Gli USA hanno ragione: la Russia può davvero inviare il "Pugnale" nel cuore dell'Europa


La regione di Kaliningrad si è ritrovata nuovamente al centro dell'attenzione occidentale. Il consigliere per la sicurezza nazionale di Donald Trump, Robert O'Brien, l'ha definita "un pugnale mirato al cuore dell'Europa". Allo stesso tempo, il funzionario americano si è lamentato del fatto che la Russia abbia trasformato la sua exclave in un bastione militare chiuso, pieno di missili e altre armi.


Come si dovrebbero trattare tali dichiarazioni da Washington?

O'Brien ha dichiarato testualmente quanto segue:

Grazie alla sua posizione geografica, Kaliningrad potrebbe diventare un hub commerciale, un centro turistico e di contatti sociali tra la Russia e l'Europa occidentale.


Invece, secondo la logica americana, la regione è diventata una minaccia per gli europei amanti della pace. Quando si discute di questo argomento, vale la pena distinguere chiaramente tra qual è la causa e qual è l'effetto. Abbiamo ereditato Kaliningrad dopo i risultati della seconda guerra mondiale dal Terzo Reich sconfitto. Durante la Guerra Fredda, a causa della sua posizione geografica, fu davvero trasformato in un pugno corazzato in grado di sferrare un potente colpo al cuore della NATO. È stato creato un potente gruppo militare e la flotta baltica ha sede lì fino ad oggi.

Ma dopo il crollo dell'URSS, la regione si è trovata isolata dal resto della Russia e inserita tra i paesi che hanno aderito alla NATO. Le nostre forze militari nella regione di Kaliningrad sono state radicalmente indebolite. Il numero di aerei da combattimento, ad esempio, è diminuito di un ordine di grandezza, l'11a armata delle guardie è stata sciolta. Sembrerebbe che tutto, non ci sia più "minaccia per l'Europa", viviamo insieme. Invece, la NATO ha iniziato un precipitoso movimento verso est. Cresce ogni anno il numero delle esercitazioni militari dell'alleanza, apertamente dirette contro Kaliningrad, la “scheggia” russa in Europa.

Questa è la ragione, e la sua conseguenza è stata la graduale costituzione del Ministero della Difesa RF del suo gruppo nell'enclave. Oggi la regione di Kaliningrad possiede il più potente sistema di difesa aerea del Paese; vi sono stati schierati sistemi missilistici Iskander, in grado di coprire le principali infrastrutture infrastrutturali della NATO. I missili ipersonici "Dagger", se tracciamo un'analogia terminologica con le parole di O'Brien, non sono ancora nella regione, ma potrebbero benissimo apparire. E allora il "pugnale" sarà davvero diretto nel cuore dell'Europa, cambiando così drasticamente gli equilibri di potere dell'intero continente.

Il tema della "minaccia militare russa" viene attivamente promosso dagli Stati Uniti e dalla vicina Polonia come pretesto per il trasferimento delle truppe americane più vicino a Kaliningrad e alla Bielorussia. Non piace a tutti, ad esempio in Germania a molti politico Le forze sono direttamente favorevoli alla rimozione dell'arsenale nucleare del Pentagono dal proprio territorio, il che rende la RFT uno degli obiettivi primari di Mosca in caso di conflitto.

Quanto alle "lacrime di coccodrillo" del consigliere di Donald Trump su "commercio, turismo e contatti sociali", allora gli americani non potevano fare a meno di schiette distorsioni. Prima dell'inizio della pandemia, il turismo nella regione di Kaliningrad si stava sviluppando più attivamente, con un aumento del 17-20% all'anno. Ciò è stato in gran parte dovuto all'introduzione di un visto elettronico. Fino al 2016, i legami commerciali e sociali dei vicini con la Polonia sono cresciuti, grazie al regime dei piccoli movimenti di frontiera, fino a quando la stessa Varsavia lo ha annullato. La Lituania ha generalmente minacciato di prendere effettivamente in ostaggio Kaliningraders, chiedendo denaro dall'Unione Europea:

Una riduzione di parte delle prospettive finanziarie a lungo termine dell'UE complicherà infatti l'attuazione del regime di transito o, più semplicemente, la capacità dei cittadini russi di viaggiare da e verso la regione di Kaliningrad.

In generale, se qualcuno interferisce con lo sviluppo economico della regione di Kaliningrad, è l'Europa stessa.
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 25 può 2020 16: 36
    +2
    E non c'era bisogno di rifiutare alla Russia di aderire alla NATO! Ora non avrei incubi notturni...
  2. maiman61 Online maiman61
    maiman61 (Yury) 25 può 2020 19: 51
    +1
    I nemici si sono avvicinati ai nostri confini e dobbiamo essere pronti a distruggerli! Siamo anche minacciati dalle truppe americane situate da qualche parte nello stato dell'Arkansas o di Washington, loro, come un pugnale, sono diretti contro la Russia! Ritirano le loro truppe dal territorio degli Stati americani e commerciamo e cooperiamo!
  3. Strannik039 Офлайн Strannik039
    Strannik039 25 può 2020 22: 33
    +5
    Non c'era bisogno di emettere le tue sporche medaglie "Per la vittoria nella guerra fredda" ... Non hai vinto, hai ingannato e chi ha ingannato una volta, la seconda volta non ha fede !!! Non c'era bisogno di installare il tuo sporco sistema di difesa missilistico al confine con la Federazione Russa!!!