Diga del conflitto etiope: eserciti egiziani e sudanesi in piena allerta


L'Etiopia continua a costruire la centrale idroelettrica An-Nahda (Revival) sul fiume Nilo Azzurro, che causa grande preoccupazione, indignazione e talvolta irritazione in Sudan ed Egitto, che dipendono direttamente dal flusso di questo corso d'acqua. Secondo fonti arabe e africane, gli eserciti di questi tre stati sono già in piena allerta, poiché i negoziati si sono conclusi invano.


Va notato che l'Etiopia, con una popolazione di 110 milioni di abitanti, ha un disperato bisogno di elettricità e la struttura idrotecnica in costruzione dovrebbe correggere parzialmente la situazione attuale. Tuttavia, questa diga potrebbe provocare una vera guerra tra Egitto e Sudan contro l'Etiopia. È già diventata una diga di discordia. Il Cairo e Khartoum sostengono che la costruzione della diga ridurrà la quantità di acqua (poca profondità) nel corso inferiore del Nilo.

Il ministro degli Esteri etiope Guido Andargacheu ha affermato che il suo Paese "non vede ostacoli all'inizio della diga". E il capo del governo etiope, Abiy Ahmed, ha proposto di iniziare "il riempimento della prima fase", che consentirà di raccogliere fino a 18,4 miliardi di metri cubi. m di acqua nel bacino della diga per due anni.

Il volume totale del serbatoio sarà di 74 miliardi di metri cubi. m, quindi, nell'arido e deserto Egitto e Sudan, temono giustamente che il loro approvvigionamento idrico si deteriorerà bruscamente. La mancanza d'acqua può anche portare a siccità, cattivi raccolti, rovina e fame. L'Egitto ospita 100 milioni di persone e il Sudan (da non confondere con la Repubblica del Sud Sudan) ha più di 40 milioni di persone.


Il Cairo e Khartoum hanno già riferito che Addis Abeba "gioca con il fuoco". E se l'esercito del Sudan, dopo molti anni di guerre con il Ciad e la divisione del paese in due parti, non rappresenta una grande minaccia per l'Etiopia, allora l'esercito dell'Egitto è senza dubbio uno dei più potenti del continente africano e è una forza formidabile.

Inoltre, altri paesi arabi, dove sono ben consapevoli del prezzo dell'acqua dolce, possono schierarsi dalla parte dell'Egitto e del Sudan. Non va inoltre dimenticato che un numero significativo di etiopi lavora in Arabia Saudita e negli Emirati Arabi Uniti e potrebbe perdere il lavoro. È difficile prevedere come finirà questa crisi, ma seguiremo con interesse lo sviluppo degli eventi.
  • Foto utilizzate: https://www.amc.af.mil/
15 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
    Nablyudatel2014 23 può 2020 11: 38
    -2
    Diga del conflitto etiope: eserciti egiziani e sudanesi in piena allerta

    È ora di andare in cucina per uno spuntino! risata È divertente guardare la battaglia dei titani. Il nostro complesso militare-industriale indovinerà per raccogliere fondi su questo massacro?

    l'esercito egiziano è senza dubbio uno dei più potenti del continente africano ed è una forza formidabile.

    Certo che lo fa. sì Di chi siamo preoccupati? Qualche idea su questo? Ebbene, è chiaro che l'Egitto è caro al cuore dell'uomo russo della strada come resort. Ma ancora? Personalmente, sono per gli egiziani. Gli etiopi sono più neri. E così via. risata
    1. Arkharov Офлайн Arkharov
      Arkharov (Grigory Arkharov) 23 può 2020 14: 43
      -1
      Gli etiopi dovrebbero essere più vicini a noi: Pushkin, ecc. E gli egiziani sono una specie di bespontovye, il paese è grande e non una sola guerra nel prevedibile passato ha davvero vinto. Penso che gli etiopi stiano picchiando di più.
      1. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
        Nablyudatel2014 23 può 2020 14: 51
        -1
        Citazione: Arkharov
        Gli etiopi dovrebbero essere più vicini a noi: Pushkin, ecc. E gli egiziani sono una specie di bespontovye, il paese è grande e non hanno davvero vinto una sola guerra nel prevedibile passato. Penso che gli etiopi stiano picchiando di più.

        risata COME. Pushkin supera davvero non quell'Africa ... sì Ma gli etiopi sono in qualche modo molto neri. Gli egiziani sono in qualche modo più Nashin, o qualcosa del genere. Anche se chi lo sa. Ci AU. Ci sono resort. sentire risata
        1. Arkharov Офлайн Arkharov
          Arkharov (Grigory Arkharov) 23 può 2020 14: 58
          -1
          Non abbiamo tempo per i resort adesso. E Pushkin è "il nostro tutto", come sai. Ma hanno avuto un imperatore abbastanza di recente, fino al 1975, e gli egiziani si erano dimenticati dei faraoni per 2500 anni. Ebbene, e "il gusto e il colore, non c'è compagno", come sai (un vecchio proverbio russo).
          1. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
            Nablyudatel2014 23 può 2020 15: 06
            -2
            Citazione: Arkharov
            Non abbiamo tempo per i resort adesso. E Pushkin è "il nostro tutto", come sai. Ma hanno avuto un imperatore abbastanza di recente, fino al 1975, e gli egiziani si erano dimenticati dei faraoni per 2500 anni. Bene, e "il gusto e il colore, nessun amico", come sai (un vecchio proverbio russo).

