, 90 radar di vario tipo. Attacchi aerei improvvisi hanno distrutto almeno un quarto dei sistemi di difesa aerea e circa la metà dei sistemi radar. È del tutto naturale che durante il periodo delle ostilità dal 5 all'11 giugno, i missilistici egiziani siano riusciti ad abbattere solo 9 aerei israeliani. Gli equipaggi dell'artiglieria antiaerea stavano facendo meglio: hanno distrutto 44 veicoli da combattimento nemici. Dopodiché, con il completo dominio dell'esercito israeliano nell'aria, iniziò la cosiddetta "guerra di logoramento". Durante l'Operazione Chordos, gli israeliani hanno iniziato a cancellare metodicamente l'Egitto dalla faccia della terra e il Cairo, rappresentato dal presidente Gamal Abdel Nasser, ha chiesto in lacrime una nuova assistenza militare. Questa volta in URSS hanno finalmente ricordato il principio: "Se vuoi fare bene qualcosa, fallo da solo!"

Nel 1970 fu lanciata l'operazione Kavkaz, durante la quale un gruppo operativo di truppe sovietiche di almeno 15 mila persone fu schierato in Egitto. Fondamentalmente, queste erano solo parti delle forze di difesa aerea: la 18a divisione missilistica antiaerea per scopi speciali, piloti di caccia, unità di guerra elettronica e di intelligence radio. Così hanno mostrato ai combattenti dell'IDF dove i gamberi vanno in letargo. I primi "Phantoms" e "Skyhawks" sono caduti dal cielo, non appena i nostri equipaggi S-125 sono apparsi sulle rive del Canale di Suez, e poi è andato. Diversi mesi di lavoro di combattimento dei soldati sovietici sono stati sufficienti a Tel Aviv per capire chiaramente che i tempi della pirateria aerea impunita erano finiti e hanno chiesto la pace. Per inciso, ci sono prove che i più recenti aerei da combattimento sovietici, il Su-17 e il MiG-25RB, sono stati "testati" in questo teatro di operazioni. I piloti arabi, ovviamente, non potevano avvicinarsi a loro.

Più o meno lo stesso è stato il caso in Siria, Angola e altri paesi, i cui cieli erano protetti dalla nostra difesa aerea. La questione è stata discussa proprio quando gli ufficiali sovietici erano ai pannelli di controllo del lancio, o, almeno, controllavano chiaramente e completamente le azioni dei calcoli locali. Il nemico fu abbattuto senza pietà con razzi, sparati dagli stessi Shilok, che furono più che usati con successo in tutti i suddetti conflitti militari. Solo gli aerei israeliani ne furono distrutti circa tre dozzine ... Fu allora che i sistemi di difesa aerea sovietici si guadagnarono una gloria così forte e formidabile che è viva fino ai giorni nostri. Allo stesso tempo, va notato che campioni lungi dall'essere i più recenti SAM sono stati esportati e, a maggior ragione, inviati a "punti caldi". Quando gli S-125 furono accettati nello stesso Egitto, i complessi S-200 erano in servizio in Unione Sovietica da tre anni e gli S-300 erano, come si suol dire, in arrivo (la loro produzione in serie iniziò nel 1975) ... E cosa vediamo oggi? Due "Pantsir-S" naufragati in Siria (entrambi con equipaggi locali), lo stesso complesso distrutto in Libia, e ora il sequestro del nostro sistema missilistico di difesa aerea da parte di militanti filo-turchi del PNS. Ma questa tecnica è considerata uno degli sviluppi più avanzati del complesso militare-industriale russo. Oggi, quando è in corso una lotta disperata senza regole per i mercati mondiali delle armi, abbiamo bisogno di una "pubblicità" così sfacciata?!

