"Sempre pronto!": Che ruolo hanno avuto i pionieri nella storia dell'URSS


Il Giorno dei pionieri, che cade il 19 maggio, ha cessato da tempo di essere una festa nel nostro paese. Alcuni resti dell'organizzazione dei bambini un tempo più potente esistono ancora, ma questa, lo ammettiamo onestamente, è solo una pallida ombra del movimento di massa che, dalla metà alla fine degli anni '20 del XX secolo e fino al crollo dell'Unione Sovietica, ha abbracciato la sua generazione più giovane quasi senza eccezioni.


Nei tempi difficili della "perestrojka", la All-Union Pioneer Organization intitolata a V.I. Lenin fu generosamente sputato e rimproverato dai suoi organizzatori e seguaci posseduti. Oggi possiamo affermare con piena fiducia che il ruolo e il posto del pioniere sovietico nella storia del nostro Paese sono completamente sottovalutati e ingiustificatamente messi a tacere. Proviamo a correggere questa ingiustizia il più possibile nell'ambito di un articolo.

Comunista scout


È impossibile non menzionare che la sola menzione dell'organizzazione pioniera evoca nel pubblico liberale interno veri parossismi di odio e rabbia. Non aveva nessun favore con questi gentiluomini, forse un po 'meno dell'NKVD e del compagno Beria ... Avendo proclamato il pioniere una "macchina sovietica per ingannare e militarizzare i bambini", i nostri liberali hanno inventato così tante sciocchezze e favole su di lei che raccoglierli è ancora un lavoro. Pertanto, proveremo ad affrontare almeno alcune delle assurdità, e poi - come va. Prima di tutto, il governo sovietico è accusato di presumibilmente "rubato" l'idea di un "nobile movimento scout" ai suoi creatori, "ridipingendolo di rosso e riempiendolo di contenuto ideologico completamente inappropriato". Per ascoltare persone così intelligenti, i pionieri "copiarono" letteralmente tutto, dagli scout - dagli attributi e dal motto alla struttura organizzativa, e poi giurarono di aver inventato tutto loro. Assolutamente sciocchezze, ovviamente. Prima di tutto, nessuno ha mai nascosto il fatto che i primi passi verso la creazione di un'organizzazione pioniera, infatti, furono fatti dopo diversi rapporti di Nadezhda Krupskaya, che aveva il titolo "On Boy Scoutism". All'origine della creazione del pioniere sovietico c'era Innokenty Zhukov, non solo una figura di spicco nel movimento scout russo, ma in passato segretario della società scout russa. I bolscevichi semplicemente non hanno "reinventato la ruota", ma dopo aver guardato da vicino, hanno adottato l'esperienza del mondo più utilizzabile, naturalmente, modificandola a modo loro, in conformità con le esigenze urgenti e i piani per il futuro. Pertanto, persuadere i pionieri per avere esattamente la stessa cravatta e il motto "Sii pronto" - "Sempre pronto!", In quanto scout borghesi, è ridicolo quanto rimproverare l'Armata Rossa per "plagio" per il fatto che aveva uno stendardo sotto forma di un pannello rettangolare, e non una sorta di ottagono con scarabocchi ...

Ora - sull'ideologia e, a proposito, sul "militarismo". Se qualcuno non lo sa, allora il colonnello (e più tardi il tenente generale) delle forze armate reali britanniche, che si trovava alle origini del movimento scout su scala mondiale, per così dire, Robert Stephenson Smith Baden-Powell, senza sedersi sotto un melo, ha raggiunto la sua idea, e durante Guerra dei Boeri. Come comandante della fortezza di Mafeking assediata dai boeri, Sir Robert vi guidò sotto le braccia di tutti i maschi, compresi i ragazzi di 12-14 anni, dai quali creò un'unità di ricognizione abbastanza efficace. Da lì è iniziato tutto. Come, in termini moderni, un imperialista britannico, chi intendeva educare Baden-Powell nell'organizzazione da lui creata? Esatto, futuri conquistatori e "civilizzatori", "padroni bianchi" che dovevano mantenere e spingere i limiti dell '"impero in cui il sole non tramonta mai". Per la maggior parte ha prestato servizio nell'intelligence militare, un'organizzazione caratterizzata dalla massima praticità, al limite del cinismo, secondo la quale tutto il possibile viene utilizzato per svolgere il compito ... Bambini? Perché non i bambini? Pertanto, quando gli scout, contrapponendoli a "pionieri ideologizzati", cercano di scolpire una sorta di movimento sociale "bianco e soffice", preoccupato esclusivamente di migliorare la salute dei bambini e aggiungere varietà al loro tempo libero, personalmente lo trovo semplicemente ridicolo. E, a proposito, nell'impero russo, lo scouting ha cercato a lungo e con insistenza di farsi strada, ma si è imbattuto solo in una completa mancanza di comprensione di chi era al potere. Il sovrano Nicholas II ha voluto vedere "scuole di ordine e ginnastica" da bambini del paese e "squadre divertenti" adolescenti a unità militari. Un movimento di massa con una sorta di distacchi, giuramenti e rituali ha suscitato in lui un rifiuto e una paura latenti. Sarebbe meglio se prestassi attenzione ai socialdemocratici, malati ...

