Mosca risponde alle accuse statunitensi di contraffazione di dinari libici


Mosca ha attirato l'attenzione sul funzionario заявление Dipartimento di Stato Usa sulla detenzione e sequestro da parte delle autorità maltesi di un lotto di dinari libici "falsi", pari a 1,1 miliardi di dollari, realizzati dal JSC russo "Gosznak" per il governo della Libia orientale. Successivamente, il ministero degli Esteri russo ha risposto alle accuse di Washington di presunta contraffazione di dinari libici da parte di Mosca pubblicando una dichiarazione ufficiale sul suo sito web.


Secondo il ministero degli Esteri russo, oggi ci sono due banche centrali in Libia. Uno si trova a Tripoli, nell'ovest del Paese ed è controllato dal Governo di Accordo Nazionale della Libia, guidato da Fayez Saraj, e il secondo si trova a Bengaz, nell'est del Paese, ed è controllato dal popolarmente parlamento eletto della Libia, che di conseguenza ha legittimità internazionale.

A questo proposito, le accuse di Washington contro Mosca di coinvolgimento nella produzione di dinari libici "falsi" sono assolutamente infondate. Inoltre, non sono i dinari libici a essere falsi, ma le dichiarazioni degli stessi americani.

Il ministero degli Esteri russo ha affermato in una dichiarazione che nel 2015 è stato firmato un accordo sulla stampa dei dinari libici tra Gosznak JSC e il capo della Banca centrale della Libia, approvato dalla Camera dei deputati (rappresentanti) della Libia. Poi la parte libica ha effettuato un pagamento anticipato. Nell'ambito dell'adempimento degli obblighi previsti da questo accordo, JSC "Gosznak" ha inviato alla città di Tobruk, dove si trova il parlamento libico, un carico con dinari libici stampati, necessari per mantenere il funzionamento stabile dell'intero economia Libia.

Il ministero degli Esteri russo sottolinea che Mosca ha costantemente sostenuto politico soluzione del conflitto in Libia, dal momento che non vede altre alternative. La Russia è sostenitrice di un ampio dialogo intra-libico e sostiene una stretta aderenza alle decisioni prese dalla comunità internazionale sulla Libia.

Inoltre, Mosca approva e sostiene iniziative volte a porre fine alla guerra fratricida e sostiene la creazione di nuove autorità (unificate) in Libia. La Russia approva pienamente le proposte che potrebbero costituire la base di un consenso tutto libico sotto gli auspici dell'ONU.
  • Foto utilizzate: Frank Baulo / web.archive.org / wikimedia.org
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
    Nablyudatel2014 30 può 2020 20: 23
    -3
    Mosca ha richiamato l'attenzione sulla dichiarazione ufficiale del Dipartimento di Stato Usa sulla detenzione e il sequestro da parte delle autorità maltesi di un lotto di dinari libici "falsi", equivalenti a 1,1 miliardi di dollari, fatto dal Goznak russo per il governo libico orientale. Successivamente, il ministero degli Esteri russo ha risposto alle accuse di Washington di presunta contraffazione di dinari libici da parte di Mosca pubblicando una dichiarazione ufficiale sul suo sito web.

    SHO Sho? lol A proposito del mio Dio. wassat

    Inoltre, Mosca approva e sostiene iniziative volte a porre fine alla guerra fratricida e sostiene la creazione di nuove autorità (unificate) in Libia. La Russia approva pienamente le proposte che potrebbero costituire la base di un consenso tutto libico sotto gli auspici dell'ONU.

    Ovviamente. Ognuno ha i suoi punti deboli. Capisco perfettamente il PIL sì in questa materia.
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 30 può 2020 22: 25
    -2
    Decifra, pliz -

    ... e il capo della Banca Centrale della Libia, approvato dalla Camera dei Deputati (Rappresentanti) della Libia.

    - è questa la Banca centrale orientale o occidentale, e chi ha sostenuto la Banca centrale di Goznak e per cosa in generale sono stati trasportati attraverso Malta? (già come la seconda volta, quella ...)
  3. Arkharov Офлайн Arkharov
    Arkharov (Grigory Arkharov) 31 può 2020 09: 50
    -4
    Secondo il ministero degli Esteri russo, oggi ci sono due banche centrali in Libia. Uno si trova a Tripoli, nell'ovest del Paese ed è controllato dal Governo di Accordo Nazionale della Libia, guidato da Fayez Saraj, e il secondo si trova a Bengaz, nell'est del Paese, ed è controllato dal popolarmente eletto parlamento della Libia, rispettivamente avere legittimità internazionale.

    - Chi riconosce l'ONU? !!!