Per chi è in dubbio, lasciate che vi ricordi la dichiarazione fatta letteralmente il giorno prima dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump. In un briefing regolare, ha affermato della sua disponibilità "a semplificare significativamente la procedura per la vendita di armi americane", salvando i potenziali acquirenti da "lunghe formalità burocratiche" al fine di "strappare i clienti dal mercato russo delle armi". Di recente, una posizione simile è stata presa dalla Cina, che sta disperatamente irrompendo nei leader nella vendita di beni militari e, a questo proposito, criticando indiscriminatamente gli equipaggiamenti e le armi russe che le competono. Vale la pena "consegnare" a tali avversari informazioni aggiuntive "carte vincenti"? Oggi, tutti i media mondiali in modi diversi "inclinano" la situazione con le "Conchiglie" in Libia, imbavagliando con arguzia su questo. E anche se il veicolo da combattimento è arrivato ad Haftar dagli alleati dagli Emirati Arabi Uniti, anche se i nostri specialisti non erano lì, ma è russo!

Forse, in una situazione del genere, il nostro Paese dovrebbe comunque un po' riconsiderare politica di vendite delle armi più promettenti, soprattutto a coloro che, come dimostra la pratica, non possono garantire il loro funzionamento secondo le reali potenzialità di questa tecnologia? O, almeno, includere nei relativi contratti una clausola non negoziabile sull'intero ciclo di formazione dei futuri utenti da parte dei nostri specialisti, a spese degli acquirenti, ovviamente. Altrimenti, dovremo copiare completamente l'esperienza dell'URSS e inviare i nostri militari nelle zone di conflitti militari in modo che dimostrino personalmente che le battute non sono meno cattive con i sistemi di difesa aerea russi nelle mani giuste che con quelli sovietici.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
22 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 20 può 2020 09: 46
    -4
    - Che cos'è questo articolo? - L'autore sa di cosa sta scrivendo?
    - Le perdite di Israele in quell'operazione "Caucaso" erano semplicemente insignificanti e semplicemente incomparabili con le perdite degli arabi, degli egiziani e dei nostri militari ...

    E la segretezza dell'operazione non è stata rispettata. La ricognizione nemica conosceva perfettamente tutte le azioni delle nostre unità, la loro composizione e le missioni. Inoltre, gli americani e gli israeliani si burlavano apertamente dei nostri sforzi per mantenere la segretezza. Quindi, subito dopo essere entrato nel Mar Mediterraneo, un caccia americano basato su portaerei è apparso sul primissimo trasporto. Le "macchine agricole" non gli interessavano particolarmente. Era una "dimostrazione di conoscenza". La radio israeliana in russo nelle notizie ha costantemente riportato l'avanzamento dei trasporti sovietici con gli ultimi missili segreti ad Alessandria.

    Ed erano i nostri specialisti militari che semplicemente non avevano abbastanza professionalità e risolutezza nelle loro azioni ... - Abbiamo dovuto consegnare noi stessi attacchi preventivi ... negli aeroporti ebraici identificati ... - Cosa ci si aspettava - non è chiaro ...
    - E l'apoteosi del fiasco completo fu la battaglia aerea dei nostri "assi piloti" con l'aviazione israeliana il 30 luglio 1970 ... quando gli ebrei semplicemente abbatterono "i nostri assi" che erano arrivati ​​... come in un battaglia di allenamento...
    1. T. Henks Офлайн T. Henks
      T. Henks (Igor) 20 può 2020 18: 01
      -1
      Meraviglioso. Chi ha combattuto qualcosa? Gli attacchi preventivi sono fantastici. Per usare un eufemismo, per un'esibizione così amatoriale e non lontano dalla torre. Quante persone cattive si sono iscritte per questo?
      1. gorenina91 Офлайн gorenina91
        gorenina91 (Irina) 21 può 2020 15: 11
        -3
        T. Henks (Igor) Ieri, 18:01
        Meraviglioso. Chi ha combattuto qualcosa? Gli attacchi preventivi sono fantastici. Per usare un eufemismo, per un'esibizione così amatoriale e non lontano dalla torre. Quante persone cattive si sono iscritte per questo?