            Ebbene, questo è improbabile. Sembra che i russi siano pronti a riposare, qualunque cosa accada. E per i resort nei luoghi estremi dell'umanità namba wan. Ora, se l'annegamento per gli etiopi in qualche modo non è molto buono. risata hi
      2. Natan Bruk Офлайн Natan Bruk
        Natan Bruk (Natan Bruk) 23 può 2020 19: 44
        -2
        E qui il fatto è che gli etiopi non sono arabi. Anche se non sono razzista e sono contrario agli arabi come popolo, non ho nulla, ma questi sono popoli diversi e mentalità diversa. Qui, sul Promesso, ogni giorno contatto sia quelli che gli altri. In caso di conflitto, preferirei anche scommettere sugli etiopi. Il numero di armi non è la cosa più importante.
        1. Arkharov Офлайн Arkharov
          Arkharov (Grigory Arkharov) 24 può 2020 09: 32
          -1
          Assolutamente giusto. E in generale, ci sono molti cristiani tra gli etiopi, ci sono ebrei. Esiste la libertà di religione come stipulato nella Costituzione etiope. L'Etiopia non ha una religione di stato e l'istituzione di partiti politici per motivi religiosi è vietata.
  2. 123 Офлайн 123
    123 (123) 23 può 2020 11: 46
    +3
    Il problema delle dighe è piuttosto grave. Se blocchi il Nilo, non ci sarà l'Egitto.
    Devi essere in grado di negoziare. I mongoli, ad esempio, stavano anche per costruire una diga, ma il problema è che il Selenga sfocia nel lago Baikal. Questo è un disastro per il lago. Naturalmente, l '"Occidente" ha subito trovato denaro per un "buon fine" e ha iniziato a parlare di indipendenza energetica dalla "stazione di servizio".
    Abbiamo trovato una via d'uscita, ci sarà un nuovo gasdotto che attraverserà il territorio della Mongolia, invece di una centrale idroelettrica apparirà una centrale termica.
    C'è una facile via d'uscita anche per l'Africa. I cittadini arabi vengono espulsi e Rosatom costruisce centrali nucleari per gli etiopi per questi soldi. Di conseguenza, tutti sono felici. Gli etiopi smettono di accendere le torce, i coccodrilli del Nilo non hanno bisogno di riqualificarsi in lucertole, gli egiziani possono ancora coltivare datteri, non spine di cammello.
    Non è affatto difficile pensarci, ma non si sa quanto i vicini siano interessati a preservare la pace nella regione.
    1. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
      Nablyudatel2014 23 può 2020 11: 57
      -2
      Il problema delle dighe è piuttosto grave. Se blocchi il Nilo, non ci sarà l'Egitto.

      sì Sì. È vero, Neil dovrà essere reindirizzato da qualche parte. E questi etiopi non hanno fondi sufficienti per questo evento.

      Devi essere in grado di negoziare. I mongoli, ad esempio, stavano anche per costruire una diga, ma il problema è che il Selenga sfocia nel lago Baikal. Questo è un disastro per il lago. Naturalmente, l '"Occidente" ha subito trovato denaro per un "buon fine" e ha iniziato a parlare di indipendenza energetica dalla "stazione di servizio".

      Certo che lo fai. Grazie a Dio che Baikal è lontano dal Nilo. risata E poi già alla menzione della "stazione di servizio" la pelle d'oca. risata hi bevande
    2. Natan Bruk Офлайн Natan Bruk
      Natan Bruk (Natan Bruk) 23 può 2020 20: 10
      -1
      Perché gli arabi dovrebbero rinunciare agli etiopi? In modo che non costruiscano una diga? Qui siamo direttamente overcloccati. In Oriente c'è una diversa filosofia di vita.
      1. 123 Офлайн 123
        123 (123) 24 può 2020 15: 04
        +3
        Perché gli arabi avrebbero dovuto rinunciare agli etiopi? In modo che non costruiscano una diga?

        Ebbene, se sono più soddisfatti della guerra nel vicinato, potrebbero non piegarsi.

        Qui siamo direttamente overcloccati. In Oriente c'è una diversa filosofia di vita.