Vola con i falò!


Ma i bolscevichi, contrariamente all'incoronato ottuso che fu mandato nella pattumiera della storia, si resero subito conto che potevano esserci grandi benefici su scala nazionale. All'inizio degli anni '20, in generale, nulla era ancora deciso. Sì, le principali battaglie e battaglie della Guerra Civile si spensero, ma la guerra tra il vecchio e il nuovo era in realtà solo in pieno svolgimento. Il futuro della Terra dei Soviet e, come videro allora molti dei suoi leader, la rivoluzione proletaria mondiale batteva nei piccoli cuori di coloro che stavano appena entrando nella vita e che erano destinati, avendo fatto la loro scelta, a decidere il loro destino. Nello stesso villaggio spesso coesistevano gli ex "rossi" e "bianchi" e, cosa più importante, i poveri ei "kulak" che cominciavano a rimettersi in piedi sempre di più. I primi erano per il nuovo potere con tutta la loro anima, ma il secondo, cercando di capire come massacrare la terra, credeva che senza uno zar e un padrone, ovviamente, fosse buono, ma su "uguaglianza e fratellanza" questo stesso potere, forse, quello ... Basta troppo e poi dovrà "correggere" nel tempo - in accordo con la tua visione delle prospettive di vita. Nelle città, periodicamente gonfie per la fame e con difficoltà a ricostruire dopo i tempi duri della guerra, frotte di bambini senzatetto, generati da questi stessi tempi duri, si affrettavano per nulla nella loro eterna lotta per "prendere qualcosa da mangiare". Era un intero esercito! Chi potrebbe nascere da loro: scalzi, nudi, criminali, che per definizione sono nemici di qualsiasi stato? O i futuri costruttori del comunismo: creatori, cittadini, difensori della Patria? I problemi sono stati risolti, senza alcuna esagerazione, i più globali e, dobbiamo rendere omaggio al governo sovietico, li ha risolti brillantemente - e non da ultimo creando un'organizzazione pioniera.

In primo luogo, il pioniere sovietico prese il nome dall'antico combattente contro gli oppressori di Spartaco. Fu solo più tardi, dopo la morte di Vladimir Ilyich Lenin, le fu dato il suo nome, quindi fu assegnato un alto onore e non meno alta responsabilità. A proposito, nei primi anni dopo la morte di Stalin, ci furono compagni ingenui che si offrirono sinceramente di aggiungere al nome di Ilyich nel nome dell'Organizzazione pionieristica di tutte le federazioni anche la perpetuazione della memoria di Joseph Vissarionovich. Aha ... Questo è sotto Krusciov! Dopo il 1956, con il suo vile rapporto sul "culto della personalità", tali proposte "svanirono" all'istante. Il modo in cui è cambiata la componente ideologica del movimento pioniere può essere meglio giudicato dai cambiamenti nella solenne promessa apportati all'unirsi ai suoi ranghi. Fino alla fine degli anni '20, hanno giurato di "difendere fermamente la causa della classe operaia", il cui obiettivo, ovviamente, era "la liberazione dei lavoratori e dei contadini" non meno che su scala mondiale. Dopodiché, è molto difficile credere che il compagno Trotsky abbia avuto un ruolo serio nella creazione e nello sviluppo dei pionieri: i suoi sogni di una "rivoluzione mondiale" qui soffiano a un miglio di distanza. Ma poi "il proletariato di tutti i paesi" è scomparso da qualche parte, ma il primo posto è stato l'obbligo di "amare con fervore la loro Patria", oltre a "vivere, studiare e combattere" secondo i precetti di Lenin e del Partito comunista. Negli anni '30, una delle principali responsabilità di tutti i membri dell'organizzazione pioniera era prepararsi per la difesa dell'URSS nell'inevitabile guerra imminente. L'intero paese si stava preparando per questo, senza risparmiare sforzi, ei ragazzi e le ragazze, che indossavano orgogliosamente cravatte rosse, erano in prima linea. Ci vorranno parecchi anni e occuperanno la prima linea della Grande Guerra Patriottica ...