        - Eccolo, ecco finalmente "lui".... - Questo "momento della verità"... - E in cosa consiste???
        - E consiste nel fatto che, quello, che i russi ... come sempre dicevano: "Non puoi essere perdonato" ...
        Anche in questo caso non è chiaro ...? - Spiegherò ulteriormente ... - Cosa disse la loro leadership ebraica ai piloti israeliani quando si stava preparando questo "duello aereo" ??? - E hanno detto quanto segue: "Immergili (russi) con tutte le tue forze e il più possibile" ...
        - E cosa ha detto la nostra direzione ai nostri piloti ??? - E diceva: "Beh, non li uccidi (israeliani) molto", altrimenti è in qualche modo scomodo di fronte alla comunità mondiale ... - In qualche modo li spaventa lì - e questo è tutto "... quindi . .. come sempre ai russi viene affidato un "compito"... - dicono, "non puoi spaventarti ad uccidere"... - E poi... - come vuoi - e combattere... - Semmai , allora anche tu dovrai rispondere dovrai... - Così...
        - Ecco perché ci sono sempre più russi e muoiono ... - tutti cercano di "osservare le regole della decenza" ...

        - Quindi scrivi che, dicono, come è possibile - "infliggere attacchi preventivi" agli aeroporti israeliani ... - come si può fare ...
        - E gli israeliani hanno facilmente inflitto più colpi a tutti i nostri oggetti identificati ... - E nessuno di loro ha tremato ... - Tutto qui ... - Quindi un tale risultato ... - E non c'è uno speciale eroismo israeliano ... - Tutto è estremamente razionale e prudente ...
    2. akarfoxhound Офлайн akarfoxhound
      akarfoxhound 20 può 2020 23: 20
      -1
      È divertente quando un "professionista" degli affari militari in gonna scrive pomposamente di una "battaglia di addestramento". E pianificare attacchi preventivi sugli aeroporti "dalla cucina con le polpette" è generalmente un capolavoro! Ilyich non ha scritto di tua nonna nel governo? risata
  2. DimerVladimer Офлайн DimerVladimer
    DimerVladimer (Dmitry Vladimirovich) 20 può 2020 10: 00
    +3
    L'autore rivela l'argomento unilateralmente. Dimenticando di menzionare i "giorni neri":

    Operazione Rimon 20 - 30 luglio 1970 - una giornata nera nella storia dell'aviazione militare sovietica: durante la battaglia sul Canale di Suez, i piloti israeliani abbattono cinque MiG-21 sovietici pilotati dai capitani Syrkin, Kamenev, Zhuravlev, Yurchenko e Yakovlev (il 135th Fighter Il reggimento di aviazione aveva sede in Egitto: 40 caccia-intercettori MiG-21MF, 60 piloti sovietici, il comandante colonnello K. Korotyuk e il 35o squadrone di aviazione da combattimento separato (30 caccia MiG-21MF e MiG-21RF, 42 piloti sovietici, comandante colonnello Y. Nastenko).

