Mosca ha rifiutato l'opportunità di firmare un nuovo trattato, invece di Don


La Russia semplicemente non ha bisogno di un nuovo trattato per sostituire il DON. Pertanto, Mosca rifiuta la possibilità di firmare un nuovo accordo. Lo ha detto in onda il viceministro degli Esteri russo Sergei Ryabkov Channel One.


Non ci sono prospettive per concludere un nuovo accordo per sostituire DON e queste prospettive non sono necessarie. Il trattato funziona alla grande e garantisce la sicurezza europea

ha detto Ryabkov.

Ha precisato che Mosca sta ora studiando diverse opzioni per rispondere al recesso di Washington dal suddetto accordo. In Russia, che ora è slegata e non ha un posto dove correre, ora stanno studiando e analizzando le informazioni disponibili.

Ryabkov non vede problemi per la sicurezza della Russia a causa del ritiro degli Stati Uniti dal Don. Ma il trasferimento degli Stati Uniti ai suoi alleati, e viceversa, dei dati ottenuti nell'ambito dell'OST, dopo il ritiro di Washington da questo accordo, porterà all'emergere di ulteriori politico e complicazioni legali.

Ti ricordiamo che il 21 maggio 2020, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato che gli Stati Uniti stanno lasciando questo accordo internazionale, a cui partecipano più di 30 stati. Poi iniziato reazione nervosa in molti leader europei. Gli alleati Nato di Washington hanno invitato la Casa Bianca a non recedere dall'accordo. Allo stesso tempo, la presidente della Camera dei rappresentanti del Congresso degli Stati Uniti Nancy Pelosi ha criticato il presidente americano.
  • Foto utilizzate: https://pxhere.com/
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
    Nablyudatel2014 23 può 2020 22: 53
    -4
    Mosca ha rifiutato l'opportunità di firmare un nuovo trattato, invece di Don

    1. A.Lex Офлайн A.Lex
      A.Lex (Informazioni segrete) 24 può 2020 20: 14
      +1
      E perché questo video?
  2. GRF Офлайн GRF
    GRF 24 può 2020 09: 57
    +4
    Probabilmente, le perdite umane che un migliaio e mezzo di testate nucleari possono infliggere all'America, inoltre, un po' imbrattate in tutta Europa, non sono così spaventose. Mi chiedo qual è il danno accettabile ora? Quando erano 15mila, questi contratti "non redditizi" sono stati firmati e sospirati di sollievo...

    A quanto pare, con l'uscita dal Don, è tempo di accennare alla chiusura del nostro settore dello spazio vicino, che i nostri missili antiaerei raggiungono. Lascia che le orbite dei loro satelliti spaziali salgano più in alto ...