Erano pronti


Il ruolo colossale della All-Union Pioneer Organization nell'ottenere la Grande Vittoria, purtroppo, non è mai stato rivelato nemmeno nella più che favorevole storiografia sovietica. Sullo stendardo dei pionieri c'erano due più alti riconoscimenti del paese: l'Ordine di Lenin, ma non ce n'erano in combattimento. Ma invano. Tutti i bambini sovietici sapevano degli eroi pionieri, giovani soldati della Grande Guerra Patriottica. In effetti, il titolo di Eroe dell'Unione Sovietica è stato assegnato a quattro membri della All-Union Pioneer Organization: Leonid Golikov, Marat Kazei, Valentin Kotik e Zinaida Portnova. Tutto - postumo ... Tuttavia, il numero di bambini e adolescenti, entrambi meritevoli di ordini e medaglie militari, e rimasti sconosciuti e disinteressatamente devoti alla loro patria dai suoi difensori, è incommensurabilmente maggiore. Secondo alcuni rapporti, solo i "figli del reggimento" dell'Armata Rossa e i "giovani marinai" erano fino a mezzo milione! Tuttavia, non importa quanto più pionieri si siano alzati per combattere gli invasori fascisti tedeschi nei territori occupati nelle fila dei distaccamenti sotterranei e partigiani. Tutti e quattro gli eroi dell'Unione Sovietica provengono da questa gloriosa coorte. È successo così che sono stati i bambini e gli adolescenti a rivelarsi uno dei combattenti più implacabili e senza paura contro gli invasori. E questo è un motivo per dare la massima valutazione al lavoro educativo che è stato svolto nelle sue file per quasi due decenni dal momento della creazione dell'organizzazione pioniera fino all'inizio della Grande Guerra Patriottica. I pionieri sono riusciti a raccogliere milioni di veri giovani patrioti, entrambi che hanno combattuto il nemico con le armi in mano e hanno forgiato la Vittoria alle spalle, alle macchine utensili delle fabbriche, nelle fattorie collettive e negli ospedali. Fu questo patriottismo che si rivelò essere il "forte segreto militare" del paese sovietico, su cui scrisse l'idolo di tutti i pionieri, Arkady Gaidar. Fu su di lui che la blitzkrieg nazista si schiantò, le orde nemiche si ruppero i denti.

Tuttavia, ridurre tutto solo alla partecipazione personale alle battaglie della Grande Guerra Patriottica di giovani combattenti sarebbe anche fondamentalmente sbagliato. Fu l'organizzazione pioniera che divenne il "punto di partenza" di quell'istruzione e addestramento militare generale, che in misura enorme successivamente condizionò la capacità dell'Armata Rossa di compensare rapidamente le tragiche perdite del periodo iniziale della guerra e ripristinare la sua capacità di combattimento. Alcuni dei nostri "storici" con danno cerebrale liberoide (o cosa hanno invece di esso?) Amano parlare del tema dei "ragazzi completamente inesperti" che sono stati "spietatamente scagliati contro i soldati incalliti della Wehrmacht". Ma il nocciolo della questione è che nel 1941 non c'erano praticamente ragazzi e ragazze "non addestrati" in età militare nell'URSS! E grazie per questo va detto, tra l'altro, all'organizzazione pioniera, la questione d'onore per ogni membro di cui negli anni '30 era "avere tre distintivi": tiratore Voroshilov, TRP (pronto per lavoro e difesa) e "pronto per difesa sanitaria". Il livello di addestramento militare e fisico iniziale nell'URSS prebellico era il più alto. E non meno alto era il livello di coscienza, grazie al quale quelli che al momento sono considerati bambini sciocchi, ai quali non ci si può fidare di nulla, hanno fatto conchiglie, hanno svolto altri lavori incredibilmente responsabili e difficili. Pensa che durante gli anni della guerra l'assistenza dei pionieri al fronte si limitasse ai concerti negli ospedali, all'invio di lettere e pacchi al fronte ai soldati e alla raccolta di rottami metallici? Sì, i tredicenni hanno lavorato duramente per il disboscamento, la costruzione di ferrovie, l'aratura da soli! E nessuno, credimi, nessuno li ha costretti a farlo! È solo che, allevati dai pionieri sovietici, l'Unione Sovietica, queste ragazze e questi ragazzi non potevano fare altrimenti, non pensavano a se stessi al di fuori di quella guerra, al di fuori del comune destino del popolo. Il motto è "Sempre pronto!" si sono rivelate parole vuote per nulla pretenziose: quando i problemi sono caduti sulla loro terra natale, si sono rivelati davvero pronti a tutto.