    Operazione "Medvedka 19" (operazione del 1982 per sconfiggere le forze e le risorse di difesa aerea siriane dispiegate in Libano), 78-82 caccia SAR furono abbattuti, la maggior parte dei sistemi missilistici di difesa aerea furono distrutti: il fiasco dell'organizzazione e pianificazione della difesa aerea sul modello di le forze armate dell'URSS.
    1. Alexey Grigoryev Офлайн Alexey Grigoryev
      Alexey Grigoryev (Alexey Grigoriev) 20 può 2020 11: 05
      +3
      Tutto è molto più semplice, qualsiasi tecnica nelle mani di un arabo è un pezzo di ferro.
    2. T. Henks Офлайн T. Henks
      T. Henks (Igor) 20 può 2020 18: 18
      0
      A proposito di Medvedka. Esiste un'analisi professionale dei voli della difesa aerea siriana. Stanno facendo corsi di difesa aerea con noi. Non cercherò, chi è interessato - lo troveranno.
    3. Arkharov Офлайн Arkharov
      Arkharov (Grigory Arkharov) 20 può 2020 19: 16
      +2
      Fino ad ora, poche persone nel nostro paese sanno che uno dei motivi principali della perestrojka è stata la sconfitta che l'aviazione israeliana ha inflitto al sistema di difesa aerea siriano nella valle della Bekaa libanese il 9-10 giugno 1982. Il sistema era, ovviamente, al cento per cento sovietico, e all'epoca il più nuovo. Il disastro non poteva essere attribuito alla ordinaria incapacità degli arabi: anche gli israeliani ammisero che i siriani questa volta combatterono bene, inoltre, nelle cabine dei distrutti sistemi di difesa aerea, gli istruttori sovietici sedevano accanto ai siriani. È solo che il nemico ha combattuto in un modo nuovo, e noi - nel vecchio modo.

      Alexander Khramchikhin, vicedirettore dell'Istituto per l'analisi politica e militare.
      Articolo "Costruzioni militari in Russia", rivista Znamya 2005, ¹12
    4. alexey alexeyev Офлайн alexey alexeyev
      alexey alexeyev (alexey alekseev) 23 può 2020 11: 40
      +2
      Uno dei principali progettisti di sistemi di difesa aerea si è rivelato un traditore. Amer ha consegnato tonnellate di informazioni riservate. Mentre era scoperto, riuscì a diventare il direttore dell'istituto. Questo è l'intero successo dell'orso ... Il più grande tradimento. Dopodiché, ho dovuto cambiare il sistema di difesa aerea. QUALUNQUE COSA..
  3. Cyril Офлайн Cyril
    Cyril (Cyril) 20 può 2020 12: 09
    0
    Wow, che stile, che presentazione)) Come se leggessi di nuovo libri di analisi militare sovietica dalla biblioteca rurale)
    1. Caro esperto di divani. 20 può 2020 13: 19
      -1
      ... Wow, che stile, che tipo di presentazione)) Come se avessi letto di nuovo libri di analisi militare sovietica dalla biblioteca rurale) ..

      La tua esperienza di visita alle "biblioteche del villaggio" è visibile ad occhio nudo.)
      1. Cyril Офлайн Cyril
        Cyril (Cyril) 20 può 2020 16: 53
        0
        Cosa fare: nella mia infanzia, negli anni '90, non c'era Internet, ma c'era una grande biblioteca scolastica rurale e leggermente più piccola. Lì ho imparato a cercare informazioni e, cosa più importante, a separare fatti e idee utili da un mucchio di inutili gusci ideologici.

        Questa abilità mi è stata molto utile in futuro. Pertanto, è estremamente triste che tu non l'abbia mai imparato.
        1. Caro esperto di divani. 20 può 2020 17: 41
          -3
          ... Pertanto, è estremamente triste che tu non l'abbia mai imparato.

          ... ma cosa c'entro io con questo? Sei tu che stai attaccando le persone per qualche motivo. Cosa ti ha fatto di male l'autore per insultarlo? Puoi scrivere con più talento? Sì, la bandiera è nelle tue mani. Scrivi. Tutti possono esporre qui i propri lavori. Allo stesso tempo, non nelle (vostre) parole, ma nei fatti, e vedremo cosa hai imparato nella tua "scuola di villaggio". E poi in qualche modo tutto non ti convince.
          1. Cyril Офлайн Cyril
            Cyril (Cyril) 20 può 2020 18: 07
            +1
            Cosa ti ha fatto di male l'autore per farlo insultare?

            E qual è l'insulto? L'autore usa la retorica che era caratteristica della letteratura politico-militare sovietica. Ho appena notato questo fatto.