        Questa è la filosofia della morte. L'avidità non porta a un castoro. Forse è per questo che sei costantemente in guerra con la tua filosofia?
        1. Natan Bruk Офлайн Natan Bruk
          Natan Bruk (Natan Bruk) 24 può 2020 21: 53
          -2
          La nostra filosofia è completamente diversa. Di tanto in tanto siamo in guerra, perché non abbiamo altra scelta, dobbiamo raffreddare alcune teste calde, ma allo stesso tempo abbiamo sempre offerto la pace. Ed è sceso a molti. Dei 4 vicini con Egitto e Giordania, il mondo - relazioni diplomatiche, commercio, turismo, monarchie del Golfo - sta aumentando i contatti e si avvicina a relazioni diplomatiche a pieno titolo. Nemici veri e propri: la Siria, punita per la sua aggressione (e le sono state offerte concessioni territoriali in cambio di pace, anche se i vinti dovrebbero chiedere la pace, ma hanno rifiutato) e il Libano, che è completamente nelle mani dei terroristi di Hezbollah, che ha un parallelo esercito e terrorizza tutti coloro che non sono d'accordo con l'ordine da esso imposto. I cristiani, ad esempio, se ne sono quasi andati. Ma una volta c'era metà della popolazione. E non c'è dubbio che l'Oriente preferirà la guerra alla stessa "cacciata" per il suo vicino, soprattutto non per un arabo. Bene, ci sono altri concetti.
          1. 123 Офлайн 123
            123 (123) 24 può 2020 22: 28
            +2
            La nostra filosofia è completamente diversa. Di tanto in tanto litighiamo perché non abbiamo altra scelta

            C'è sempre una scelta.

            alcune teste calde devono essere raffreddate, ma la pace è sempre stata offerta. Ed è sceso a molti.

            Primo, sotto si, Intendevo il Medio Oriente. In secondo luogo, se offri delle condizioni e queste vengono rifiutate continuamente, a quanto pare, non sono accettabili. Forse vale la pena analizzare la situazione, trovare la causa principale e cercare di raggiungere un compromesso?

            Nemici veri e propri - Siria, punita per la sua aggressione (e le sono state offerte concessioni territoriali in cambio di pace, anche se gli sconfitti avrebbero dovuto chiedere la pace, ma hanno rifiutato)

            È passato molto tempo da allora, hai provato a recuperare di più?

            Il Libano, completamente nelle mani dei terroristi di Hezbollah, che ha un esercito parallelo e terrorizza chiunque non sia d'accordo con l'ordine che impone. I cristiani, ad esempio, se ne sono quasi andati. Ma una volta c'era metà della popolazione.

            La guerra civile è sempre sangue; di regola, salgono al potere coloro che non hanno paura di versarlo, e spesso si trovano a dover affrontare anche una minaccia esterna. Forse non avresti dovuto arrampicarti lì dall'estero? Per quanto riguarda la popolazione demografica, ad essere onesti, non ricordo la proporzione. Da un libro letto nel periodo sovietico, per qualche motivo, una percentuale di circa il 25% dei cristiani è stata depositata nella mia memoria. A quanto pare mi sbaglio.

            E non c'è dubbio che l'Oriente preferirà la guerra alla stessa "cacciata" per il suo vicino, soprattutto non per un arabo. Bene, ci sono altri concetti.

            Per qualche ragione, non ho dubbi al riguardo.
  3. Barmaley_2 Офлайн Barmaley_2
    Barmaley_2 (Barmale) 24 può 2020 01: 19
    -1
    Dagli egiziani, tali guerrieri ... Pertanto, gli etiopi non si preoccupano di tutto.
  4. Il commento è stato cancellato
  5. Caro esperto di divani. 24 può 2020 16: 51
    +3
    .. E il capo del governo etiope, Abiy Ahmed, ha suggerito di iniziare a "riempire la prima fase", che consentirà di raccogliere fino a 18,4 miliardi di metri cubi. m di acqua nel bacino della diga per due anni.

    Il volume totale del serbatoio sarà di 74 miliardi di metri cubi. m.

    Non si tratta di chi è più forte di chi. C'è di più - chi ha ragione.
    Nel marzo 2015 Etiopia, Egitto e Sudan hanno stipulato un accordo su questa diga, la cui condizione principale era il tasso di riempimento del bacino entro 10 anni. A giudicare dalle cifre di cui sopra, il termine potrebbe rivelarsi molto più breve, il che influenzerà la creazione di una carenza d'acqua per l'Egitto e l'Etiopia che si trovano al di sotto e, soprattutto, viola l'accordo. Questa è l'essenza del conflitto. A quanto pare, la destra è dalla parte dell'Egitto e del Sudan. Il resto sono emozioni.