Oggi si ricorda poco del pioniere. Ahimè, è cresciuta più di una generazione, che sono riusciti a ficcare in testa con la menzogna di essere stati costretti a indossare una cravatta rossa quasi "con la forza", che in ottobre i pionieri ei membri di Komsomol erano quasi "spinti". L '"intellighenzia", ​​signori e signore, che affermano di avere il diritto di giudicare e condannare tutto ciò che vogliono, parlano mestamente di "sopprimere la personalità dei bambini", "imporre il totalitarismo" e simili, che non hanno assolutamente nulla a che fare con la realtà. E poche persone osano porre loro la domanda più semplice: "Allora cosa c'era esattamente di sbagliato nel pioniere?" Palazzi lussuosi e case d'arte per bambini? La totale assenza nell'Unione Sovietica non solo di bambini senza casa, ma semplicemente di bambini inattivi che non sanno cosa fare di se stessi? Zero tossicodipendenza infantile e adolescenziale e alcolismo, praticamente zero criminalità tra adolescenti e bambini ?! Cosa c'era di sbagliato nei campi dei pionieri, in cui i figli di tutti (nota - tutti senza eccezioni) i cittadini potevano riposare e recuperare gratuitamente o per denaro puramente simbolico? Circoli creativi e sezioni sportive, disponibili, ancora una volta per tutti e gratuitamente?

Permettetemi di suggerire a coloro che oggi odiano la nostra infanzia di pioniere odiano gli ideali di amore per la Patria, l'ammirazione per le sue vittorie e le realizzazioni, che ci sono state instillate proprio in questi meravigliosi anni. L'organizzazione pioniera è inaccettabile per loro, come ogni altra cosa che ha davvero funzionato per rafforzare e far prosperare il nostro paese. Inoltre, in larga misura funziona anche fino ad oggi! Educazione alla disciplina, alla decenza, all'onestà, ai principi dell'amicizia e dell'assistenza reciproca e, soprattutto, al patriottismo, ecco cosa dava a tutti coloro che un tempo facevano parte delle sue fila. E non importa quanti anni siano passati, non lo dimenticheremo mai.
  • Autore:
  • Foto utilizzate: archivio RIA Novosti / Solovjev / wikipedia.org / CC-BY-SA 3.0
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
12 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. radicale Офлайн radicale
    radicale 23 può 2020 11: 18
    +1
    Rispetto all'autore! buono hi
  2. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) 23 può 2020 14: 31
    +3
    Ora i nostri figli, i nostri giovani sono in balia del dollaro americano, delle "bevande energetiche", di tutti i tipi di "ruote" e spezie, di fantasiosi smartphone e iPhone e di altri valori occidentali. Non sono interessati né alla famiglia, né allo studio, né a cosa accadrà loro dopo, dicono, i loro genitori li daranno da mangiare e vivono solo una vita su Internet, giorno e notte con "tanchiki", o in "Dom-2", e lì decidono i loro problemi, che poi portano problemi ai loro genitori, e che tipo ... Sì, hanno buttato fuori dalla nostra vita il movimento dei pionieri: campi di pionieri, tutti i tipi di gruppi di hobby, escursioni, falò e invece dell'istruzione patriottica dei bambini, hanno lasciato solo scantinati, solai e gateway.
  3. Oleg Ramover Офлайн Oleg Ramover
    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 23 può 2020 16: 34
    -2
    La compagna Necropny, come sempre, brucia con il napalm.
    All'inizio dice che questo è un mito secondo cui l'organizzazione dei pionieri è stata creata a somiglianza di uno scout ed è militarizzata, quindi racconta cosa hanno adottato i pionieri dagli scout e come hanno preparato i futuri combattenti. E sì, non solo Trotsky, ma anche Lenin sognava una rivoluzione mondiale. E per quanto riguarda l'educazione delle qualità morali, vale la pena ricordare che praticamente tutti coloro al potere negli ultimi quarant'anni sono stati non solo pionieri, ma anche membri e comunisti del Komsomol. E tra coloro che derbanizzarono la patria sovietica o furono banditi negli anni '90, quasi tutti passarono attraverso l'organizzazione pioniera. I campi per bambini sono indubbiamente buoni, ma sciacquare il cervello dei bambini, soprattutto quando i gargarismi stessi non ci credono, è un male.
  4. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 23 può 2020 18: 46
    +3
    "Sempre pronto!": Che ruolo hanno avuto i pionieri nella storia dell'URSS