            Per inciso, non ho scritto da nessuna parte che l'autore non scriva con talento. Al contrario, la lingua è molto, molto buona. Ho appena notato che la retorica è simile a quella adottata in URSS.

            Sì, la bandiera è nelle tue mani. Scrivi. Tutti possono esporre qui i propri lavori.

            E qui hai ragione. Inoltre, in alcuni argomenti ho qualcosa da condividere.
            1. Il commento è stato cancellato
            2. Caro esperto di divani. 20 può 2020 19: 04
              -4
              ...E qui hai ragione. Inoltre, in alcuni argomenti ho qualcosa da condividere..

              - Va bene! Scrivi. Saremo felici di leggere e discutere del nuovo genio, e vediamo in generale cosa tireranno i tuoi "capolavori".
            3. Il commento è stato cancellato
              1. Il commento è stato cancellato
                1. Il commento è stato cancellato
                  1. Il commento è stato cancellato
    2. Amaro Офлайн Amaro
      Amaro (Gleb) 21 può 2020 00: 02
      +1
      ... di nuovo ho letto libri di analisi militare sovietica dalla biblioteca rurale ...

      Sul serio? Hai letto libri di analisi militare sovietica nella biblioteca rurale? Probabilmente, un orso con un cappello con paraorecchie e con una balalaika e una bambola nidificante al tavolo di fronte era seduto e sorseggiava vodka, e un reattore atomico era sospeso fuori dalla finestra, ecc. risata buono
      1. Cyril Офлайн Cyril
        Cyril (Cyril) 21 può 2020 00: 53
        -1
        Sul serio? Hai letto libri di analisi militare sovietica nella biblioteca rurale?

        È qualcosa di straordinario per te? È triste.
        1. Amaro Офлайн Amaro
          Amaro (Gleb) 21 può 2020 01: 15
          +1
          Dove altro si possono trovare vere e serie analisi politico-militari e altre specifiche "fiction", solo lì alle origini della vita, in campagna. risata
          Oppure, magari nella biblioteca della scuola.
          Pertanto, in Russia, le persone del banco di scuola sono radicate in modo tale da poter facilmente guidare non solo un carro armato o un Iskander, ma qualunque cosa vogliano. Almeno tutto il paese. Quindi Eltsin, a quanto pare, ha anche attuato la regola dello stato utilizzando i libri della stessa biblioteca rurale.
  4. Yuri Nemov Офлайн Yuri Nemov
    Yuri Nemov (Yuri Nemov) 21 può 2020 08: 18
    +1
    L'autore si contraddice. Dichiara che America e Cina stanno semplificando la procedura per la vendita di armi, mentre la Russia propone di complicare la formazione del personale, ecc. Per chi lavoriamo, autore? Il complesso militare-industriale americano?
  5. Serge Tixiy Офлайн Serge Tixiy
    Serge Tixiy (Serge Tixiy) 24 può 2020 11: 34
    +1
    L'autore non possiede l'argomento, né storico né moderno ..... Quindi, sciocchezze intellettuali, filippiche rivolte alle autorità "fino al" .....
  6. shinobi Офлайн shinobi
    shinobi (Yury) 26 può 2020 12: 47
    +1
    Bene, andiamo! Ha senso discutere se la guerra dei 6 giorni ha mostrato quali degli arabi sono guerrieri? In Siria la nostra supremazia aerea non è assicurata, i rifornimenti e gli istruttori di Assad sarebbero stati dimenticati e il Paese sarebbe stato comandato dagli americani. È più difficile dare loro qualcosa nelle loro mani.
  7. tempesta-2019 Офлайн tempesta-2019
    tempesta-2019 (tempesta-2019) 30 può 2020 18: 22
    +1
    La decisione più saggia sarebbe quella di concordare con Erdogan sullo schema, la Turchia smette di sostenere i militanti in Siria in cambio del sostegno russo in Libia ...