    - Tutti (moltissimi), per qualche motivo, iniziano subito a parlare di ideologia, ecc.
    - E il pioniere prima di tutto è stato ... - questa è un'assistenza sanitaria universale e di altissima qualità per i bambini; benessere universale dei bambini; generale diverso, disponibile per tutti i bambini ... - vari ambienti ... - fotografico, sportivo, danza, teatro, corale, aeromodellismo, automobile, ecc. eccetera...
    - E tutto questo era gratis ... - E i bambini negli scantinati non avevano odore di colla; non si è impegnato nella prostituzione minorile e non si è allontanato in bande criminali molto pericolose, pronte ad attaccare, rapinare (o addirittura uccidere) un passante ubriaco) ... - E nessuno di questi ragazzi e non ha insultato o picchiato i propri insegnanti, come oggi - era persino incomprensibile alla mente ... - E oggi tutto questo "infantile" sbalordisce tanto che già si pensa a come "abbassare" l'età della responsabilità penale dei bambini per i crimini commessi ... - Ecco fatto ..
    1. San Valentino Офлайн San Valentino
      San Valentino (Valentin) 23 può 2020 19: 11
      0
      Ti ho dato un vantaggio, ora vedremo quante persone ti negheranno per la tua decente dichiarazione, anche se potrebbero dire che questo "non è nello spirito dei tempi"
  5. Amaro Офлайн Amaro
    Amaro (Gleb) 23 può 2020 22: 42
    +1
    che ruolo ha giocato il pioniere nella storia dell'URSS?

    Rispetto per l'autore. Coloro che non lo sapevano ora hanno una piccola panoramica di quanto male vivevano i bambini nell'Unione.
    Un triplice saluto speciale per i pionieri degli anni '60.
    Senza di loro, la Russia di oggi non avrebbe potuto avere luogo, e sarebbe rimasta a vegetare nella prigione delle nazioni. Questo è un ruolo così triste.

    che odia la nostra infanzia da pioniere oggi

    Indovina da tre volte, chi sono?
    1. Cittadino Mashkov Офлайн Cittadino Mashkov
      Cittadino Mashkov (Sergѣi) 26 può 2020 05: 03
      +2
      Non ti ho capito? Senza di loro - senza chi? senza Chubais, Gaidars, Grefs e tutti i tipi di nabiulins?
      1. Amaro Офлайн Amaro
        Amaro (Gleb) 26 può 2020 19: 45
        +1
        Ebbene, se sono stati pionieri negli anni '60, forse lo sono.
        Dopotutto, non sono soli, hanno ciascuno un'intera squadra degli stessi amici e tutti insieme estraggono marmellata dal barile con i biscotti.
        1. Cittadino Mashkov Офлайн Cittadino Mashkov
          Cittadino Mashkov (Sergѣi) 26 può 2020 23: 49
          +2
          Adesso capisci. Hai un tale sarcasmo.
  6. Nikolay Malyugin Офлайн Nikolay Malyugin
    Nikolay Malyugin (Nikolay Malyugin) 24 può 2020 06: 47
    +4
    Come sai, per far crescere un'erbaccia non è necessario alcun lavoro. Sono stati questi pionieri degli anni '20 a difendere il nostro paese nel 1941-1945. Non serve molto. Ricorda solo con una parola gentile questo nobile movimento.
  7. Cittadino Mashkov Офлайн Cittadino Mashkov
    Cittadino Mashkov (Sergѣi) 26 può 2020 05: 01
    +3
    I pionieri e il Komsomol hanno svolto un ruolo molto importante, preparando la loro sostituzione per l'inizio degli anni '90, che sono ancora alla guida dello stato.
  8. Nikolay Malyugin Офлайн Nikolay Malyugin
    Nikolay Malyugin (Nikolay Malyugin) 29 può 2020 07: 58
    +1
    Te lo dico subito. Non partecipavo attivamente al movimento dei pionieri. Ogni giorno stiravo una cravatta fatta da un fiocco pioniere con un ferro da stiro. Ma ho letto molto sugli eroi pionieri. Eravamo tutti amici. E se è così, allora non potremmo permettere a nessuno di essere offeso. Ora i genitori interferiscono nelle liti dei bambini. Abbiamo deciso tutto da soli. Secondo me questa è la cosa più importante.